Home Due ruote E-bike gravel 2023: novità da Bianchi e Desiknio

E-bike gravel 2023: novità da Bianchi e Desiknio

0
CONDIVIDI

E-bike gravel 2023: nel nuovo anno la scelta di una bici ibrida  sembra quella vincente. Ecco cosa c’è di nuovo in casa Bianchi e Desiknio, capofila della fascia alta

La svolta elettrica di Bianchi avvenuta nel 2020 non conosce sosta e da poco è pronta la e-Arcadex. Una e-bike gravel di alta qualità e quindi non per tutte le tasche, ma che segna un punto nell’evoluzione di una specie che sta dominando il mondo delle due ruote elettriche e non solo. La gravel è una bici che nasce per soddisfare diverse necessità e  tutte al meglio. Dunque bisogna spendere qualcosa in più.

E-bike gravel 2023: Bianchi e-Arcadex

Nello specifico la nuova Bianchi e-Arcadex è una bici di fascia alta con materiali premium, come ad esempio il telaio Full Carbon. Proprio dalla struttura e dalla sua geometria parte la consapevolezza di Bianchi di fronte alla e-Arcadex. Un telaio in carbonio che permette di pedalare comodamente su alcune delle superfici più dure al mondo grazie proprio alla sua geometria. 

Eleganza Bianchi inconfondibile

 

Inoltre il telaio ha occhielli per montare accessori extra come parafanghi e molto altro. Il telaio è in grado di trasportare fino a 20 kg di attrezzatura extra, la nuova e-Arcadex può dunque diventare un alleato fondamentale per i viaggi più lunghi. Una  gravel deve permettere questo: progettare viaggi lunghi, ma essere pronta anche agli  spostamenti “domestici”. Quindi per rendere la pedalata più comoda, anche su terreni sconnessi, Bianchi ha aggiunto un ammortizzatore sotto la sella con escursione da 40 mm.Le gomme montate su questa e-bike sono 700x45c.

Una e-gravel di grande valore

La Bianchi e-Arcadex offre anche una batteria da 500 Wh che scompare nel tubo verticale principale del telaio. Batteria da rimuovere o installare in pochi secondi. Una carica completa dovrebbe assicurare fino a 115 km di autonomia, mentre la potenza arriva da un motore Bosch Performance Line CX montato centralmente, con 85 Nm di coppia e 250 W.

Il propulsore può dialogare con uno schermo Kiox a colori, il cambio invece è un Campagnolo EP EKAR a 13 rapporti. La nuova Bianchi e-Arcadex arriva nei colori Glacial, Forest e Desert in cinque taglie differenti: XS, S, M, L e X. Il prezzo parte da 6.249 euro. Per risparmiare qualcosa si può optare per la versione touring con luce LED incorporata, freni e cambio Shimano a 5.349 euro.

Dici e-gravel, pensi a Desiknio

Una risposta in rima giunge dalla Spagna, dove da qualche anno si  fa notare Desiknio soprattutto per tecnologia di bordo e per una sapiente scelta dei materiali. Le e-bike Desiknio utilizzano ad esempio sensori capaci di determinare la velocità in tempo reale, l’accelerazione, i consumi energetici e la frequenza della pedalata. La novità iberica si chiama X20 Gravel. 

Desiknio x20 gravel 12 kg in tutto

Anche in questo caso siamo nell’ordine di spesa alta. Infatti il costo arriva a 7.495 euro. Come con la Bianchi siamo di  fronte a un cambio Campagnolo a 13 velocità. Abbinato però al motore Mahle X20 con 23 Nm di coppia e batteria da 236 Wh. Il tutto per 12 kg totali di peso, quasi un record. 

E-bike gravel, ma non solo

Volendo poi la X20 è pure in versione Pinion che vanta un sistema Mahle X20 come al gravel. Ma questa bici ha un cambio interno a 9 velocità e una cinghia Gates. Il telaio è in alluminio e il peso generale non va oltre i 14 kg, il che è ottimo per una e-bike con queste caratteristiche. La batteria, innestata nel tubo principale, offre 236 Wh di energia come sopra. Il costo è sensibilmente più basso: 5.495 euro.

Sempre x20 ma Pinion: meno performance, ma ottima in città

Andando a limare  qualcosa sul costo finale troviamo l’ultima delle tre novità Desiknio. Parliamo di X35 Pinion: si tratta di un modello “base” che offre un sistema elettrico Mahle X35 a marcia singola, connesso alla ruota posteriore tramite cinghia, non una classica catena. Manca del tutto un cambio, dunque è perfetta per chi fa pochi spostamenti urbani e in città pianeggianti. La X35 11S invece aggiunge al pacchetto un cambio SHIMANO Deore XT a 11 velocità, si tratta dunque di una e-bike più versatile. La X35 a marcia singola costa 4.195 euro, mentre la X35 11S con cambio SHIMANO sale a 4.995 euro. Si può avere con telaio Standard oppure Comfort, più adatta per un pubblico femminile.

-Iscriviti  alla Newsletter e al canale YouTube Vaielettrico.it-

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome