Home Alla ricarica Come ricarico il triciclo? E uno scooter a 3 ruote…?

Come ricarico il triciclo? E uno scooter a 3 ruote…?

3
CONDIVIDI
JuiceAbility è un adattatore compatibile con tutte le sedie a ruote e i tricicli elettrici attualmente in commercio e con qualsiasi colonnina di ricarica Enel X equipaggiata con la presa Tipo 3A.

Come ricarico un triciclo elettrico? Esiste un adattatore? Ce lo chiede Umberto. Cristiano, invece, cerca uno scooter a tre ruote. Vaielettrico risponde.

Come ricarico? Esiste un adattatore?

come ricarico“Possiedo un triciclo elettrico la cui batteria si ricarica ad una presa standard 220 V. Assorbimento è di 0,4 Kwh.  Volevo sapere se esiste la possibilità , magari con un adattatore, di ricaricare alle colonnine Enel X. Mi sembra di aver letto da qualche parte che questa questa possibilità veniva considerata, ad esempio per i veicoli elettrici per disabili”. Umberto Mascolo 

Risposta. Sì, c’è la possibilità di ricaricare nelle colonnine pubbliche di Enel X attraverso JuiceAbility, l’adattatore per tricicli elettrici, sedie a ruote elettriche ecc ecc. Lo si può acquistare on line qui, al prezzo di 69 euro. JuiceAbility è compatibile con tutte le sedie a ruote elettriche attualmente in commercio e con qualsiasi colonnina di ricarica Enel X equipaggiata con la presa Tipo 3A. Questo adattatore è il frutto di una collaborazione con la start up italianacome ricarico Avanchair. JuiceAbility ha anche ricevuto il riconoscimento quale “buona prassi” da parte dell’ANGLAT, l’associazione che tutela il diritto alla mobilità delle persone con disabilità. In dicembre, poi, il dispositivo ha avuto il “Premio dei Premi” 2020 per l’Innovazione, riconoscimento consegnato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’obiettivo è di permettere l’utilizzo delle sedie a ruote elettriche superando il vincolo dell’autonomia delle batterie.

Cristiano cerca uno scooter a 3 ruote, omologato

come ricarico“Vivo a La Spezia. Avendo problemi alle gambe, necessiterei di uno scooter a 3 ruote (coppia gemellata posteriore) elettrico, che sia omologabile con targa ed assicurazione. Fra le decine di modelli che ho analizzato, non ne ho trovato nemmeno uno. Ho visto scooter con Coc regolare, ma con omologazione spagnola e la Motorizzazione ha detto che non sono regolari se non dopo autenticazione firme presso Ambasciate etc… Che voi sappiate è possibile rinvenire sul mercato uno scooter con omologazione italiana o comunque senza problemi?”. Cristiano Cantoni 

Risposta. Chiediamo aiuto alla nostra community per dare a Cristiano i consigli di cui necessita. Potete scriverci nei commenti qui sotto o all’indirizzo info@vaielettrico.it

 

Apri commenti

3 COMMENTI

  1. Credo che il silence S03 dovrebbe essere adatto. Il distributore italuano non ha molti rivenditori, sul territorio, ma a Genova dovrebbe esserci. Cerca sul sito di exelencia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome