Home Due ruote E-bike Yamaha: tre modelli dopo anni di attesa

E-bike Yamaha: tre modelli dopo anni di attesa

1
CONDIVIDI

E-bike Yamaha, tre modelli in arrivo dopo anni di attesa. E-mtb Moro 07 ma non solo, ci sono anche una e-gravel e una urban sorprendente

La aspettavamo da anni e finalmente ecco la e-bike Yamaha. Anzi le e-bike  Yamaha. Infatti si tratta di una e-mtb full suspended, una e-gravel e una urban però multitasking. Anni di progettazione  alle spalle per un trio molto interessante. Ma sono stati anni pure di intenso lavoro nel mondo della componentistica. A partire dai motori super performanti. Insomma a Iwata non sono stati con le mani in mano elettricamente parlando.

Tre e-bike dopo anni di lavoro

Infatti Yamaha da tanti anni è tra i nomi protagonisti della rivoluzione delle e-bike, soprattutto quando si parla di alte prestazione e e mountain bike. Proprio per questo la più intrigante delle tre rimane la Moro 07 e-mtb completamente made in Yamaha. Dei progetti si parla da anni e finalmente eccola qui. Per l’acquisto pare si debba attendere la fine dell’anno (così come per sapere quanto costa) ma intanto le specifiche ci sono tutte. E-bike Yamaha, tre modelli dopo anni di attesa.

Ecco Moro 07, e-mtb Yamaha che ricorda le moto da cross di Iwata

Ecco allora Moro 07, una all-mountain con 150 millimetri di escursione. Yamaha descrive lo sviluppo della bici e del telaio come olistico, cioè coordinato. Per fare in modo che tutti i componenti lavorino all’unisono e raggiungano il massimo delle prestazioni di ognuno. In particolare il telaio Dual Twin è ispirato alle moto Yamaha vincitrici di molte gare, che presenta il tubo orizzontale diviso in due all’interno del quale trova posto l’attacco dell’ammortizzatore.

le geometrie marchio di fabbrica Yamaha
la forcella è in alluminio

Motore e batteria sono Yamaha 100%

 

La parte elettrica non poteva che essere il motore PW-X3, con 250 watt di potenza, e coppia di 85 Nm. L’assistenza alla pedalata fornita è immediata grazie al sistema Zero Cadence. Producendo 85 Nm di coppia. L’ultimo PW-X3 di Yamaha è l’unità di trasmissione più leggera, più piccola e più potente dell’azienda. Le sue dimensioni compatte danno un fattore Q stretto insieme a un’eccellente altezza da terra per prestazioni fuoristrada superiori. La tecnologia Zero Cadence fornisce assistenza istantanea e la sua modalità di supporto automatico fornisce potenza extra in salita e con vento contrario.

Il tutto è alimentato dalla batteria compatta da 500 Wh Yamaha Lithium Ion, con il controllo remoto InterfaceX. La batteria è completamente integrata nel telaio Dual Twin per ottenere un bilanciamento delle masse ottimale per una guida offroad facile e meno fisica. Il comando remoto Interface X è l’unità di controllo LED minimalista e che consente la connettività con gli smartphone per comunicazioni, navigazione e altro ancora. Dotata di tecnologia Bluetooth Low Energy per una facile connettività con lo smartphone e tecnologia ANT+ per la compatibilità con il ciclocomputer.

Motore compatto ovviamente Yamaha

Le sospensioni sono affidate a RockShox, con la forcella Lyric Select RC da 160 mm di escursione, e l’ammortizzatore Super Deluxe Select+ RT, Deboair e 150 mm di di travel. La trasmissione invece è tutta a marchio Shimano, con un mix di Shimano SL/RD e Deore XT M8100, a 12 velocità e cassetta Hyperglide+. I freni sono Magura MT5 a 4 pistoncini, con dischi da 203 mm.

Le altre due non accompagnano e basta

Ma non finisce qui perché  ci sono altri due  modelli a completare la prima gamma e-bike di Yamaha. Parliamo della e-gravel Wabash RT e di CrossCore RC che possiamo definire una urban bike crossover.

Per quanto riguarda la CrossCore RC monta il motore PW series-ST compatto e silenzioso con 70 Nm di coppia. Il manubrio è flat  e le manopole di tipo bar-end per avere una posizione di pedalata eretta.  Telaio in alluminio con forcella dalla corsa di 63 mm e pneumatici da 27 pollici e mezzo. Sono anche previsti un buon numero di optional come portapacchi e parafanghi per rendere la e-bike più consona alla guida in strada o su sterrato.

Yamaha modello urban
E il gioiellino gravel

La e-gravel Wabash è prodotta in tre misure, ha  un manubrio piuttosto ampio e nasce per poter andare dalla strada ai  sentieri in sterrato. Il motore è lo  stesso  della CrossCore RC e la  coppia massima sempre da 70 Nm. Pesa 21 kg che non sono  tanti per una bici di questo genere. Ovviamente la batteria è Yamaha da 500 Wh, così come il propulsore.

— Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Sembra montata bene ma lascia perplessi il fatto che ha solo 500wh di batteria quando ormai tutti i produttori stanno arrivando a 750/900.., inoltre trovo poco pratico il fatto che non posso inserire una borraccia nel telaio…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome