Home Vaielettrico risponde Colonnina spenta con sosta a pagamento: Bingo!

Colonnina spenta con sosta a pagamento: Bingo!

2
Charxcontrol

Colonnina spenta con sosta a pagamento. Dalla Sicilia ecco la segnalazione di un doppio problema: Enel X non funzionante e sosta  con tariffa a ore.

Colonnina spenta con sosta
Qui e in alto due immagini della colonnina Enel X di Rometta.

Colonnina spenta con sosta  a pagamento in nel messinese

Ecco quanto ci scrive un lettore siciliano: “Vi espongo il problema. Da qualche mese nel comune di Rometta (Messina) è stata installata una colonnina multistandard trio 75 con prese type2 AC, DC e Chademo. Essendo l’unica del paese, è davvero essenziale per chi come noi possiede un auto elettrica e non ha a disposizione un garage per caricarla. La colonnina DC più vicina si trova a Milazzo, a 15 Km). Il Comune ha disposto che dal 15 Giugno al 15 Settembre bisogna pagare per parcheggiare. Il dubbio ovviamente è che la colonnina sia stata spenta di “Proposito”. Vi allego foto e tutto nella speranza che potete far qualcosa, ho già segnalato il guasto ad Enel X sia via app che via telefonica“.

colonnina spenta con sosta
Il cartello che prescrive che si paga la sosta dal 15/6.

Un’ingiustizia e una follia (anche nei confronti dei turisti)

Risposta. Tendiamo a escludere che Enel X abbia spento la colonnina di proposito. Installare ricariche di questo tipo richiede un notevole investimento e chi lo fa a tutto l’interesse a cominciare a incassare. Abbiamo scritto a Enel X e aspettiamo che ci rispondano per capire qual è il problema. Quanto al far pagare la sosta a chi ricarica, ci sembra che il Comune sia fuori strada. Siamo in un’area pubblica e, come ha chiarito bene un altro lettore, Saverio, il Decreto Semplificazioni ha previsto che la sosta in ricarica sia gratuita per almeno un’ora e dalle 23 alle 7. Ma in tutta Italia la sosta nelle ricariche pubbliche è gratuita h24 e Rometta non farebbe certo una bella figura nel penalizzare, oltre ai residenti, anche i turisti elettrici in arrivo. Quel che può fare è applicare il Codice della Strada nell’articolo dedicato al tema: “Il divieto di sosta, con le relative sanzioni, si estende alle aree dove si trovano le colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli. Il divieto vale anche per gli stessi veicoli elettrici che non stanno effettuando la ricarica o se hanno completato da oltre un’ora l’operazione“.

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Ma chi avrebbe spento di proposito la colonnina? La società che gestisce i parcheggi che, presumibilmente, è una municipalizzata? Cioè il sindaco sarebbe andato di notte a tagliare i cavi alla colonnina EnelX (con cui mesi prima ha fatto un regolare contratto per l’installazione delle colonnina), il tutto per guadagnare 2 spicci su uno stallo di sosta in più? A meno che il vecchio sindaco non guidi una Zoe e il nuovo un Hammer lo ritengo un po’ improbabile …

  2. Che mi risulti la colonnina in questione non è stata ancora attivata,naturalmente non essendo del luogo non posso esserne matematicamente sicuro.Non sarebbe certo il primo caso:ne conosco personalmente decine.

Rispondi