Home Alla ricarica I costi veri della ricarica Ultra Fast? Minori di quel che si...

I costi veri della ricarica Ultra Fast? Minori di quel che si crede

0
CONDIVIDI
ricariche scontate

I veri prezzi della ricarica ultra fast. È tempo di vacanze e le mete di molti si trovano a distanze superiori all’autonomia dell’auto. Nonostante, come visto, molti veicoli ormai abbiano abbattuto la soglia dei 500 km, la media delle auto più recenti è di circa 250/300 km autostradali. Se la destinazione è più lontana, bisogna  ricaricare in itinere. In questi frangenti ricorriamo alle ricariche Fast (fino a 50 kW) o ultra Fast (fino a 350 kW). Attualmente la rete Ultra Fast  più sviluppata è  Ionity:  in Italia 18 stazioni (con almeno 4 ricariche) e 3 di prossima apertura.

I veri prezzi della ricarica Ultra Fast: facciamo i conti

Spesso, quando si affronta l’argomento dei costi, si cita il fatto che, presso le stazioni di ricarica Ultra Fast di Ionity, il costo a kWh sia di ben 0,79 euro. Oltre 4 volte il prezzo che paghiamo a casa. E a volte si finisce per concludere che forse allora non è così conveniente muoversi in elettrico. Ma è davvero così? In quanti pagano davvero questo prezzo? Probabilmente solo gli utenti (molto) occasionali. Partiamo da una premessa, nota a chi guida elettrico, ma molto meno o per niente a chi non lo fa. L’auto elettrica, di regola, non si ricarica alla Fast o all’Ultra Fast. Si sfruttano i momenti in cui sarebbe comunque parcheggiata per caricare lentamente in AC. Certo, quando invece si è in viaggio, le soste sono più brevi e allora le Fast e Ultra Fast diventano più importanti. Ma, per la stragrande maggioranza delle persone, questo tipo di ricaricarappresenta l’eccezione e non la regola.

Immaginiamo che il sig. Bianchi guidi una Hyundai Kona 64 kWh per circa 20.000 km all’anno. Immaginiamo che gli oltre 300 km di range (nella peggiore delle condizioni) coprano tutte le necessità quotidiane di mobilità. E che quindi, fino a quando il sig. Bianchi non si sposta per oltre 300 km durante il giorno, egli possa affidarsi esclusivamente alla ricarica casalinga notturna, a quella sul lavoro o di prossimità in corrente alternata. Ora, se un paio di volte all’anno dovesse aver bisogno di effettuare un viaggio per una distanza superiore ai 300 km, e dovesse utilizzare le colonnine delle stazioni Ultra FAST di Ionity, in assenza di qualsiasi abbonamento, egli pagherebbe 0,79 Euro/kWh. Se immaginiamo ad esempio due viaggi da 500 km l’uno e ricariche per 100 kWh presso Ionity, il sig. Bianchi spenderebbe 79,00 Euro per tali ricariche. Per i restanti circa 3000 kWh ricaricati a casa, il suo costo sarebbe invece di circa 0,17/0,18 Euro/kWh, per un totale di 525,00 Euro. Il suo costo annuale medio sarebbe quindi di poco più di 0,19 Euro/kWh. Il pur alto costo delle ricariche Ionity sarebbe ampiamente mitigato dal fatto che la maggior parte delle ricariche avverrebbe a casa, a prezzi molto più bassi.

E se i nostri viaggi lunghi sono più frequenti…

Hajesch
Michael Hajesch con il nuovo Ionity HPC al Salone di Francoforte

E se il nostro sig. Bianchi avesse bisogno di viaggiare di più? Immaginiamo che egli debba affrontare 6 viaggi di 500 km ciascuno ogni mese, nei quali  sia sempre costretto alle ricariche ultra Fast . Se così fosse, il sig. Bianchi avrebbe una percorrenza annua di 56.000 km. Di questi 36.000 km sarebbero percorsi appoggiandosi alle ricariche Ultra FAST, presso le quali ricaricherebbe 3600 kWh in un anno.

Se il sig. Bianchi pagasse la tariffa piena di 0,79 Euro/ kWh, pagherebbe a ioinity 2.844,00 Euro in un anno di elettricità. Il suo costo medio annuale sarebbe quindi di 0,51 Euro/ kWh. In questo caso, l’alto costo delle ricariche Ultra Fast farebbe lievitare di molto il costo medio annuale di ricarica. Pagare 0,51 Euro/kWh significa un costo di circa 9,30 Euro/100km. Come se guidassimo un’auto diesel da 16 km/litro di percorrenza. Si può fare certamente di meglio!

Scattano le tariffe FLAT dei costruttori

I clienti Volkswagen ID, a fronte di canone mensile di 9,99 Euro, possono ricaricare a 0,30 Euro/kWh presso le Ultra FAST di Ionity

Ionity è una joint Venture dei gruppi BMW, Ford, Hyundai, Mercedes Benz e Volkswagen (con Audi e Porsche) per agevolare, anche economicamente, i propri clienti, i costruttori offrono loro tariffe calmierate, a fronte di un canone mensile (da 9,99 Euro fino a 17,51 Euro) o annuale (Mercedes, con 99,00 Euro all’anno).

Un dettaglio dell’offerta che BMW riserva ai propri clienti

Nel caso ad esempio di una necessità di ricariche Ultra FAST per 300 kWh/mese, il costo medio (comprensivo del costo fisso del canone) varia tra i 0,32 e i 0,37 Euro/kWh. Praticamente più basso del costo medio di una semplice ricarica FAST.

Abbiamo raccolto in questa tabella canoni e tariffe che BMW, Volkswagen, Mercedes, Audi, Hyundai e Porsche riservano ai propri clienti. I clienti Porsche, per i primi tre anni dall’acquisto, non pagano alcun canone e ricaricano alla tariffa dedicata di 0,33 Euro/kWh.

Per tornare al nostro esempio, ecco che, sottoscrivendo una Charge MyHyundai Smart, il sig. Bianchi pagherebbe le sue ricariche Ultra Fast 0,35 Euro/ kWh. Riportando in questo modo il suo costo medio annuale a 0,27 Euro/kWh.

Ecco i veri prezzi della ricarica ULTRA FAST. Se la mia auto non è tra queste, devo spendere di più?

Se il sig. Bianchi non avesse una Hyundai, o se semplicemente non trovasse adeguata la flat proposta, potrebbe semplicemente rivolgersi al libero mercato. Scoprirebbe che ad esempio Duferco, anche in assenza di flat, quindi a canone zero, fa pagare le Ultra Fast di Ionity “solo” 0,65 Euro/kWh. Meno che Ionity stessa. Indipendentemente dal consumo.

soldi

Altra possibilità è ad esempio l’acquisto di un pacchetto mensile da 300 kWh al costo di 61,00 Euro. Costo a kWh 0,20 Euro. Ma attenzione. Questo è valido per ricariche quick e fast. Nel momento in cui andassimo a utilizzare i kWh di questo pacchetto presso le colonnine Ionity, pagheremmo un’extra di 0,25 Euro a kWh. Quindi il costo effettivo sarebbe di 0,45 Euro/kWh. In ogni caso oltre il 40% più basso del prezzo “di listino”.

Nel caso in cui invece accettassimo di acquistare il bundle da 300 kWh al costo di 61,00 Euro e attivassimo il servizio Ultra Fast al costo di 20,00 Euro/ mese, potremmo arrivare a pagare i kWh ricaricati presso le stazioni Ionity solo 0,28 Euro/kWh (canone incluso). Ovviamente il rovescio della medaglia sta in questo caso nel fatto che si tratta di un pacchetto prepagato. E non sono previsti rimborsi per i kWh non sfruttati. Quindi, se vogliamo avvantaggiarci di una flat di questo tipo, dovremmo essere piuttosto certi di avere un consumo molto regolare.

Una cosa è certa: nessun automobilista elettrico pagherà mai 0,79 euro a kWh ricaricando sempre con le Ultra Fast di Ionity. O meglio, dovrebbe volerlo fortemente. Altrimenti troverà sempre e comunque una soluzione scontata del 30-40% almeno adatta alle sue esigenze.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome