Home Nautica Città tedesche: meno auto in strada, più navi elettriche

Città tedesche: meno auto in strada, più navi elettriche

0
CONDIVIDI
torqeedo
Wavelab Rendering_PM credit Gebrüder Friedrich shipyard

Nelle città tedesche vogliono meno auto in strada e per questo puntano sulle navi elettriche autonome. Lungo corsi d’acqua poco utilizzati.

Per la verità più che barche sembrano delle semplici piattaforme galleggianti. Magari bruttine, ma utili alla causa: lasciare l’auto a casa e navigare lungo i fiumi. A emissioni zero, naturalmente.

Il progetto sperimentale sta per partire nella città di Kiel, con la nave elettrica Wavelab. Sarà una piattaforma di ricerca per il “Clean Autonomous Public Transport Network” (CAPTN). Viaggiare puliti. L’obiettivo è offrire un servizio alternativo a quello dominante basato sull’auto privata. Si pensa ad una rete integrata di mobilità intermodale, con  trasporto su acqua e terra.

Motori elettrici per le navi taxi e batteria da 240 kWh

La propulsione di questi taxi d’acqua urbani sarà elettrica. Il marchio tedesco Torqeedo si è aggiudicato il contratto per la fornitura di motore e batteria. Wavelab sarà costruito dal cantiere navale Gebrüder Friedrich a Kiel e la consegna è prevista per la fine del 2022.

torqeedo
Torqeedo rudder propeller-type steerable thruster

Il pacchetto di Torqeedo include: due propulsori Deep Blue da 50 kW e sei batterie agli ioni di litio Deep Blue con una capacità totale di 240 kWh. Quattro batterie Power 24-3500 alimentano la rete di bordo a 24V. Il sistema è completato da un caricatore rapido da 22kW, un convertitore DC/DC e un convertitore DC/AC.

Il progetto vuole essere modulare per poter sviluppare, cambiare, sperimentare diverse modalità di mobilità urbana. Le integrazioni possibili sono diverse: dalle e-bike ai monopattini, dai taxi agli autobus. Tutte le alternative  possibili che permettono di lasciare a casa le auto.

Decongestionare le strade

robot navale
Roboat, la barca elettrica e a guida autonoma ad Amsterdam

I vantaggi della propulsione elettrica sono evidenti in termini di emissioni zero e funzionamento silenzioso“. Parole di Sönke Stich, responsabile vendite di Gebrüder Friedrich. “La mobilità elettrica e l’automazione possono aiutare ad alleviare la congestione urbana e ridurre l’inquinamento atmosferico spostando il traffico dalle strade a corsi d’acqua sottoutilizzati“, questo il concetto del progetto come ha sottolineato Michael Rummel, amministratore delegato di Torqeedo.

Situazioni simili si vedono e si sperimentano ad Amsterdam dove la gran parte delle imbarcazioni sono a emissioni zero, ma si sta sperimentando anche una barca autonoma dedicata ai tour dei turisti. In Italia siamo ancora all’anno zero.

—> Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome