Home Bici Ducati griffa anche e-bike pieghevoli e monopattini

Ducati griffa anche e-bike pieghevoli e monopattini

2
CONDIVIDI
ducati monopattini elettrici, e-bike pieghevole

E-bike pieghevoli e monopattini elettrici griffati Ducati e Scrambler. Si aggiungono alle mountain e-bike e agli scooter con i colori bianco rossi della casa di Borgo Panigale. Aspettando che arrivi la superbike Ducati elettrica che gli appassionati aspettano da almeno due anni.

I nuovi veicoli per uso urbano arrivano grazie a un accordo firmato da Ducati e MT Distribution, concessionaria e partner commerciale. I viaggi urbani sono una questione particolarmente attuale nella Fase 2 di uscita dal coronavirus e il trasporto sostenibile è una tendenza in crescita. Tanto più dopo gli incentivi da 500 euro introdotti dal Decreto Rilancio. Ducati risponde a queste esigenze presentando sette nuovi prodotti, creati in collaborazione con MT Distribution, un’azienda italiana già presente nel settore da oltre 40 anni.

La nuova gamma sarà composta da quattro monopattini elettrici e tre e-bike pieghevoli con il marchio Ducati, Ducati Corse e Ducati Scrambler. Progettata per tutti coloro che vogliono spostarsi in città con stile e originalità, l’intera linea sarà disponibile per l’acquisto nel corso del 2020.

Nello sviluppo dei prodotti l’attenzione si è concentrata sul design, a cura del Ducati Design Center in collaborazione con Italdesign per le bici elettriche pieghevoli. Il risultato è una collezione innovativa con uno stile ben definito.

I monopattini realizzati in partnership con MT Distribution hanno motori da 250 W e 500 W,  mentre le e-bike sono dotate di motori da 250 W (il valore massimo previsto dalla legge per questo tipo di veicolo). I primi due monopattini presentati sul mercato si chiamano Cross-E e Pro II; verranno lanciati rispettivamente il 20 giugno e il 6 luglio 2020.

Il Cross-e Scrambler, un piccolo mostro

Il Cross-E a marchio Ducati Scrambler monta i cosiddetti pneumatici tubeless antiforatura “grassi” (misura 110 / 50-6,5 ”), adatti anche a tratti di sterrato o strade molto sconnesse. Il motore brushless fornisce una potenza di uscita continua di 500 W e garantisce un eccellente pick-up sia in partenza che in salita, senza subire rallentamenti. La batteria da 375 Wh garantisce un’autonomia fino a 30-35 km, mantenendo una velocità media di 15 km / h. La robustezza, anche visiva, del telaio offre la massima stabilità e comfort di guida. Il doppio faro anteriore consente di utilizzare il veicolo di notte con un’eccellente visibilità e la gestione di tutte le funzioni, comprese le 3 modalità di guida, avviene attraverso l’ampio display LCD da 3,5 ”.

Il Pro II, folletto urbano a doppia sicurezza

Pro II marchiato Ducati,monta invece un motore brushless continuo da 350 W e una batteria da 280 Wh, che consente di percorrere 25-30 km in totale comfort, grazie anche alle sospensioni posteriori e ai pneumatici tubeless da 10 ”a prova di foratura. La sicurezza è il principale focus del veicolo che ha un doppio freno (disco anteriore e posteriore elettrico) e un ampio display LCD da 3,5” da cui monitorare e gestire tutte le impostazioni.

Per le e-bike pieghevoli Ducati chiama Italdesign

Le e-bike pieghevoli, che verranno lanciate sul mercato nelle prossime settimane, avranno un design innovativo messo a punto in partnership con Italdesign. Saranno dotate di luci posteriori integrate nel reggisella, una batteria completamente nascosta nel telaio e attivazione delle luci con sensori crepuscolari.

Prezzi e ulteriori dettagli saranno resi noti al momento del lancio.

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Ahhh svelato l’arcano perché noi italiani dobbiamo sacrificare i nostri soldi, le nostre tasse, per finanziare i monopattini…

    • Luca, sfoghi altrove le sue frustrazioni. Questo vale per i commenti che siamo stati costretti a tagliare e quelli che abbiamo cassato del tutto. Le sue ossessioni politiche non interessano a nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome