Home Tecnologia CopterPack, anche l’uomo volante diventa elettrico

CopterPack, anche l’uomo volante diventa elettrico

0
CONDIVIDI
uomo volante elettrico

L’australiana CopterPack sta sviluppando il primo esempio di uomo volante elettrico. Ha infatti messo a punto una versione elettrica del jetpack a cherosene. Non è esattamente un mezzo sostenibile per la mobilità quotidiana, ma presenta soluzioni tecniche interessanti come i due rotori mobili auto stabilizzanti. È ingombrante, ma sembra sorprendentemente stabile e controllabile.

Due rotori mobili per le manovre

I due rotori azionati da motori elettrici a batteria hanno il diametro di circa 90 centimetri. Sono collegati all’imbaragatura rigida del pilota attraverso due tubi apparentemente in fibra di carbonio, con un dispositivo che consente di orientarli per manovrare. L’imbragatura rigida ospita le batterie e i sistemi di controllo azionati dai braccioli piatti con comandi manuali.

Di solito i droni hanno quattro o più rotori che si autostabilizzano modulando la velocità di rotazione delle pale (qui qualche altro esempio). Questa configurazione a due rotori lo fa invece ruotandoli sul proprio asse per modificare la direzione della spinta.

Nel video appena diffuso il pilota decolla in modo stabile e controllato, sale a un’altezza considerevole, fa alcune evoluzioni spostantosi avanti e lateralmente con lente virate e infine atterra morbidamente su una spiaggia. Apparentemente il volo dura poco più di un minuto. E’ chiaro che, ingombro a parte, il vero nodo è l’autonomia.

Autonomia e sicurezza i due nodi

Date le dimensioni necessariamente ridotte del pacco batteria e la forte richiesta di energia per il sollevamento e la permanenza in volo, non si può immaginare al momento un utilizzo funzionale del velivolo. Ma l’architettura è interessante e il velivolo potrebbe trovare applicazioni commerciali quando le batterie si evolveranno, garantendo densità energetiche maggiori.

Un secondo problema riguarda la sicurezza. Nella configurazione a due rotori il velivolo non dispone di alcuna ridondanza. Nel video caricato su Youtube l’uomo volante elettrico che indossa il CopterPack si alza a circa 15 metri e da quell’altezza qualsiasi problema tecnico può causare la morte del pilota.

uomo volante elettrico
Il joystick che comanda il CopterPack

L’inventore misterioso: lo miglioreremo

«All’inizio dell’anno scorso mi è venuta l’idea di costruire un elicottero zaino in spalla e sperimentare un tipo di volo davvero unico»  ha detto a DailyMail.com l’inventore del CopterPack, che ha fornito solo il primo nome, Matt.

«Il velivolo è attualmente nelle prime fasi di prova e richiede un maggiore sviluppo _  ha aggiunto _. Il prossimo passo per CopterPack è sviluppare e testare una versione del velivolo dotata di ridondanza meccanica ed elettronica».

C’è la leva dell’acceleratore per la mano destra e un joystick a tre assi per la sinistra, ha spiegato Matt.  Il velivolo si muove nella direzione in cui si inclina il joystick inclinando avanti e indietro. Ma se il pilota lascia andare, «l’autopilota livellerà l’aereo» sostiene Matt.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome