Home Bici Prima Pagina E-gravel, green pass per l’estate

E-gravel, green pass per l’estate

1
CONDIVIDI

E-gravel: il green pass per l’estate della bici elettrica è proprio questo ibrido tra strada e sterrato. Manubrio da velocisti, ma geometrie da fuori strada per scappare sugli sterrati come sull’asfalto. Il divertimento è sempre più caleidoscopico.

Nel 2021 del boom prolungato delle e-bike c’è una nicchia che intriga sempre più gli acquirenti. E le aziende si adeguano. Parliamo delle e-gravel, bici a pedalata assistita con impostazioni ibride  tra strada e collina. Perfette per dislivelli tosti e per affrontare le strade bianche che sempre più emozionano i ciclisti professionisti, ma pure quelli amatoriali. Potenza della nuova leva di corridori giovani e indomiti venuti fuori dalla mountain bike.

E-gravel, green pass Decathlon

Un successo tanto grande quello delle e-gravel che ci si è buttata anche Decathlon. Il gigante del retail sportivo dà una scossa al suo catalogo bici 2021 e con E-Windee propone a 4.449 euro una bici da gravel elettrica.

Una gravel perfetta

 

Batteria integrata e removibile facilmente

Decathlon che ha montato il Ride 50 Evation di Fazua sulla nuova E-Windee. Ha una batteria da 252 Wh e  55 Nm di coppia, non la scelta più potente insomma. La caratteristica “altra” è che con il Fazua Evation entrambi si possono rimuovere e dopo aver applicato una cover si può usare la E-Windee come una bicicletta normale, senza pedalata assistita. La cover in alluminio è un optional da pagare a parte, ricorda Decathlon.

Con il comando presente sul manubrio e-Windee fornisce al ciclista 3 tre diverse modalità di assistenza alla pedalata: Breeze (luce verde), assistenza costante fino a 100 Watt. River (luce blu), modalità progressiva e sportiva. La forza dell’assistenza segue la potenza espressa dal ciclista. Rocket (luce Rossa/Viola) e cioè massima potenza. Una sorta di Turbo che aiuta ad affrontare le sezioni più ripide, potenza massima erogata 250 W.

E-Windee da Decathlon a partire da 4.500 euro circa

E-gravel a prezzo buono

Decathlon sul sito scrive che può durare fino a 120 km, questo perchè Fazua dichiara che questo risultato si può ottenere nella modalità Breeze (led verde) e pedalando su asfalto. La E-Windee costa 4.499 euro, non esagerato per una e-bike in fibra di carbonio. Scelta che è stata dettata probabilmente  anche dalla cronica assenza di alluminio sul mercato.

Le componenti del motore Fazua

Inoltre Decathlon ha scelto una famiglia di componenti appositamente progettate per le bici da gravel. Cioè quella sviluppata da Shimano e nota con il nome di Grx. Cambio a 11 velocità con corona dotata di 42 denti e pacco pignone 11-42t, freni con dischi da 160 mm. I cerchi sono gli italiani Fulcrum E-Racing 900 DB sui quali troviamo le gomme Hutchinson Touareg da 700x40c.

E-gravel, green pass by Basso

Basso bikes è un’azienda veneta è ha creato la sua Basso Volta. Una bici gravel  elettrificata che parte dal modello Palta, ma interamente configurata per ospitare batteria d 500 Wh e motore Polini E-P3. Il telaio realizzato a mano in fibra di carbonio 3K Torayca HMCF T700-MR60 è stato progettato non solo per nascondere tutti i cavi al suo interno partendo direttamente dal manubrio, ma anche per offrire un certo grado di aerodinamica.

L’attacco del manubrio permette  il passaggio dei cavi all’interno in modo che nulla rimanga scoperto e rovini l’estetica della bicicletta. Oltre a non aver nessun timore di pozzanghere e buche. La geometria è la stessa della Palta, quindi una gravel veloce che da soddisfazioni in sterrato così come su asfalto. Il motore italiano Polini E-P3 è uno dei migliori sul mercato in quanto a  rapporti peso/potenza esistenti, con un peso globale di 2.8 kg. 

Il design è minimal e accattivante

La coppia massima di questa e-gravel è 70 Nm con una potenza di 250 Watt e 500 Watt di picco. Il motore è accoppiato a una batteria da 500 Wh. Basso garantisce fino a 220 km di autonomia. Il motore ha 5 livelli di assistenza: dal 30% fino al 400% di assistenza. I 220 km di autonomia ovviamente si hanno usando solo il primo livello, con il quinto comunque si hanno 85 km garantiti.

Il motore Polini

La Basso Volta ha un peso dichiarato di 16,5 kg. Non solo permette di montare pneumatici fino a 45 mm di larghezza, ma utilizza anche le nuove ruote Mavic MX 25 dotate del sistema di montaggio che offre il massimo in termini di sicurezza in frenata. Utilizzano il più recente montaggio a vite per tenerli al sicuro durante il montaggio dei freni a disco per il massimo in termini di arresto sicuro. 

Basso produce i suoi telai in casa, quindi garantisce il controllo della qualità lungo tutta la filiera produttiva. E li garantisce 2 anni con estensione per il terzo registrando il telaio / la bici al momento dell’acquisto.

Marce e aiuto si regolano sul manubrio

Acquistando direttamente sul sito Basssobikes.com si può utilizzare il servizio di configuratore. La bici viene poi montata a mano dai tecnici Basso. La Basso Volta parte da un prezzo di listino di 5.523 euro con gruppo SRAM Apex 1×11, si arriva a 6.428 euro se si montano le ruote Mavic XM38 in carbonio. Disponibile attualmente con gruppo SRAM Apex Road, a partire da luglio 2021 con SRAM Apex Gravel.

Si sale con facilità in sella a una Basso

E-gravel green pass di Guerciotti

Guerciotti propone Brera I.ON, modello top di gamma in carbonio elettrica. Grazie al forte legame del costruttore milanese con un’altra azienda storica italiana come Campagnolo, Guerciotti presenta Brera con montaggio Campagnolo Ekar. Motore potente (70Nm con 500W di picco), leggero (soli 2850gr) e compatto. Dotato di filtro di aerazione, permette l’accesso per la lubrificazione degli ingranaggi e prevede la possibilità di montare anche la doppia corona. Sensori di velocità, di coppia, di frequenza della pedalata, predisposizione per il cut-off e porta di programmazione.

Brera I.ON monta una batteria agli ioni di litio da 500 Wh per assistenza fino a 220 km. Il suo speciale design ne permette l’integrazione nel telaio. Il supporto batteria, studiato per ridurre l’impatto visivo, è in alluminio trafilato. Inoltre si integra perfettamente con il supporto motore, nascondendo i cavi dei comandi al suo interno. Questo è reso possibile dai suoi 500 Wh e dal software evoluto che eroga la coppia in maniera intelligente. 

Guerciotti su ogni tipo di fondo

Telaio in monoscocca di carbonio concepito da Guerciotti allo stesso modo che per la versione muscolare di Brera. Rinforzato nelle zone di massima torsione per ottenere una bici elastica ma al tempo stesso rigida in fase di rilancio della pedalata. Estremamente confortevole e adatto alle pendenze. Il  prezzo della Brera Ion1 varia a seconda dei rivenditori tra i 5.900 e i 6.200 euro. Su Mobilità elettrica è in pronta consegna a circa quel costo.

Telaio monoscocca in carbonio

Scott, e-gravel anche al femminile

Più da strada forse che gravel vero e  proprio. Ma un’occhiata alla Addict e-Ride di Scott va data, infatti si tratta di una scossa alla bici usata nel World tour dei pro. Nasce così il progetto della Scott Addict eRide, punta di diamante di una famiglia di biciclette assistite del costruttore americano forte di ben 72 proposte tra modelli da strada, mountain bike, urban e trekking bike. 

La scocca di Scott

 

Scott Addict eRide è disponibile in quattro versioni. Quella base, la eRide 20, costa 4.499 euro. Mentre la top di gamma, la Premium Disc arriva a 9.299 euro. Un allestimento è dedicato al pubblico femminile: la Contessa eRide 10, proposta a 6.299 euro. Il tratto in comune? Offrire una e-bike da strada che fa leva su leggerezza e geometrie racing.

Scott Addict eRide nasce intorno a un telaio in fibra di carbonio dal peso contenuto a soli 1,04 chilogrammi (la bici completa pesa 10,75 kg). I cavi sono celati alla vista grazie, per esempio, al manubrio Syncros Creston iC che consente il passaggio interno di cavi e di quelli legati ai freni a disco. 

Strada e sterrato sono il suo pane

Tra i segreti di questo modello di e-bike uno merita una particolare attenzione. Si tratta della possibilità di raddoppiare l’autonomia della batteria (quella principale è inglobata nel tubo obliquo e ha una capacità di 250 Wh) montando una seconda batteria aggiuntiva, da 208 Wh, tramite una “finta” bottiglia che si collega agli appositi supporti porta-borraccia sul tubo verticale. Così la capacità sale a complessivi 458 Wh. Il kit elettrico Mahle Motor Hub con il motore, posto nel mozzo posteriore, da 250 Watt e coppia massima di 40 Nm. 

Ecco il segreto della doppia batteria Scott

Tre i livelli di assistenza – Eco, Mid Power e Full Power – che restituiscono, rispettivamente, il 40, il 70 e il 100% dell’energia sprigionata dai muscoli del biker. L’autonomia è variabile in funzione alla tipologia di percorso, al peso del biker, al livello di carica della batteria e allo stato di manutenzione della stessa. Sulla versione ai vertici della gamma il gruppo Shimano Dura-Ace offre un cambio elettronico a 22 velocità. Le ruote proposte, firmate Syncros sono progettate per freni a disco e abbinate a copertoni in misura 700x30C.

Ribble e la e-gravel più leggera

Il produttore britannico Ribble ha lanciato due nuove e-gravel leggerissime: l’Endurance SL e Hero edition e l’Endurance AL e con telaio in alluminio. Il modello Endurance SL e di Ribble deteneva già il titolo di bici da strada elettrica più leggera con 11,5 kg dichiarati. Ma la nuova edizione Hero ha perso un altro kg. Dotata di Shimano Di2 e nuove ruote in carbonio superleggere.

Nella Ribble sta tutto qui

Endurance AL pesa 13 kg, disponibile in un livello di specifica con un gruppo completo Shimano 105 e freni a disco idraulici abbinati. Entrambe le bici sono alimentate dal motore del mozzo posteriore MAHLE Ebikemotion X35 + che raggiunge il massimo di 250 W e 40 Nm di coppia. La batteria è un’unità da 250 Wh di Panasonic. Già a fine marzo Ribble aveva presentato la Gravel AL  da 13,6 kg che vanta un gruppo Shimano GRX e ruote 650b.

Bici davvero leggerissime

Ma, forse più importante del peso, le e-bike ad alte prestazioni di Ribble sono all’avanguardia nel gioco delle e-bike che difficilmente assomigliano a e-bike. I loro telai sono privi dei tubi obliqui gonfiati dalla batteria che vediamo su alcune altre e-bike ad alte prestazioni e il motore del mozzo posteriore MAHLE è così compatto che una cassetta media lo copre interamente. 

In queste gravel Ribble il resto scompare

Ribble, come il resto del mondo del ciclismo, sta affrontando difficoltà sui tempi di  consegna. L’edizione Endurance AL e e Endurance SL e Hero può essere preordinata e le date di spedizione previste sono rispettivamente l’inizio di luglio e la fine di agosto. Entrambi i modelli possono essere personalizzati dal colore a altri optional. L’edizione Hero di punta parte da circa 6.000 euro, ma si può scendere a 4.500 per la SL. La versione AL costa circa 2.700 euro.

 

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

Apri commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome