Home Alla ricarica Ecco le colonnine per le barche, da Portofino al Garda

Ecco le colonnine per le barche, da Portofino al Garda

0
CONDIVIDI
Nautica elettrica
La stazione di ricarica nel porto di Portofino

Le colonnine fast nei porti sono sempre più numerose grazie ad Aqua (leggi qui). Ma si moltiplicano le iniziative anche di altri operatori, anche se non fast, per alimentare le batterie delle barche. Vediamo le ultime iniziative dal Garda a Portofino.

Nautica elettrica
La barca elettrica pronta per la ricarica

Ricordiamo anche le tante prese collocate nei 160mila posti barca italiani che possono permettere l’alimentazione lenta delle imbarcazioni ormeggiate (leggi qui). Un capitale tutto da valorizzare.

 

Enel X Way approda a Portofino

Enel X Way offre energia per alimentare le batterie delle barche elettriche. Una stazione di ricarica inaugurata nei giorni scorsi. “Ci sono circa 500 colonnine Enel per auto in Liguria una sola per la nautica ed è a Portofino. Partiamo da qui, da uno dei luoghi più conosciuti e più belli al mondo per ampliarci nel Tigullio e in Liguria“. Parole di Lorenzo Rambaldi, responsabile innovazione e sostenibilità di Enel X Way.

Nautica elettrica
L’inaugurazione della stazione di ricarica Enel X Way a Portofino

Vediamo come funziona a iniziare dai prezzi: 50 centesimi al kw/h ricarica fino a 75kW in DC e 22kW in AC e “coprendo tutti gli standard al momento sul mercato“. Il sindaco della località turistica Matteo Viacava parla del progetto Portofino Carbon Free per “soluzioni a basso impatto per il trasporto su acqua e su gomma. Uno degli obiettivi cui miriamo con maggior interesse“.

A San Felice la colonnina della multiutility Garda Uno

Colonnine nautica elettrica
Le colonnine elettriche per la barche – Foto di Garda Uno

Dopo le stazioni di ricarica per scooter e auto Garda Uno, la multiutility nata sul lago di Garda nel 1974, ha pensato alla mobilità elettrica su acqua al porto di San Felice: una colonnina per le barche elettriche. Iniziativa che non nasce nel deserto visto che nell’area opera un noleggiatore che offre il servizio anche agli ospiti di un hotel. Ma non è finita qui: l’Autorità di bacino Laghi di Garda e Idro hanno autorizzato e finanziato la posa di due boe dedicate all’ormeggio di barche elettriche. Si stanno costruendo le condizioni minime per lanciare la nautica elettrica visto che in alcune zone si può navigare solo in elettrico (leggi qui).

Come si utilizzano. C’è pure il car sharing pubblico

La società pubblica dà queste indicazioni per l’uso delle colonnine di ricarica dedicate ai natanti elettrici. “Sono accessibili a tutti gli utenti tramite Mobility Card collegata ad un contratto flat sottoscritto con Garda Uno o attraverso Direct Payment, scansionando il QR Code presente accanto alle prese è possibile inserire i dati della propria carta di credito o PayPal ed avviare la sessione di carica“. Anche senza abbonamento.

Nautica elettrica
La colonnina di ricarica per barche elettriche a San Felice

Lungo i caratteristici paesi che si affacciano sul Guarda è presente una rete di stazioni di ricarica e il servizio pubblico di car sharing. Si possono noleggiare auto, scooter e van elettrici e come sottolineano: “Alimentati ad energia 100% rinnovabile. In quattro stazioni di noleggio, c’è una app per prenotare e utilizzare i mezzi e assistenza 7/7 24h“. A disposizione ci sono le Renault Zoe e gli scooter elettrici Askoll S2.

 

– Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it –

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome