Home Auto E se volessi un Pick-up elettrico? Ecco cosa c’è in arrivo

E se volessi un Pick-up elettrico? Ecco cosa c’è in arrivo

3
CONDIVIDI
pick up elettrico
Il pick-up elettrico Ford F-150 Lightning

Ci scrive Marco, possessore di un Fiat Strada Diesel del 2004, chiedendoci se il mercato italiano offre qualche Pick-up elettrico; lui ne comprerebbe volentieri uno, in sostituzione di quello che ha. E questo ci ha fornito lo spunto per alcune riflessioni.

di Emidio Paci

Purtroppo il nostro caro lettore dovrà aspettare ancora un pò, perché di Fiat Strada elettrici all’orizzonte non se ne vedono. Ma altri Pick-up sì, anche del gruppo Stellantis di cui Fiat come tutti sapete, fa parte. Questa configurazione di nicchia, è apprezzatissima oltre Oceano, ma sta ormai prendendo piede, anche al di fuori del territorio americano.

Non solo Cybertruck

Quando si parla di Pick-up elettrico, sono sicuro che il primo pensiero di tutti è, il Tesla Cybertruck. Non potrebbe essere altrimenti, visto che in comunicazione, Elon Musk è imbattibile. Così come è imbattibile in lungimiranza, anche se i tempi previsti per il lancio sul mercato di questo mastodontico veicolo, hanno subito uno slittamento.

pick-up eletttrico
Il Tesla Cybertruck

Lo si apprende dal configuratore on line, che impedisce fino all’inizio del 2022 di effettuare i preordini, che saranno tantissimi, tant’è che si è passati dalle 250.000 prenotazioni con caparra da 100 euro nel 2019, a 1.250.000 prenotazioni.

I ritardi non sono imputabili né al Covid-19 né alla carenza di chip di cui si parla molto ultimamente, ma a problemi di sviluppo e industrializzazione. Infatti è noto che il Cybertruck, subirà leggere modifiche al ribasso, nelle dimensioni, che sapranno comunque impressionare con una lunghezza di 589 cm, una larghezza di 203 cm, un’altezza di 190 cm ed un passo, udite udite di 380 cm, e nel design di alcuni dettagli. Poi, come prevedibile, Tesla darà la precedenza al suv di medie dimensioni, Model Y. Il Cybertruck verrà venduto inizialmente nella versione top di gamma, con 3 motori e 4 ruote motrici, al prezzo di quasi 70.000 dollari.

Stellantis punta su RAM e Jeep

Come detto in apertura, anche nei piani di Stellantis, c’è l’elettrificazione in genere e dei Pick-up e non possiamo non pensare a RAM e Jeep.

pick-up elettrico
Il RAM 1500 in versione full electric

Il marchio RAM nel 2024 lancerà sul mercato la versione full electric del RAM 1500, già molto apprezzato nella configurazione endotermica.

Il marchio Jeep, invece, col Gladiator, Pick-up su base Wrangler, già in Europa, ha annunciato che presto metterà in commercio una versione dello stesso, elettrica.

Chrysler non classificata! E’ il marchio americano in Stellantis, che stà più indietro.

Tutti aspettano il re della Ford F-150

Ma qual è il Pick-up per antonomasia? Quante volte lo abbiamo visto nei film americani?

2022 Ford F-150 Lightning Platinum. 

Sto parlando del Re dei Re dei Pick-up, sua eccellenza Ford, record di vendite in America, che col Ford F-150 a batterie, nel 2022 si imporrà sul mercato dei Pick-up elettrici. Sappiamo ancora poco del gigante americano, ma dovrebbe avere una potenza di circa 600 Cv e una coppia poderosa di poco superiore ai 1.000 Nm, batterie con autonomia da 370 a 480 km, sarà super tecnologico e compatibile col Vehicle to x, grazie al sistema di ricarica bidirezionale, che consentirà in fase di ricarica, di restituire al bisogno, energia alla rete o alla propria abitazione.

Da segnalare inoltre che il progetto è partito da un foglio bianco e quindi non sarà la mera elettrificazione di una serie F, ma un veicolo completamente nuovo, nato per essere elettrico, con tutti i vantaggi che ne derivano in termini di peso e spazio per passeggeri e bagagli… Il prezzo del Ford F-150 elettrico, dicono in Ford, sarà super concorrenziale e partirà da meno di 40.000 dollari!

GMC Hummer elettrico

Dovrà vedersela con Gmc Hummer, un mostro da più di 1.000 Cv e quasi 600 km di autonomia. Il prezzo? Poco meno di 100.000 euro!

Occhio alle Startup

Quando si parla di Startup, come si fà a non nominare Henrik Fisker, capo e fondatore dell’omonima azienda nel mondo della mobilità elettrica? Ultimamente ha pubblicato sui social, l’interpretazione di un Pick-up elettrico che potremo acquistare anche in Europa tra qualche anno.

Anche Nissan si affiderà alla Startup Hercules, per elettrificare il Titan, che affianca il più piccolo Nissan Navara.

Il Pick-up elettrico Lordstown Endurance

Entro l’anno, debutterà il Lordstown Endurance, che prende il nome dall’azienda stessa che lo produrrà; azienda che ha rilevato uno stabilimento, che altrimenti sarebbe stato chiuso da GM.

Infine come non citare Rivian che aveva promesso di iniziare le consegne del suo R1T all’inizio dell’estate, poi ha rinviato a settembre. Ora manca una settimana e l’azienda ha detto di essere sostanzialmente pronta ad avviare la produzione.

Il Rivian R1T

Aspetterebbe solo l’omologazione dell’EPA. Anche il Rivian R1T è un mostro di oltre 5 metri, con quattro motori elettrici per una potenza fino a 764 cavalli e un’autonomia fino a 640 km. Costerà attorno a 70 mila dollari.

Ma il prossimo futuro, ci regalerà altri Pick-up elettrici, costruiti da aziende emergenti meno note… Ma la risposta al nostro lettore è: pazienza…!

Com’ è difficile elettrificare un Pick-up

Progettare auto non è mai stato facile, ce lo dimostrano i numerosi flop della storia, anche di marchi autorevoli. Non mi riferisco a flop estetici, ma ad errori di natura tecnica, nello specifico, scarsa tenuta di strada e scarso piacere di guida. Quando si parla di “mostri” che pesano nella configurazione tradizionale endotermica, anche più di 2.000 kg e si ha un baricentro alto, l’attenzione del progettista ed il ruolo del collaudatore, sono ancor più importanti.

Poi bisogna riconoscere che progettare un veicolo, nella fattispecie un Pick-up elettrico, partendo dalla base di un endotermico, è ancor più difficile, in quanto un veicolo elettrico ha delle peculiarità diverse rispetto ad un veicolo con motore a combustione. Quello endotermico pesa meno e ha il baricentro più alto, quello elettrico pesa di più e ha il baricentro più basso per via del pacco batterie, che pesa almeno 500 kg. Appunto, la batteria, il cuore dell’auto elettrica.

Il progettista del Pick-up elettrico, che parte da un foglio bianco, quindi da un progetto ex-novo, avrà vita più facile rispetto a chi dovrà elettrificare un progetto già in essere, di un veicolo endotermico. Si, perché per progettare un veicolo elettrico, non puoi partire dalle sospensioni, dal passo, dalla carreggiata ecc.ecc., come non puoi partire dal motore elettrico, che ha dimensioni più contenute ma potenza e coppia da vendere ed è tecnicamente più semplice, rispetto ad un motore a scoppio. Devi fare un ragionamento contrario, ovvero progettare intorno alla batteria che è l’unica costante del progetto.

E’ anche più semplice rendere a 4 ruote motrici un veicolo elettrico ex-novo. E tutto questo dà dei vantaggi, poi per la riuscita del progetto stesso, vedi Tesla, che parte sempre da zero e riesce a costruire veicoli full electric, che hanno i vantaggi di spazio, comfort e gradevolezza delle linee di un’auto tradizionale e tutti i vantaggi dell’auto elettrica.

Questa disamina per dire, che i ritardi nello sviluppo dei Pick-up elettrici sono legati a questi aspetti, difficili da far convivere partendo ma modelli termici già esistenti. Ovvero, mole dei veicoli, utilizzo promiscuo stradale e off-road, autonomia. Devono comunque transitare anche a velocità autostradali, perché non sono solo mezzi da lavoro, quindi devono essere in grado di tenere a bada gli importanti trasferimenti di carico del corpo vettura. E garantire dignitosa autonomia.

Paradossalmente saranno avvantaggiate più le start-up che partono da zero e Tesla ovvio, piuttosto che i grandi marchi storici, che si trovano nel bel mezzo della gestione di una transizione tecnologica senza pari.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

Apri commenti

3 COMMENTI

  1. Se non sbaglio nella foto del RAM 1500 in versione full electric si vedono due tubi di scappamento, sotto al paraurti. Per caso avevano un po’ troppa fretta di fare uscire le foto?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome