Home Alla ricarica Con Juiceplan Enel X va nelle case americane

Con Juiceplan Enel X va nelle case americane

0
CONDIVIDI

Con JuicePlan, Enel X va all’attacco della ricarica residenziale negli Stato Uniti. Lo fa attraverso la controllata eMotorWerks, acquistata nel 2017 (guarda).

Un canone mensile per la wall-box domestica

Il servizio collega le soluzioni di ricarica dell’azienda con una piattaforma per la gestione intelligente degli addebiti. E il claim di JuicePlan è rendere l’installazione di ricarica domestica un’esperienza user-friendly e conveniente. Il canone mensile di abbonamento parte da 19 dollari (circa 17 euro). Comprende il caricatore per la casa JuiceBox, l’installazione da parte di elettricisti certificati e la piattaforma di ricarica intelligente JuiceNet.  “Uno degli ostacoli che abbiamo riscontrato per aumentarne l’adozione è stato la selezione e l’installazione del sistema di ricarica EV a casa”, afferma Valery Miftakhov, CEO e fondatore di eMotorWerks.  Un problema che spera di cancellare “creando un’opzione di abbonamento con addebito intelligente per i proprietari di veicoli elettrici esistenti. O per quelli che stanno considerando l’acquisto”.

Ridurre i costi con una gestione “intelligente”

La combinazione di JuiceNet, del software di ricarica intelligente e di JuiceBox Pro 40, aiuta i conducenti a ridurre i costi complessivi di ricarica. Oltre a fornire un’opzione per ricaricare la potenza nel modo più pulito disponibile, riducendo il costo, afferma eMotorWerks . Ad esempio, JuicePlan consente ai conducenti di veicoli elettrici di controllare e monitorare la ricarica da remoto. JuicePlan sarà inizialmente disponibile per i proprietari di veicoli elettrici in diversi mercati in California, New York, New Jersey e Maryland. La linea di colonnine Juice, sviluppata da eMotorWerks, è stata adottata da Enel X e presentata nel settembre scorso in un evento a Vallelunga (guard).