Home Due ruote Can-Am riscopre le moto. Elettriche

Can-Am riscopre le moto. Elettriche

0
CONDIVIDI

Can-Am si tuffa nel suo passato e riscopre la passione per le due ruote. Dal 2024 il brand canadese specializzato in veicoli off-road lancerà due nuove motociclette elettriche, Origin e Pulse, di cui però ancora poco si sa.

Una nuova tradizione”. Con questo slogan quanto mai azzeccato il marchio Can-Am ha annunciato pubblicamente il suo ritorno al mondo delle due ruote. Non solo i cavalli di battaglia rappresentati negli ultimi anni da sportivissimi veicoli a quattro ruote, ATV e tricicli da off-road: dal 2024 il brand canadese vestirà anche due nuovi modelli di moto. E saranno elettriche.

Can-Am Pulse

Ritorno al futuro

La scelta di BRP (Bombardier Recreational Products), proprietaria del marchio Can-Am, è quanto mai votata ad un ritorno alle origini del brand, ma con uno sguardo proiettato al futuro.
Cinquant’anni fa, infatti, Can-Am si faceva conoscere al mondo grazie ai suoi modelli di moto da cross da competizione. Una passione per le due ruote messa poi da parte per un lungo periodo, durante il quale l’azienda canadese si è concentrata soprattutto nel settore dei quad e dei veicoli da fuoristrada, lanciando sul mercato anche accattivanti tre ruote sportive.

Con il 50° anniversario di fondazione alle porte, ecco però palesarsi il gradito ritorno al mondo delle moto. Al passo coi tempi, ovviamente. Perciò parliamo di moto elettriche.
La Bombardier ha deciso di fare a tutti gli appassionati un regalo speciale, svelando in anteprima i prototipi delle due motociclette elettriche che amplieranno la futura gamma Can-Am. Si chiamano Origin e Pulse e sono due modelli a zero emissioni che puntano a target differenti.

Can-Am Origin

Appuntamento tra un anno

Can-Am Origin è un evidente tributo al passato track n’ trail del marchio, una moto con spiccato spirito off-road, mentre la Can-Am Pulse ha sembianze più da naked cittadina. Il design di entrambe è caratteristico. Per conoscere però tutte le specifiche tecniche bisognerà attendere l’estate del 2023, quando Can-Am celebrerà i suoi primi 50 anni di vita.
Quello che per ora si sa è che le due moto elettriche avranno lo stesso motore Rotex E-POWER, piattaforma che sarà alla base di tutta la futura produzione elettrica del gruppo BRP.

Le moto saranno lanciate sui mercati a partire dal 2024.

Naturalmente entusiasta il presidente e CEO di BRP, José Boisjoli: “Con il passaggio dell’industria motociclistica all’elettrico, abbiamo visto l’opportunità di rivendicare la nostra eredità motociclistica e di rientrare nel mercato. Questa nuova categoria di prodotti è estremamente importante per noi e siamo entusiasti che le motociclette Can-Am siano i primi modelli EV della gamma elettrica di BRP”.

— Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome