Home Auto Con una ricarica 538 km sulla VW ID3 da 58 kWh

Con una ricarica 538 km sulla VW ID3 da 58 kWh

17
CONDIVIDI
Lo specialista svizzero Felix Egolf, un "hypermiler", durante il viaggio con la Volkswagen ID.3

Con una ricarica 538 km sulla nuova Volkswagen ID.3 con batteria da 58 kWh. Da Zwickau (Germania), dove l’ID.3 viene prodotta, fino a Sciaffusa (Svizzera).

Con una ricarica e un mago dei consumi al volante

È proprio vero: nelle macchine tradizionali si esaltano capacità di emozionare e prestazioni. Nelle elettriche, invece, la comunicazione dell Case punta tutto sulla percorrenza, per rassicurare il cliente dall’ansia di ricarica. E così capita di trovare sul sito media della Volkswagen la cronaca di quello che viene definito “un primo record per la ID.3“. Sì, perché ufficialmente, il modello ha un’autonomia fino a 420 km (WLTP), superato di oltre 100 km (+ 26%) nel test dalla Sassonia alla Svizzera.

con una ricarica
La Volkswagen ID.3 da 58 kWh di batterie 2 204 Cv di potenza durante il viaggio

Il veicolo era un ID.3 1st Pro Performance di serie con batteria da 58 kWh e 204 Cv di potenza, in consegna da settembre. Il percorso verso la Svizzera, specifica la VW, “consisteva interamente di strade pubbliche e autostrade, passando per città come Bayreuth e Ulm“. Occhio ai dettagli, però: la ID.3 da record è stato guidata da uno specialista, l’hypermiler svizzero Felix Egolf.  Il termine “hypermiling” è nato negli Stati Uniti e si riferisce alla guida con tecniche che massimizzano l’efficienza e riducono al minimo i consumi.

Velocità media 56 km/h, consumo 10,9 kWh/100 km

Ma come guida un hypermiler? Durante il viaggio Felix Egolf sollevava costantemente il piede dall’acceleratore, evidentemente per sfruttare la rigenerazione. Nei tratti autostradali del viaggio, a volte usava la scia dei camion che viaggiavano davanti a lui. Il peso a bordo, d’altra parte, non era l’ideale: il cameraman (con l’attrezzatura tecnica) ha portato il carico totale a circa 250 kg. Inoltre, consumi ausiliari come navigazione, luci, radio e ventilazione erano temporaneamente o permanentemente in funzione.

con una ricaricaAlla fine, specifica la VW, il consumo di energia è stato di soli 10,9 kWh per 100 km, mentre  il consumo omologato dell’ID.3 è 15,4-14,5 kWh/100 km. Diavolo di un Egolf. Il 44% del viaggio record con una ricarica è stato effettuato in autostrada e il 56% su strade di campagna. La velocità media è stata di 56 km/h e sono servite 9 ore per raggiungere Sciaffusa.

SECONDO NOI. Davvero servono questi record? O non fanno anche altro che enfatizzare nell’automobilista medio il timore che le elettriche non abbiano abbastanza autonomia? Servono auto elettriche da usare tutti i giorni, fuori e dentro autostrada, in condizioni e a velocità normali. Senza che al volante ci siano dei maghi dei consumi come Egolf (eh, solo gli svizzeri possono fare certe cose…). 

 

17 COMMENTI

  1. Sapete, un cavallo o un mulo, riescono a percorre la stessa distanza in 9 ore e consumano anche meno!!!
    56 km/h o dietro un camion? Ma poteva mettersi sulla cima dell’Everest che percorreva ancor più km!!!
    Certo, se devo andare da Milano ad Arezzo per lavoro ho 9 ore di tempo.
    Poi cosa faccio? Vado dal cliente e gli chiedo scusi mi presta un prolunga che dovrei ricaricare l’auto??? Così ancora non funziona.
    Ma per favore, fate comparazioni reali.
    Grazie

    • Forse non ha letto bene, Piero: il viaggio l’ha fatto la Volkswagen, noi abbiamo commentato dicendo che non è questo che serve all’auto elettrica.

  2. Il vero cambiamento ci sarà quando le batterie avranno una autonomia di 1000 km e si caricheranno in 5 minuti.. tutto il resto ( pannelli elettronici giganti, guida autonoma ecc..) serve solo a far spendere soldi.. la tecnologia in verità c’è già ..basta solo trasferirla sulle auto..( società cinese Catl con batterie incredibili)..ciao

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome