Home Auto Consigli per gli acquisti: Zoe, conviene la batteria a noleggio?

Consigli per gli acquisti: Zoe, conviene la batteria a noleggio?

2
CONDIVIDI
Coppia di ZOE: batteria a noleggio o in acquisto
Scopa! Per qualche giorno ho avuto due ZOE: una di proprietà (sx) e l’altra a NLT (dx)

 

Consigli per gli acquisti: la Renault Zoe è meglio comprarla con le batterie a noleggio o in acquisto? Vantaggi e svantaggi dell’una e dell’altra soluzione.

Quando si decide di acquistare una Renault Zoe, la prima domanda che ti fa il concessionario ti pone davanti a una scelta non semplice: “La vuole con batteria a noleggio oppure con batteria di proprietà?. Vi anticipo che non c’è una risposta “secca” che vada bene per tutti gli automobilisti e per tutte le esigenze. Per capire meglio, e dare consigli per gli acquisti fondati, facciamo un salto indietro nel tempo, per comprendere l’evoluzione delle politiche Renault su questo tema…

Consigli per gli acquisti: Zoe, all’inizio c’era solo il noleggio

Quando nel 2013 la Zoe uscì sul mercato, montava una batteria da 22 kWh (circa 180 km di range), che Renault non dava la possibilità di acquistare. L’unica opzione era il noleggio. Questa strategia aveva lo scopo di non spaventare troppo l’acquirente: il prezzo d’acquisto era elevato (e a dire il vero lo è ancor oggi nonostante l’ecobonus…).  Quindi Renault pensò di far pagare al cliente un canone di noleggio mensile per l’accumulatore. Con un importo più o meno simile a quello necessario per rifornire di benzina un’equivalente macchina endotermica. Un’altra motivazione potrebbe essere legata al fatto che Renault avesse inizialmente qualche perplessità sulla tenuta delle batterie. E quindi intendesse rassicurare il cliente sul fatto di poter contare sempre su una batteria performante e su un veicolo con un’autonomia accettabile.

consigli per gli acquisti

Consigli per gli acquisti: fino al 2016 c’era solo il noleggio

Le cose cambiarono a fine 2016. Con l’uscita della Zoe con batteria Z.E. 40 con capacità di 41 kWh e autonomia NEDC 400 km (300 km reali), Renault offrì anche la possibilità di acquistare la batteria. Con un sovrapprezzo rispetto alla versione Flex (batteria a noleggio) di 8mila euro. La Zoe Life R90 Flex aveva un prezzo chiavi in mano (Iva inclusa) di 25mila euro; mentre la Zoe Life R90 con batteria in acquisto aveva un prezzo di 33mila euro. Il canone del noleggio batteria andava da 69€/mese per 7.500 km annui fino a 119€/mese per l’”offerta Relax” a chilometraggio illimitato.

Consigli per gli acquisti: la mia scelta iniziale

Quando a marzo 2017 acquistai la mia Zoe (dopo un anno di Noleggio a Lungo Termine di un’altra Zoe Q210), presi una R240 a km 0 con batteria da 22 kWh a noleggio (allora le Zoe Q210 ed R240 erano solo Flex). A quei tempi l’alternativa sarebbe stata quella di acquistare una Zoe Z.E. 40 nuova, che però andava oltre il budget che avevo in mente di dedicare all’auto. Scelsi la R240 in quanto più efficiente della Q210 nelle ricariche a bassa potenza, quelle alle quali avrei fatto ricorso con maggiore frequenza vista la scarsità di colonnine pubbliche dalle mie parti, in Abruzzo. Inoltre coltivavo la speranza di poter sottoporre la vettura, da lì a qualche mese, all’upgrade della batteria. Ovvero alla sostituzione dell’accumulatore da 22 kWh con quello più “capiente” da 41 kWh.

consigli per gli acquisti
Prima ricarica pubblica con la mia Zoe R240 (Terni)

Un tempo si poteva cambiare il pacco-batteria

Sono stato fortunato perché esattamente un anno dopo l’acquisto riuscii ad entrare nella finestra temporale in cui questo programma era attivo (ora non lo è più). E, dietro il pagamento di 3.500€, mi ritrovai con una ZOE con una batteria nuova (sempre a noleggio) ed un’autonomia quasi raddoppiata. Ricordo ancora l’emozione del ritiro della vettura upgradata dal concessionario che distava 110 km da casa. Mentre all’andata arrivai dal venditore con una ventina di km residui (15% di batteria), al ritorno – con la batteria nuova – giunsi a casa con ancora 110 km a disposizione (50% di batteria). Una bella sensazione: mi sembrava quasi di essere tornato a guidare un’auto “normale”. Ma senza i lati negativi di un’auto normale: cattivi odori, rumori, vibrazioni, alti costi di gestione, etc.

consigli per gli acquisti
Ritorno a casa con la Zoe upgradata: all’arrivo restano 112 km di autonomia, tutta un’altra storia

La nuova batteria è andata alla grande per circa un anno e mezzo, periodo in cui sono anche riuscito a fare alcuni viaggetti in famiglia con la Zoe.

Renault ZOE: batteria andata, non si ricaricava più…

Nei primi giorni di settembre 2019, in maniera del tutto inaspettata, con la batteria che aveva percorso oltre 31mila km ed aveva un SoH (State of Health / Stato di Salute) del 97%, ecco apparire improvvisamente questo errore sul cruscotto dell’auto “STOP – GUASTO ELETTRICO PERICOLO”. Non c’era più verso di ricaricare la batteria: attaccata alla presa di corrente, il processo di ricarica non si avviava. E in strada, non funzionava più neppure la frenata rigenerativa (anzi l’auto sembrava filare via sempre con un filino di acceleratore premuto). Mah!

consigli per gli acquisti
Batteria “rotta”: non ricaricava più  e neppure la frenata rigenerativa funzionava.

Inizialmente pensai che potesse trattarsi di un problema con la batteria dei servizi da 12 volt. Di solito nella Zoe, quando spuntano errori di questo tipo, il responsabile è la batteria ausiliaria, un po’ come nei gialli dove l’assassino si cela dietro al volto rassicurante  del maggiordomo. Quindi andai subito da un elettrauto per fare sostituire la piccola batteria al piombo (520A 12V 55AH). Per qualche ora l’errore andò via e tutto sembrava essere tornato normale. Ma poi purtroppo tornò alla carica e quindi dovetti affrontare una sorta di “viaggio della speranza” per portare la macchina all’officina Renault ZE più vicina, di nuovo quella a 110 km da casa. Mi misi in autostrada a 90km/h fissi (mi strombazzavano e “sfanalavano” quasi tutti, anche i camion) e riuscii ad arrivare a destinazione per il rotto della cuffia. Lasciai la Zoe dal concessionario e me ne tornai a casa con un bel SUV Tdi, vettura di cortesia concessa senza alcun costo (lo prevede il contratto di noleggio della batteria).

Una cella era danneggiata, sostituita con batteria nuova

Dopo qualche giorno di trepida attesa condita da diverse telefonate senza risposta, mi venne comunicato l’esito della diagnosi: “Una cella della batteria è danneggiata: dobbiamo sostituire tutto il pacco. Subito pensai: “Per fortuna che la batteria a noleggio, così me la cambieranno gratis…”. Impiegarono un mese per completare l’intervento e finalmente ad ottobre riuscii a tornare a cavallo della mia ZOE! Ora potevo contare su una nuova batteria – sempre da 41 kWh – con soli 2mila km e SoH del 102%! 😉 Ho fatto questo preambolo per condividere con voi la mia esperienza con il noleggio della batteria, un’esperienza – dal mio punto di vista – positiva. Ho potuto fare l’upgrade e farmi sostituire l’accumulatore dopo il guasto senza alcun costo, servizio quest’ultimo che spetta in realtà anche a chi ha la batteria di proprietà ma solo in determinate condizioni.

Noleggio o acquisto? La differenza è di 8.200 euro

Consigli per gli acquisti: vediamo ora quali sono le modalità con le quali si può acquistare al giorno d’oggi una Nuova Renault ZOE con batteria da 52 kWh (395 km di autonomia WLTP). Facendo riferimento agli allestimenti di partenza. La versione Life R110 Flex con batteria Z.E. 50 a noleggio ha un prezzo di listino chiavi in mano (iva inclusa) di 25.900€. La versione Life R110 con batteria in acquisto ha, invece, un prezzo di partenza di 34.100€: 8.200€ in più. Ovviamente a questi importi vanno sottratti l’ecobonus statale (di almeno 4mila euro) e lo sconto del concessionario.

consigli per gli acquistiI possibili scaglioni del canone di noleggio batteria per le versioni con batteria a noleggio (Flex) sono i seguenti (Iva inclusa):

  • 74 €/mese per 7.500 km/anno;
  • 84 €/mese per 10.000 km/anno;
  • 94 €/mese per 12.500 km/anno;
  • 104 €/mese per 15.000 km/anno;
  • 114 €/mese per 17.500 km/anno;
  • 124 €/mese in caso di kilometraggio illimitato (Offerta Relax – solo per i privati).

In caso di “sforamento” della soglia sottoscritta, il costo dei km extra è di 0,10 €/km, Iva inclusa.

Batteria a noleggio o in acquisto: vantaggi delle due opzioni

 

consigli per gli acquistiCome riportato nel sito del Costruttore, i vantaggi dell’acquisto della batteria sono:

  • Nessun canone di noleggio mensile per la batteria.
  • Nessun limite di kilometraggio.
  • Durata della garanzia sulla batteria: 8 anni o 160mila km (a seconda della soglia che si raggiunge per prima), che prevede la sostituzione della batteria nel caso in cui la capacità scenda al di sotto del 66%.

I vantaggi del noleggio batteria sono invece:

  • Possibilità di scelta di un canone mensile variabile in base al kilometraggio previsto.
  • Sostituzione gratuita della batteria in caso di bassa performance, ovvero di capacità di storage inferiore al 75% del valore originale.
  • Assistenza stradale 24h/24h e 7g/7g in caso di panne, compreso il caso di mancanza di energia (batteria a secco).

Per chi non vuol correre alcun rischio e intende disporre sempre di un accumulatore in perfetta efficienza, il noleggio è la soluzione più indicata. È quella che garantisce maggiore tranquillità.

Curva di degrado delle prestazioni della batteria della ZOE

Tuttavia, bisogna riconoscere che le batterie LG Chem montate sulla ZOE si sono dimostrate negli anni molto affidabili. E con un degrado delle prestazioni molto lento e contenuto, grazie al sistema ad aria forzata che provvede a raffreddarle quando necessario (in modo che la temperatura sia sempre il più possibile vicina a quella ideale di 25 °C). Di seguito si riportano dei grafici – dal sito PushEVs (qui) – sulla riduzione della capacità d’immagazzinare energia e sull’incremento della resistenza interna della batteria ZE 40, in funzione del numero dei cicli di carica/scarica. Come si può notare, dopo ben 1.400 cicli a 25 °C (e circa 390mila km percorsi), si stima che la batteria ZE 40 della ZOE abbia ancora un’efficienza dell’80%, ovvero un’autonomia di circa 220 km. Un trend decisamente rassicurante. Ed è molto probabile che la nuova batteria ZE 50 si comporti altrettanto bene (se non meglio).

Curve di degrado delle prestazioni della batteria Z.E. 40 (LG Chem LGX E63)

Economicamente conviene comunque l’acquisto

Consigli per gli acquisti: dal punto di vista puramente economico, che cosa conviene? Tenendo conto dell’esborso iniziale per l’acquisto della vettura, degli eventuali canoni mensili di noleggio batteria e della somma recuperata dalla rivendita dell’auto? La soluzione più conveniente è sempre quella con batteria in acquisto. Tuttavia, nel caso in cui si abbia intenzione di tenere la ZOE per pochi anni, la differenza tra la due soluzioni è minima; e il noleggio comporta un forte risparmio iniziale. L’opzione con batteria in acquisto diventa molto più conveniente nei casi in cui la vettura venga tenuta per molti anni e/o si percorrano tanti km ogni anno. A patto, ovviamente, che non si verifichi la disgraziata evenienza della rottura del pacco batterie superata una delle due soglie di copertura della garanzia sopra indicate… A voi la scelta!

— Guarda anche / Consigli per gli acquisti, ricaricare a casa, come mi sono organizzato. E non perdere il nostro articolo: “Voglio un’elettrica, ma compro o noleggio?” 

2 COMMENTI

  1. Tutto corretto tranne il fatto che adesso c’è piu sconto per l’acquisto di una zoe con batteria in acquisto, quindi quest’ultima non si paga più 8.200 ma circa 2.000 euro in meno. Non ho idea però se si rompe fuori garanzia quanto sia il costo come accessorio.

  2. Comunque se non fosse stato a noleggio, dopo solo un anno dalla sostituzione con nuova batteria, sarebbe comunque stata in garanzia.

    Poi anche vero che batteria a noleggio sulla carta costa 8200€, ma di fatto sono 6000€ perché ci sono maggiori sconti sulle auto con batterie in acquisto.

Comments are closed.