Home Bici Prima Pagina E-bike pieghevole, dopo il coronavirus

E-bike pieghevole, dopo il coronavirus

2
CONDIVIDI

E-bike pieghevole può essere la risposta giusta alla domanda: come muoversi in città per non intasare il traffico e evitare i mezzi pubblici troppo affollati? Vaielettrico ve ne consiglia 10 adesso sul mercato

Una e-bike pieghevole, o folding, può essere la risposta giusta per chi si deve muovere su brevi percorsi per raggiungere il proprio luogo di lavoro o per i brevi spostamenti giornalieri nell’Italia del post coronavirus. Le folding bike, che si caricano facilmente sui mezzi di trasporto e si parcheggiano in ufficio, possono contribuire alla mobilità integrata in città. Ma visto che molte hanno autonomia anche di 50 km possono sostituire del tutto i mezzi pubblici.

Un’alternativa più rapida delle inevitabili file per salire su metropolitane e autobus nella seconda fase di uscita dalla pandemia dunque. Ma anche mezzi di trasporto utili nel futuro normale che prima o poi arriverà, magari senza auto a intasare le città.

E-bike pieghevole: la proposta italiana

K2 Italwin

Italwin presenta una linea di 4 folding bike elettriche: K2 MAX, K2XL, K2S e Flipper 3. Hanno tutte motore e batteria integrati nel corpo della bici e un peso che non arriva a 20 kg.

Anche la questione peso diventa fondamentale quando si deve portare con sé un oggetto, quasi quanto la capacità di richiudersi. Anche in questo Italwin ha lavorato bene, infatti Ks misura: 90x50x70 cm. Le batterie sono due diverse da 346 Wh e 378 Wh con autonomia di 60 e 70 km rispettivamente e tempi di carica di circa 5 ore. I prezzi stanno intorno ai 1.300 euro con piccole differenze tra un modello e l’altro.

Sullo stesso genere c’è la Club di Atala. Una e-bike pieghevole da 1490 euro di prezzo. Meccaniche e elettroniche di qualità superiore, con comandi e freni Shimano. La parte elettrica è di casa. La capacità supera i 40 km nonostante i 5 livelli di aiuto del motore e coppia di 80 Nm. A un prezzo di circa 1000 euro c’è la Folding S che ha coppia 25 Nm e caratteristiche inferiori, ma sempre di qualità.

Coppi è un marchio italiano con una lunga storia di e-bici di qualità. La bicicletta pieghevole da 20″ è una classica a pedalata assistita per muoversi in città, senza eccessive pretese. Massiccia (24 kg), ha un telaio in alluminio, motore da 250 W alimentato da una  batteria al litio 24V alloggiata nel portapacchi posteriore. Il cambio è uno Shimano a 6 velocità, con freni v-brake.

La sella con le molle è molto comoda per tutti i tipi di ciclisti. Si ricarica in 4/6 ore e ha autonomia di circa 30 km. La batteria è removibile con serratura di sicurezza. Prezzo intorno ai 599 euro su alcuni e-commerce.

E-bike pieghevole: costi bassi

Qualche giorno fa vi abbiamo proposto l’ultima nata di casa Xiaomi. Xiaomi Himo Z16 un piccolo capolavoro al prezzo di 2.499 RMB, equivalenti a 326 euro. Un prezzo super abbordabile per qualsiasi pendolare italiano che voglia evitare la ressa sui mezzi pubblici alla ripresa del lavoro. Può trasportare fino  100 kg alla velocità massima omologata di 25 km/h. L’autonomia dichiarata va da 55 a 80 km a seconda dell’utilizzo. Bisogna solo attendere che arrivi anche in Italia. Probabilmente a un prezzo ben maggiore di quello praticato il Cina

Ma Xiaomi costruisce anche la QiCycle EF1 è una bicicletta da città essenziale e dal design curato e ruote da 14 pollici. Grazie al suo motore da 250W a trazione anteriore può arrivare fino a 20Km/h richiedendovi uno sforzo minimo. La pedalata è infatti assistita elettricamente dal sistema di bordo caratterizzato dal sensore TMM torque, che regola la potenza da erogare in base al rapporto di coppia, e può essere impostata su tre livelli diversi.

Battery back Panasonic 18650 agli ioni di litio fino a 45 km con una sola ricarica. La bicicletta smart, in lega d’alluminio pesa 14,5 Kg, un peso basso per la sua categoria, ed è facilmente ripiegabile per essere portata ovunque con sé.

Lankeleisi è un marchio emergente che costruisce bici elettriche pieghevoli e fat dal design originale. La QF600 Elite è una bici leggera e versatile, con queste caratteristiche:
Motore da 240W e batteria agli ioni di litio 36V 15Ah/48V 12Ah. Con tempo di ricarica in 5-7 ore.
Freno a disco anteriore e ruote da 20″. Costo intorno ai 1000 euro. La QF600 Elite di Lankeleisi si può trovare su Amazon a prezzi inferiori a quelli del listino ufficiale.

E-bike pieghevole: chi la vuole fat

Per gli amanti delle ruote fat e del folding c’è sempre la napoletana Bad Bike. AWY: Always Whit You, è la più pratica della ricca gamma delle pieghevoli di Bad Bike, con ruote da 20 x 2,125” antiflat, è equipaggiata con freni a disco Tektro meccanici anteriore e posteriore, motore 8 Fun al mozzo posteriore, fari a Led azionabili dal manubrio e portapacchi posteriore di serie. Il peso è di 22 Kg. e nella gamma accessori è disponibile anche una borsa dotata di ruote tipo trolley, che rendono più pratico e leggero il trasporto.

Ci sono anche altre possibilità sul sito dell’azienda, dalla Bat alla Bad, fino alla Big Bad che è una delle poche folding con ruote da 24’’ la scelta è ampia. In questo caso non è la leggerezza o la facilità di trasporto il primo pensiero, ma si tratta comunque di e-bike di ottima fattura a prezzi non superiori ai 1500 euro.

La Dirt VTC di Revoe è un esempio di bici elettrica, pieghevole e con attitudine offroad. Si tratta di una cosiddetta bici All Path. Ha tecnologia innovativa, design sportivo e prestazioni elevate, con motore 250 Watts e batteria 36v – 10Ah, ruote in alluminio da 20′, pneumatici da fatbike CST e freni a disco anteriori e posteriori e cambio Shimano Tourney a 6 velocità. Ha un sistema con 3 modalità di supporto accessibili dal display: 6 km/h, 15 km/h e 25 km/h. La bici elettrica pieghevole Revoe Dirt VTC si trova a 799 euro su Amazon.

E-bike pieghevole: ultima chiamata

Sdream, azienda con sede a Los Angeles, è ancora disponibile a prezzo stracciato su Indiegogo.

Il tutto per una e-bike che pesa circa 16 kg. Inoltre la lega di magnesio è riconosciuta come materiale ecologico. La campagna di finanziamento sulla piattaforma Indiegogo è stata un successo. Sdream ha infatti raccolto oltre 400 mila dollari e adesso è in fase di vendita dei prodotti. Proprio sulla piattaforma di crowdfunding sono disponibili alcuni modelli a prezzo più che dimezzato. Infatti la Special DREAMer – Ur 250 Lite costa 780 euro contro i 1.750 del costo originale.

2 COMMENTI

  1. Io sto proprio cercando una fat bike elettrica con ruote da 20, ovviamente a norma, sui 1300 euro massimo.. oltre a queste due ne avete altre da consigliare?

Comments are closed.