Home Incentivi Daniele e l’incentivo svanito in Friuli / Vaielettrico risponde

Daniele e l’incentivo svanito in Friuli / Vaielettrico risponde

14
CONDIVIDI
La Opel Mokka-e, l'auto scelta da Daniele: avrà l'incentivo statale, ma non quello della Regione Friuli.
Daniele ci scrive dal Friuli. Ha acquisto una Opel Mokka elettrica contando anche sull’incentivo regionale, che però poi è svanito. Vaielettrico risponde.

Daniele: “Così ho perso 5 mila euro di bonus regionale”

“Vi scrivo dal Friuli Venezia Giulia, regione che riconosceva un contributo per la rottamazione di veicoli inquinanti a fronte di ibridi (full, mild o metano) o elettrici. Nuovi o anche usati. Nel novembre 2020, causa ennesimo guasto della mia 13enne Euro 4 e grazie alla prospettiva di produrmi grandi quantità di energia elettrica rinnovabile con l’installazione di un impianto fotovoltaico usufruendo del superbonus 110%, decidiamo di fare lo switch. Ordiniamo una Opel Mokka-e che tanto piace a mia moglie. Situazione perfetta per beneficiare del potenziamento degli eco-incentivi statali del decreto agosto e contributo regionale cumulabile. danieleA fronte di un prezzo di listino di 34 mila €, il concessionario ci fa un preventivo di 23.900€ comprensivo di optional, prezzo ottenuto grazie ai 10 mila€ di contributo rottamazione statale e sconto di lancio. A questi vanno sottratti i 5000 € di contributo regionale per rottamazione e acquisto auto EV, da richiedere appena immatricolato il veicolo nuovo. Non ci pensiamo due volte e ordiniamo la vettura. Peccato che a febbraio 2021 la Regione FVG comunica sul proprio sito che i fondi stanziati coprono le domande presentate nel 2020. E sono validi solo per veicoli immatricolati entro l’1/1/2021. Oltre tale data al momento non sono previsti contributi. Il concessionario non ha colpe, nessuno poteva immaginare un cambio di carte in tavola. Alla fine la vettura mi piace e la comprerò lo stesso, non ho intenzione di buttare altri soldi in manutenzioni su un vecchio diesel inquinante. E non vedo l’ora di vedere l’auto caricarsi gratis col fotovoltaico. Però mi sento preso abbastanza in giro dalla mia Regione. Daniele.

Incentivi così ricchi scontentano troppe persone

Daniele
L’assessore all’ambiente,della Regione Friuli, Fabio Scoccimarro

Un po’ ovunque gli incentivi regionali nascono con ottime intenzioni, ma si finisce per deludere più persone di quelle che si riescono veramente ad accontentare. Di recente abbiamo raccontato le lamentele nate dalla difficoltà di accedere all’incentivo concesso dalla Regione Lombardia,“bruciati” in poche ore.  Adesso ci arrivano lagnanze anche dal Friuli (qui la nota dalla Regione),per motivi che Daniele spiega bene nel messaggio pubblicato sopra. Una cosa ci sfugge: perché vengono scelti bonus individuali di importo così alto, col rischio evidente di accontentare un numero insufficiente di persone? In fine dei conti questi incentivi sono cumulabili con quelli statali e si arrivano a sconti finali molto importanti. Nel caso del lettore friulano sono 15 mila euro (10 mila statali + 5 mila regionali). In Lombardia si arrivava addirittura a 18 mila euro (10+8). Non era più sensato limitarsi a 2-3 mila euro e incentivare un numero almeno doppio di persone?

14 COMMENTI

  1. E’ da qualche tempo che ho letto questi commenti e voglio aggiungere la mia esperienza. Anch’io in gennaio 2021 ho ordinato un Mokka elettrico per mia moglie. Al momento del primo contatto e poi del contratto, il rivenditore mi ha sempre assicurato che oltre agli incentivi dello stato, sicuramente avrei preso anche il contributo regionale di 5.000 euro. Dopo il contratto con la caparra, il venditore non mi aveva convinto riguardo al contributo regionale, anche se io ci contavo e l’avevo ormai considerato come sconto nell’acquisto. Sono andato nella stessa consessionaria ma in altra sede, mi sono fatto fare un preventivo per un mokka elettrico ed ho chiesto informazioni riguardo al contributo regionale. Questo venditore mi ha detto che il contributo non era certo. Ho fatto la stessa cosa in altre consessionarie e tutti mi hanno detto che non era certo e quindi da non considerare. L’unico che mi aveva data l’assoluta certezza era dove avevo fatto il contratto. Dopo aver letto i vostri articoli ed aver telefonato in Camera di Commercio di Pordenone, i quali anche loro mi hanno riferito che il contributo era finito in dicembre 2020 e al momento non c’era niente (febbraio 2021) e che FORSE in Marzo o Aprile 2021 si sarebbe saputo qualcosa, ho immediatamente scritto al concessionario dove avevo prenotato l’auto e loro non mi hanno risposto. Io quindi ho annullato l’ordine tramite PEC, ci ho rimesso la caparra MA HO PREFERITO PRENDERE UN’ALTRA AUTO ELETTRICA DA UN’ALTRO CONCESSIONARIO, questa volta NO OPEL, dove il venditore mi è sembrato molto più onesto del primo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome