Home Bici CityQ, dalla Norvegia la macchinetta elettrica a pedali

CityQ, dalla Norvegia la macchinetta elettrica a pedali

13
CONDIVIDI

CityQ Car-e-Bik. già il nome lo fa intuire, è un po’ auto (micro), un po’ bici elettrica. Perché ha 4 ruote e un motore elettrico, ma bisogna pedalare…

CityQ, due posti, autonomia di almo 70 km

Se ne vedono veramente di tutte in questo nuovo mondo dell’elettrico. Ma mancava ancora la macchinetta coi pedali, pensata per dare un mezzo alternativo a chi deve fare un percorso casa-lavoro non proibitivo. Riparandolo dal freddo e dalle intemperie. Non a caso la CityQ è un’azienda norvegese e a Oslo e dintorni il clima non è sempre ideale. Lo strano oggetto è stato appena presentato, sono stati aperti gli ordini e sarà consegnato a partire dall’anno prossimo.

CityQ
Il confronto con questa Mercedes station wagon dà l’idea delle misure della CityQ Car  e-Bike.

L’interno è più spazioso di quanto sembri: c’è posto per due adulti (piuttosto magri) oppure un adulto e due bambini. La larghezza del veicolo è di soli 87 cm. E c’è un piccolo vano di carico, per ospitate un bagaglio o della merce, nel caso in cui si utilizzi la Car e-Bike per un servizio di (piccole) consegne. Posta, per esempio. Il costruttore l’ha omologato nella stessa categoria delle cargo-bike: quindi, in teoria, lo strano oggetto potrebbe viaggiare anche sulle piste ciclabili.

cityQIl precedente della Podride

L’autonomia è tutt’altro che trascurabile: grazie alla doppia batteria, il range è compreso tra i 70 e i 100 km, a seconda di quanto si richieda al motore. Non è male, tenendo conto che il peso è di una settantina di kg, che è ovviamente molto di più del peso di una mountain bike. Chi fosse interessato può prenotarla fin d’ora versando 99 euro di anticipo, ma deve sapere fin d’ora che il prezzo non sarà inferiore ai 6 mila euro. Quella dell’ibrido auto-bici elettrica, a quattro ruote con i pedali, dev’essere comunque un’idea che piace molto nei Paesi nordici. Già qualche anno fa ci provò un simpatico  ingegnere svedese, tale Mikael Kjellman, con la sua Podride, più spartana della CityQ. Raccolse anche una bella sommetta con il crowdfunding su Indiegogo e si parlava di un prezzo di vendita da 2.500 euro. Ma tuttora sul sito ufficiale si parla di un progetto in fase prototipale, senza una data pet l’inizio delle consegne.

 

cityq
L’ingegnere svedese Mikael Kjellman con la sua Podride, un’altra macchinetta elettrica a pedali.

— Clicca qui per il nostro Listino Facile delle e-bike

 

 

 

 

 

 

 

13 COMMENTI

  1. 6000 Mila euro, preferisco un abbonamento all’ autobus, e con quello che rimane fare delle belle gite per il mondo…

    • Pensa per esempio di fare Como-Milano per lavoro con questa E-bike. I 6000€ vengono ammortizzati, invece con un abbonamento , spendi soldi per altri
      Qua spendi solo per te e la famiglia. Certamente ci vorrebbe magari una versione più lunga per almeno 2 persone, e certamente c’è differenza tra un’auto da 5 posti che costa 12mila e acquistare due di queste e-bike solo per due persone. Ma, forse col tempo si abbasserà il prezzo o troveranno un compromesso per la famiglia. All’inizio tutto è caro certamente.

  2. Molto interessante che ci che deriva da una bicicletta monta normalmente ruote grandi. Da bicicletta, per l’appunto, magari rinforzate come in questo caso. Merito certo dei pesi ridotti ma comunque il coefficiente di rotolamento ne beneficia.
    Sarei curioso di provarla!

  3. Molti si spaventano del prezzo, ma viene ammortizzato durante l’anno, poca manutenzione, zero bollo, assicurazione normale, niente patente, niente tagliando, niente carburante. Solo elettricità, io acquisterei almeno altre tre batterie di scorta e un rotolo di panelli solari, che adesso ci sono prodotti molto interessanti a riguardo. L’unica pecca sarebbe che la batteria non si auroricarica con le pedalate, sarebbe interessante lo facesse, almeno per avere energia per poter arrivare a una destinazione precisa e poi ricaricare le batterie, come una sorta di energia di riserva. Per intenderci.

  4. Mi preoccupo della prima pedalata di partenza Fai la spesa, fai salire i bambini e poi ti devono spingere per partire?Giustissima l’ideale la ricarica automatica pedalando

  5. Un’altra stupidata, un veicolo senza senso, venduto, se non farà la fine dell’altro, ad un prezzo assurdo!!

  6. Non meno di 6000 euro, ma credo sarà non meno di 10000. La mia è bike ne costa 6500 e questa vetturetta credo abbia un pacco batterie ben più capiente, oltre a tutto il resto in più rispetto ad una bici.

Comments are closed.