Home Auto Confronto costi di esercizio: elettrico-ibrido-metano-GPL

Confronto costi di esercizio: elettrico-ibrido-metano-GPL

38
CONDIVIDI
La Renault Twingo Z.E., elettrica: è la più parsimoniosa tra tutti i modelli considerati, anche ibridi, metano e GPL.

Confronto costi di esercizio: il Centro Studi Promotor ha pubblicato i dati 2021, elaborati sui dati ufficiali ACI per modelli di tutte le motorizzazioni. 

confronto costi di esercizioConfronto costi di esercizio: che cosa sono e come si calcolano

I costi sono calcolati al km per 5 diverse percorrenze annue: 10-20-30-40-50 mila km. Si possono trovare sulla rivista Auto Aziendali Magazine, comprese le auto benzina e diesel. Qui ci limitiamo a un confronto tra i veicoli ritenuti più ecologici, dove troviamo una conferma di quel che andiamo dicendo da tempo. Ovvero: nel tempo l’auto elettrica compensa il maggior costo dell’acquisto con spese di mantenimento molto più parche. E non a caso dopo 50 mila km la Renault Twingo Z.E. raggiunge il costo/km più basso in assoluto. I valori si riferiscono ad auto in proprietà e tengono conto di tutti i costi che si affrontano nella vita su strada. Quindi: costi fissi (bollo, assicurazione e interessi sul capitale). E costi di percorrenza (carburante, pneumatici, manutenzione, riparazione e ammortamento del capitale). Non si tratta quindi del semplice costo dell’energia o del carburante che serve per percorrere un km. L’ACI calcola questi dati per dare riferimenti ufficiali alle aziende per i loro mezzi. Ma possono dare un’indicazione anche ai privati.

— Clicca qui per vedere le tabelle 2020

Confronto costi di esercizio: elettrico, la Twingo al top

confronto costi di esercizio

La Volkswagen ID.3

Le più parsimoniose del lotto sono le due Renault, la citata Twingo Z.E. e la Zoe, che a 50 mila km arrivano a un costo/km rispettivamente di 20 e 23 centesimi. Tra loro un’altra piccola a batterie come la Smart (0,22). Sotto la soglia dei 30 centesimi anche la Mini (28), la Peugoet e-208 (28), un piccolo Suv come la Opel Mokka-e (29) e un’auto di segmento superiore come la Citroen E-C4 (29). A 30 centesimi la Nuova Fiat 500, di cui è stata presa in considerazione il top di gamma, La Prima Cabrio. In tutto sono stati esaminati 31 modelli elettrici, a testimonianza del fatto che l’offerta comincia ad allargarsi. Per la prima volta compare la Volkswagen ID.3, in due versioni. C’è anche la Porsche Taycan Turbo, che dopo 5 anni arriva a 1 euro tondo. Ma non è al confronto costi di esercizio che guarda chi se la compra…

L’ibrido tra Toyota e le plug-in come BMW e Kia

confronto costi di esercizio

L’ibrido è un mare magno dal quale sono stati pescati 18 modelli, alcuni dei quali plug-in, che dovrebbero fare corsa a sé. Qui non ci sono citycar e i costi al km sono tutti sopra i 30 centesimi al km anche dopo 5 anni. Il più abbordabile in assoluto è la Toyota Prius (31) che però è un’auto di super-nicchia. Tra i più economici val la pena di segnalare un’altra Toyota, la Corolla Touring (33), la Ford Kuga (33) e la Kia Niro plug-in (34).

Metano: dalla virtuosa Ypsilon alle Audi A4 e A5

confronto costi di esercizio

L’Audi A4 Avant, disponibile a metano.

Qui invece le citycar ci sono e hanno costi di esercizio che possono arrivare a 24 centesimi al km, come nel caso dell’intramontabile Lancia Ypsilon. Quasi sullo stesso livello la Fiat Panda e la Volkswagen e-Up (25), ma siamo distanti da una concorrente elettrica come la Twingo Z.E. (20). A 26 centesimi un’auto di dimensioni più rilevanti come la Seat Arona, a 27 la VW Polo, la DR Evo, la Seat Ibiza e la un veicolo da lavoro come la Fiat Qubo.  Per le aziende può essere interessante dare un’occhiata alle Audi, marca che ha puntato molto sul metano. La A4 Avant, una station wagon, registra 41 centesimi/km, contro i 43 della più ambiziosa A5.

GPL: Dacia, Panda e Picanto le meno impegnative

confronto costi di esercizio

La Panda, competitivaa metano e GPL.

Concludiamo il confronto costi di esercizio con la tabella del Centro Studi Promotor che esamina 20 modelli a GPL. Qui ci avviciniamo ai costi record (per parsimonia) della Twingo elettrica, con un altro modello del Gruppo Renault, la Dacia Logan, e con la Kia Picanto (entrambe 22 centesimi/km dopo 50 mila km). Poi la Dacia Duster e la Fiat Panda (23), mentre a 24 centesimi troviamo un Suv come la Renault Captur e la Fiat 500.  In genere il GPL si conferma molto abbordabile, compensando i costi di manutenzione con spese contenute per il carburante.

38 COMMENTI

  1. I valori saranno sicuramente corretti però non mi sembra citare come riferimento la percorrenza annua di 50000 km per confrontare il minor costo chilometrico in assoluto: dubito che qualcuno farebbe 50000 km all’anno con una Twingo o una Zoe… per questo tipo di macchine è più corretto stimare una percorrenza tra i 10.000 e 20.000 Km annui al massimo. Certo continuano a rimanere le più economiche ma mi sembra ovvio guardando la tipologia di macchine e soprattutto il prezzo di acquisto.
    Noto che tra le ibride invece mi sembrano considerate esclusivamente le plugin.
    Insomma a questo punto forse era meglio fare una tabella che riunisce le automobili per fascia di prezzo piuttosto che per alimentazione, tanto chi è interessato ad una Porsche taycan non la confronta di sicuro con una Renault Twingo.
    Un articolo interessante ma presentato male.

    • Noi abbiamo riportato i dati ufficiali ACI, che servono alle aziende per calcolare i costi di esercizio. E li abbiamo presentati come tali, che altro dovevamo fare?

  2. La Toyota Mirai che costa 70k€, fa 650km con 5,6 kg di idrogeno venduto al distributore di Bolzano 14€/Kg, il pieno dura 5 minuti.
    L’idrogeno verde costa tantissimo perchè ci vuole tante energia elettrica per produrlo, circa 3/4 volte l’energia elettrica che servirebbe per far andare una Model 3.
    L’idea sarebbe di utilizzare l’energia elettrica da fotovoltaico ed eolico prodotta nei momenti di scarsa domanda. Ma siamo tutto a livello molto sperimentale e in la nel tempo per arrivare a soluzione commerciali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome