Home Auto David Letterman con Rahal nel Jaguar eTrophy

David Letterman con Rahal nel Jaguar eTrophy

0
CONDIVIDI
Bobby Rahal con la Jaguar I-Pace con cui prenderà parte al mondiale monomarca.
Un mito dell’automobilismo americano, Bobby Rahal, e un conduttore tivù noto in tutto il mondo, David Letterman: eccolo il primo equipaggio iscritto al Jaguar I-Pace eTrophy, il mondiale monomarca che da ottobre affiancherà sugli stessi circuiti le gare di Formula E della stagione 2018-2019.

Un grande pilota e un anchorman

Rahal, 65 anni, è un ex pilota che negli Stati Uniti ha vinto praticamente di tutto: nel 1986 ha trionfato nella 500 miglia di Indianapolis e per ben tre volte ha poi primeggiato nel campionato Cart. Lasciate le corse, ha fondato un team impegnato nell’IndyCars Series e nell’American LeMans Series, il Rahal Letterman Lanigan Racing.

Barack Obama con David Letterman

Suoi soci e grandi amici sono  appunto David Letterman, forse il più noto (e meglio pagato) anchorman della televisione americana (sua, recentemente, la prima intervista a Barack Obama dopo l’addio alla Casa Bianca)  e Mike Lanigan, fondatore del gruppo industriale Lanco.  Il trofeo di cui sono i primi iscritti sarà riservato esclusivamente a 20 I-Pace in assetto corsa, che sono in via di preparazione presso la Jaguar Land Rover Special Vehicle Operations . Si sa che anche diversi team italiani si sono interessati al nuovo campionato, ma al momento non risultano iscrizioni ufficiali.

Michelin fornirà le gomme

Nel frattempo è stato comunicato il nome del primo partner tecnico dell’eTrophy Jaguar. Sarà Michelin l’Official Tyre Supplier della manifestazione. Per la Casa transalpina è un impegno che si affianca a una lunga e prestigiosa lista: il Fia Formula E, il Fim MotoGP, il Fim Moto-e World Cup, il Fim World Rally Championship e il Fia World Endurance Championship. La Pirelli resta invece concentrata sulla Formula Uno. La scelta della Michelin è stata spiegata dal direttore della sezione Motorsport, Pascal Couasson: <Siamo stati vicini sin dall’inizio alla Formula E e non possiamo che essere felici di estendere la presenza in un campionato per auto di serie, organizzato da Jaguar Racing e che seguirà lo stesso concetto>, ha detto il manager transalpino.