Home Bici Ebike Bottecchia: qualità e innovazione

Ebike Bottecchia: qualità e innovazione

0
CONDIVIDI

Ebike Bottecchia: con BeGreen la casa veneta punta decisa al mondo della pedalata assistita. Decine di modelli per tutti i gusti all’insegna dei materiali di qualità e delle performance elevate

All’edizione 2018 di Eicma da poco conclusa a Milano si sono viste tante interessanti novità per il prossimo anno. Tra queste Bottecchia ha brillato per modernità e novità della sue proposte.

BeGreen si chiama la linea della storica casa di Cavarzere in provincia di Venezia. È in questo comparto che Bottecchia «esprime a pieno il suo spirito tecnologico e la sua ricerca nello sviluppo». 

La ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie ha portato alla creazione di modelli che soddisfino le  esigenze della mobilità sostenibile. «La nostra tradizione e l’esperienza decennale nelle bici muscolari si unisce alla ricerca tecnologica per creare prodotti all’avanguardia dalle straordinarie capacità, pensati e costruiti per diventare una vera e propria estensione del biker moderno».

La gamma Bottecchia ebike

Per il nuovo anno dobbiamo aspettarci dunque una linea completa di ebike, pronta a soddisfare le esigenze più diverse. Dalle city bike per girare con facilità tra il traffico urbano, alle trekking più sportive per affrontare percorsi misti, fino alle e-mtb front e full e all’ultima bici da corsa elettrica. 

Power unit di ultima generazione, batterie integrate a lunga durata e comodamente ricaricabili. Telai leggeri e maneggevoli, componenti che si integrano perfettamente tra loro e design dall’appeal unico.

Nuovi modelli significa anche motori nuovi. Come i collaudatissimi Shimano Steps, Brose, ETR 3, Fazua e Bafang. Tecnologie progettate per essere ospitate da MTB, road bike e city bike.

Bottecchia dalla e-road alla montagna

Non può mancare un modello da strada aggressivo in un marchio che fa delle corse professionistiche il suo fiore all’occhiello. Allora ecco la Be 90 Pulsar, bici elettrica da strada ad alte prestazioni.

 

Unisce la tradizione telaistica e l’esperienza delle bici corsa alle moderne tecnologie dei sistemi di assistenza, per venire incontro alle esigenze di tutti i road bikers. «Non è nata semplicemente una e-road bike – promettono dal quartier generale – è nata una nuova esperienza di ciclismo».

Il telaio  è in carbonio monoscocca, così come la forcella, con batteria integrata Pulsar. Allestimento con cambio e freni a disco Shimano Ultegra. Batteria Fazua a ioni di Litio da 36 V e 250 Wh integrata nella scocca. Pensata per assistere principalmente nelle salite più impegnative ed essere pedalata normalmente in pianura e in discesa.

Il motore è un Fazua con potenza di 250 V e 60 Nm di coppia massima. La Pulsar è proposta in 5 misure di scocca differenti e ha un peso totale di appena 14 kg. Prezzo superiore ai 5.000 euro, ma è possibile trovare in giro qualche sconto.

Dove Bottecchia esprime tutto il suo potenziale è nelle e-mtb. Ci sono addirittura 11 modelli tra i quali scegliere. Dall’aggressiva Quasar, perfetta per trail veloci e scorrevoli con “saliscendi” che richiedono concentrazione. Fino alla Thunder che pesa appena 19 kg grazie alla scocca in carbonio e l’equipaggiamento fornito totalmente da Shimano. Ricariche ridotte a 2 ore e mezzo e resistenza a freddo e caldo. Parliamo di ebike praticamente professionali: viaggiamo su costi da 6.000 euro o poco meno.

E-mtb a prezzi convenienti

Ci sono però modelli come la Be 32 che costa 1.900 euro ed è in promozione. Una mountian bike elettrica ottima, con allestimenti Shimano e batteria Panasonic che consente un’autonomia di 130 km. Il peso raggiunge i 25 kg, ma si tratta di un mezzo perfetto per chi si vuole avventurare nei boschi senza scalare la montagna.

C’è poi anche la Be 61 Proton con cerchi da 27,5’’ e forcella Rock Shox. Super ammortizzata sempre Rock shox per terreni difficili. Ruote che vanno sulla via della fat bike ma un peso di 24 kg. Anche questo modello è proposto in sconto al prezzo di 3.900 euro. 

Bottecchia City e Folding

Ci sono anche le e-city bike. Una decina di modelli diversi per lui e per lei con batteria integrata oppure inserita sopra la ruota posteriore.

Come avviene nella Be 18, proposta in un elegante color marrone e motorizzata Bafang. La batteria Samsung da 36 V e 10 Ah è certificata per 800 cicli di ricarica e permette un’autonomia fino a 130 km. Il prezzo è di 1.900 euro (in promozione a 1.500 per la versione test).

Per quanto riguarda le pieghevoli ci sono le due varianti di Graziella che richiama in tutto la storica mini bicicletta del marchio veneto. Parliamo della Genio e della Agile: la prima con un peso di 18 kg, batteria ultraslim posteriore e portapacchi. La seconda più dinamica con la batteria integrata nel corpo centrale ma un peso superiore di 2 chili. Per entrambi i modelli il motore consente autonomia di 60 km e il prezzo supera di poco i 1.000 euro.

Già perché Bottecchia ha una rete capillare di vendita in tutta Italia e sul web è sempre posssibili trovare l’occasione giusta.