Home Sharing Corrente stacca la spina, causa coronavirus

Corrente stacca la spina, causa coronavirus

0
CONDIVIDI

Il servizio di car sharing elettrico bolognese Corrente sospende l’attività causa coronavirus. Corrente era attivo dall’ottobre del 2018, con 280 veicoli Renault Zoe dislocati nelle strade di Bologna, Casalecchio di Reno e Ferrara.

La società controllata all’azienda regionale dei trasporti Tper l’ha comunicato ieri con una stringatissima nota pubblicata sulla Newsletter aziendale:

«Per via delle nuove misure del Governo riguardanti il contenimento del coronavirus (DPCM del 22 marzo 2020), il servizio di car sharing full electric Corrente attivo a Bologna, Ferrara e Casalecchio di Reno, viene temporaneamente sospeso a partire dal 23 Marzo fino al 3 aprile.
È necessario contribuire tutti alla gestione di questa emergenza rispettando le regole in questo momento così difficile.
Questo è solo un arrivederci, torniamo il prima possibile!».

Non è possibile avere qualche dettaglio in più: anche gli uffici (qui il sito) sono chiusi e la posta elettronica risponde con un messaggio automatico. Non è chiaro, quindi, se le vetture verranno ritirate e sanificate. Per il momento la flotta è ferma in strada sia a Bologna, sia a Ferrara, le due città coperte dal servizio di sharing elettrico. Le Renault Zoe Blu di Corrente si vedono un po’ dovunque, disseminate per le strade inutilizzate, già da mercoledì 11 marzo, data di inizio del lock down.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome