Home Bici Prima Pagina E-bike mountain o gravel: Olympia vs Canyon

E-bike mountain o gravel: Olympia vs Canyon

0
CONDIVIDI

E-bike mountain o gravel, Italia o Germania. La sfida tra diverse filosofie di e-bike è aperta per chi vuole una bici a pedalata assistita che valichi i confini della città e possa assistere sui pendii e sulle strade extra urbane. Abbiamo voluto così analizzare e confrontare due modelli usciti da poco, ma che stanno riscuotendo successo. Si tratta della Ex 900 Sport di Olympia, azienda con sede a Piove di Sacco (PD) e la tedesca Canyon Grain: On.

La Canyon Grail:on nella versione più economica Cf7

Entrambe si appoggiano a un motore potente con 85 Nm di coppia massima per consentire assistenza anche sui pendii più ripidi e una risposta immediata. Sulle bici in esame conta molto la capacità di assistenza che supera sempre il 300%, ma anche una certa leggerezza del tutto per poter pedalare. Perché sia Olympia che Canyon vogliono far rimanere in strada le loro e-bike per centinaia di chilometri. Lo diciamo subito: non si tratta di e-bike economiche: si superano comodamente i 4.000 euro con i picchi della Grail:On eTap che arriva a 6.000 in virtù del cambio automatico.

Olympia Ex 900

E-bike mountain o gravel: Olympia

motore italiano OLI Sport da 85 Nm

La EX 900 Sport è dotata di un’autonomia straordinaria. Il motore italiano OLI Sport da 85 Nm è stato configurato appositamente su specifiche Olympia. La batteria proprietaria PowerNine 900 esprime la straordinaria capacità di 900 Wh, ottenuta comprimendo 50 celle di derivazione automotive nello spazio occupato da qualsiasi batteria integrata, senza scompensi sul peso. Per una ricarica completa servono sei ore.

L’assistenza alla pedalata è naturale e progressiva fino a cadenze molto elevate (120 Rpm). Con una sola carica si può arrivare ad una percorrenza di circa 290 chilometri in pianura. Su un percorso collinare una carica consente di affrontare circa 120 chilometri e ben 2400 metri di dislivello. Se invece si pedala in montagna, si può superare un dislivello di 4000 metri, utilizzando i livelli medio-bassi 1-2-3, con una totale di circa 85 chilometri percorsi. I dati variano pure col variare del peso del ciclista.

I progettisti della casa padovana hanno pensato innanzitutto al comfort e alla guidabilità. L’inclinazione del tubo piantone a 76° e la quota dello sterzo sono stati studiati per favorire una posizione comoda e stabile.

Olympia comoda e accessibile

Il telaio è in alluminio, leggero e resistente. EX 900 SPORT può accogliere più formati di ruota (29” l’anteriore, 27,5” o 29” la posteriore). La presenza del flip chip eccentrico consente di adeguare le geometrie della bici alle proprie preferenze nel caso si utilizzi l’allestimento “high” per una migliore conduzione in salita, oppure “low” per avere il massimo controllo della bici in discesa.

EX 900 SPORT è disponibile nelle misure S, M, L. Il prezzo di listino è 4.360 euro.

E-bike mountain o gravel: Canyon

Le bici gravel sono per loro natura ibride e versatili nell’utilizzo. In questa Canyon Grail:on elemento chiave è il cockpit Double Decker: la speciale disposizione delle fibre e la forma studiata per svincolare la presa alta dalle vibrazioni provenienti dall’avantreno minimizzano l’affaticamento delle braccia sui fondi sconnessi senza l’uso di pesanti elementi di sospensione.

Lo stesso concetto si ritrova nel reggisella VCLS 2.0, flessibile fino a 3 cm per assorbire tutte le asperità. Il leggero telaio, abbinato a componenti studiati ad hoc e a pneumatici ad alto volume, esalta le capacità da fuoristrada della Grail:ON. 

Il risultato in termini di guidabilità è garantito da un peso ridotto, inferiore a 16 kg. L’ampia gamma di taglie (2XS-2XL) e la silhouette minimalista già vincitrice del Red Dot Design Award fanno il resto.

Passo lungo e guida alta

La Grail:on ha un passo più lungo e pneumatici più larghi da 50 mm offrono la stabilità aggiuntiva richiesta quando si utilizza il motore per salire su terreni irregolari. Inoltre, una posizione di guida più rialzata all’anteriore aumenta il confort senza inficiare il feeling di guida. Tutte le Grail:ON inoltre dispongono di ruote DT Swiss della serie HG specifiche per le e-gravel e robuste trasmissioni monocorona.

Il passo lungo e gli pneumatici larghi della Grail:On

In termini di assistenza alla pedalata, la Grail:ON è costruita attorno al sistema di trasmissione Bosch Performance Line CX Gen4 di quarta generazione. Un motore potente, fluido e con elevata coppia studiata per i più impegnativi percorsi mountain bike. Con quattro livelli di supporto, Eco, Tour, Sport e Turbo. C’è un enorme quantità di coppia a disposizione (85 Nm) e il supporto rende fino al 340% dei watt espressi dal ciclista. La spinta del motore è progressiva nei livelli di assistenza massima e aiuta sempre di più mano a mano che si aumenta la forza muscolare.

motore Bosch
Il grande pacco batteria estraibile

La Grail:ON CF è disponibile in 3 modelli: la Grail:ON CF 8 eTap con cambio elettronico SRAM Force AXS eTap, ruote in carbonio ed un peso di soli 15,9 kg (taglia M), la Grail:ON CF 8 e la Grail:ON CF 7.