Home Tecnologia Covid-19, il ventilatore Tesla avrà la Model 3 nel cuore

Covid-19, il ventilatore Tesla avrà la Model 3 nel cuore

0
CONDIVIDI

Il ventilatore polmonare Tesla sarà una derivazione diretta delle tecnologie utilizzate sulla Model 3 e la Model S. Lo spiegano i tecnici al lavoro nel centro ricerche della casa nel video condiviso ieri sul canale Youtube dell’azienda e qui riproposto.

Gli ingegneri di Tesla mostrano due versioni del ventilatore: un prototipo con i suoi componenti disposti su un tavolo e un modello assemblato che mostra come potrebbe apparire lo strumento quando verrà usato in un dipartimento di terapia intensiva. Musk aveva  promesso di costruire i ventilatori il mese scorso, quando la pandemia COVID-19 ha attraversato l’Oceano  e il sindaco di New York Bill de Blasio ha chiesto aiuto alla sua azienda.

“Preferiamo affidarci alle nostre tecnologie”

Musk è stato criticato per aver deciso di progettare un ventilatore ex novo, piuttosto che utilizzare un progetto esistente. Il video spiega perché. «Vogliamo utilizzare parti che conosciamo molto bene, conosciamo l’affidabilità e sono disponibili in grandi volumi» dice uno degli ingegneri di Tesla. Si tratta infatti di componenti in gran parte utilizzati sulle Tesla Model 3 e Model S. Per esempio lo schermo infotainment e il computer di bordo della prima, un componente del sistema di sospensioni della seconda. In teoria, l’utilizzo di questi componenti dovrebbe aiutare ad accelerare lo sviluppo e il processo di fabbricazione delle macchine. Nel video non si precisa però quando Tesla sarà pronta ad avviare la produzione in serie. Ma sembra una risposta alla critiche piovute su Musk che inizialmente aveva minimizzato i rischi del virus e dimostra che il lavoro  sui ventilatori sta procedendo.

In campo anche Dyson, Ford e General Motors

Tesla non è la sola azienda ad essersi impegnata nella conversione produttiva. IeriThe Guardian ha riferito che Dyson ha ricevuto un ordine per 10.000 ventilatori dal governo britannico. Anche Ford e General Motors, negli Stati Uniti, hanno annunciato l’intenzione di realizzare ventilatori e altre attrezzature medicali. Ford sta lavorando in collaborazione con la divisione sanitaria di GE per cercare di realizzare una “versione semplificata” dei suoi ventilatori. GM collabora con Ventec Life Systems per contribuire ad aumentare la produzione delle sue macchine.