Home Batterie Dalle pellicole al riciclo batterie: Li-Cycle “ricicla” l’ex impianto Kodak

Dalle pellicole al riciclo batterie: Li-Cycle “ricicla” l’ex impianto Kodak

0
CONDIVIDI
riciclo batterie

La società canadese Li-Cycle con sede in Ontario, nata per il recupero e il riciclo delle batterie  agli ioni di litio, costruirà il più grande impianto del Nord America. L’impianto richiederà un investimento di 175 milioni di dollari. Sorgerà a Rochester, New York, nel sito di quello che fu il quartier generale di Eastman Kodak, creando 100 nuovi posti di lavoro . Li-Cycle prevede di iniziare la costruzione nel 2021.

Sarà il più grande impianto del Nord America

riciclo batterie

E’ una notizia che va al di là del fatto in sè. Accende infatti i riflettori su un processo di  circolarità che smentisce due delle principali obiezioni degli elettroscettici. In primis conferma che i preziosi materiali delle batterie non devono per forza essere estratti ex novo dalle famigerate miniere. Quelle di litio del Sud America o quelle di cobalto del Congo, che devastano l’ambiente e schiavizzano i bambini, come vorrebbe la vulgata degli anti-ev. Possono essere recuperati e riutilizzati “enne” volte con procedimenti industriali su vasta scala, e per questo economicamente sostenibili,  passando dalle vecchie alle nove batterie (qui il video con l’analisi del professor Nicola Armaroli).ù

Un doppio esempio di economia circolare

La stesso passaggio _ dal vecchio al nuovo _ smentisce la seconda falsa teoria. Quella cioè secondo cui la transizione dal motore termico (vecchia tecnologia)  a quello elettrico (nuova tecnologia) lascerà sul lastrico milioni di lavoratori. Eastman Kodak fu annientata dal salto tecnologico tra la fotografia analogica (l’azienda prodceva pellicole) e quella digitale. Però una tecnologia che non esisteva, il riciclo delle batterie,   ha aperto spazi per il reimpiego degli stessi lavoratori espulsi dall’obsolescenza della precedente.

Il riciclo delle batterie salirà al 95%

Secondo la rivista specializzata  IEEE Spectrum scrive l’impianto avrà una capacità finale di 25 kilotoni cubi di materiale in ingresso, recuperando il 95% o più di cobalto, nichel, litio e altri elementi preziosi attraverso il processo aziendale a zero acque reflue e zero emissioni.

Ajay Kochhar, cofondatore e CEO di Li-Cycle: «Saremo una delle maggiori fonti di nichel e litio, nonché l’unica di cobalto negli Usai».

riciclo batterie
I co-fondatori di Li-Cycles Ajay Kochhar e Tim Johnston.

Con la rapida crescita della produzione di batterie agli ioni di litio _  si prevede che le vendite globali di veicoli elettrici aumenteranno da 1,7 milioni nel 2020 a 26 milioni nel 2030 _  il riciclaggio delle batterie agli ioni di litio diventa una priorità crescente . Delle 180.000 tonnellate di batterie agli ioni di litio disponibili per il riciclaggio nel mondo, solo poco più della metà è stata riciclata. Il riciclo delle batterie agli ioni di litio avviene principalmente in Cina e Corea del Sud, ma ci sono un paio di dozzine di startup in Nord America ed Europa e altre sono in fase di avvio.

Al servizio dell’auto elettrica americana

Il nuovo accordo USA-Messico-Canada (USMCA) sull’industria automobilistica nordamericana prevede un requisito per il 2030: il 75% del prodotto  deve essere locale e l’uso di materiali riciclati per batterie potrebbe aiutare i produttori di veicoli elettrici nordamericani a raggiungere questo obiettivo. Tim Johnston di Li-Cycle scrive: ·«Questa soluzione di riciclo delle batterie in Nord America potrebbe essere un punto di svolta per il settore dei veicoli elettrici regionali in quanto aiuta l’ambiente rimuovendo i materiali di scarto e aiuta anche le aziende nordamericane a soddisfare le normative USMCA».

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —