Home Alla ricarica È giusto punire chi staziona senza ricaricare?

È giusto punire chi staziona senza ricaricare?

0
CONDIVIDI
Tesla danneggiata Shangai
L'immagine della Tesla danneggiata a Shangai (foto: @JayinShanghai / Twitter)

È giusto punire chi staziona senza ricaricare? E come? Non certo facendosi giustizia da sé come nella foto sopra, scattata in un Supercharger a Shangai.

Non facendosi giustizia da soli…

Ci sono sempre più auto elettriche a disposizione e non è sempre facile trovare la colonnina per ricaricare. E il problema si aggrava se gli stalli sono occupati da chi non sta rifornendo la vettura, perché ha già terminato l’operazione. O, peggio, ha semplicemente approfittato dello spazio libero per parcheggiare. In questo secondo caso non resta che contattare la Polizia locale per il carro-attrezzi. Ma nel primo caso bisogna decidere come sanzionare chi si ferma più del dovuto.

Tesla Supercharger
Tesla penalizza chi sosta 5 minuti oltre la fine della ricarica.

Tenendo conto che oggi, con una banale app sul telefonino, puoi sapere al secondo quando l’operazione termina. Certo la sanzione non può essere quella illustrata dallo scatto sopra. Postato su Twitter (qui) dopo che un signore piuttosto arrabbiato aveva deciso di forzare e sfasciare parte dell’anteriore di un Model S Tesla, fermo senza ricaricare. Con danni evidenti. No, bisogna trovare metodi civili per scoraggiare chi dovrebbe liberare lo spazio.

Come si regolano Tesla e Enel X

È giusto punire, dunque? Nei suoi Supercharger, Tesla ha già previsto un meccanismo di penalizzazione economica (qui l’articolo) L’ addebito si applica alle vetture già completamente cariche e ferme presso una postazione, ma solo se se almeno metà degli stalli sono occupati. Se la vettura viene spostata entro 5 minuti dal termine della sessione di ricarica, non avviene alcun addebito. In caso contrario la penalizzazione è di 0,40 euro al minuto, costo che raddoppia a 0,80 quando tutte le postazioni sono occupate. Meglio levarsi dai piedi, mezz’ora di ritardo potrebbe costarti anche 24 euro (qui altre info).

Enel X Juice Pole
Una colonnine Juice Pole di Enel X

Enel X ha invece previsto che se lo stallo è occupato senza che alcuna operazione di ricarica sia in corso, si accende una spia luminosa intermittente. E soprattutto bisogna spiegare a chi acquista un’elettrica che non è necessario fare il pieno come nelle auto tradizionali. A meno che si stia per partire per lunghi viaggi. In genere è meglio rifornire il pacco-batterie a non più dell’80-85%, anche per preservare la durata delle batterie. E poi liberare lo stallo, lasciando ad altri la colonnina.

— Leggi anche: galateo della ricarica, contro i nuovi maleducati

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome