Home Incentivi Buono bici e monopattino, si riparte: dal 14 gennaio al 15 febbraio

Buono bici e monopattino, si riparte: dal 14 gennaio al 15 febbraio

0
CONDIVIDI
buono mobilita

Buono bici e monopattino si riparte: dal 14 gennaio al 15 febbraio è possibile chiedere il rimborso sulla piattaforma dedicata. Il ministro Sergio Costa è stato di parola e come promesso ha dato una nuova possibilità a tutti gli esclusi dal click day del 3 novembre. C’è da ancora capire, invece, come funzionerà nei dettagli il buono 2021.

Come funziona? Basta aver conservato fattura o scontrino

buono mobilita
Riaperti i termini per il rimborso del buono mobilità

Per ricevere il rimborso basta aver conservato la fattura o lo scontrino della bici, e-bike, monopattino acquistato dal 4 maggio al 2 novembre 2020. Una platea formata da  tutti coloro che si sono pre-registrati dal 9 al novembre al 9 dicembre nella piattaforma. Si tratta di ben 206.083 persone che hanno inserito 118.675 prenotazioni per un importo pari a circa 35,6 milioni di euro. L’operazione pratica prevede il caricamento dei dati nel portale (qui il link) e in caso di problemi ci si può rivolgere al servizio di assistenza (qui il link).

Si inizierà a pagare dopo il 15 febbraio

buono mobilità
La schermata della piattaforma dedicata al buono mobilità

Ricevute le domande di rimborso dal 15 febbraio inizieranno i pagamenti. Attenzione, vista l’esperienza  documentata dai Vaielettrico, non significa che il 16 o il 18 o il 20 febbraio si avranno i soldi sul conto corrente. Nella tornata precedente il ministro aveva osato promettere 10 giorni per l’accredito in conto, ma ovviamente termini non sono stati rispettati. Nonostante sia andata molto bene, visti i tempi della burocrazia pubblica ma pure privata, con i rimborsi pagati prima delle feste è scoppiata una richiesta continua di informazioni dei tanti scettici. Insomma si dice dal 15 febbraio, ma bisogna mettere in conto qualche settimana.

Il bilancio del buono bici e monopattino: oltre 600 mila mezzi su strada

e-bike turismo elettrico
E-bike a Cagliari

Oltre i pasticci (ci sono stati), i ritardi, le polemiche (immancabili) il bilancio dell’iniziativa è stato buono. I dati del ministero parlano di 558.725 bici e monopattini acquistati dagli italiani. Non tutti le usano quotidianamente per andare al lavoro e in alternativa all’auto, come abbiamo visto sui social e documentato in un articolo, ma un così gran numero di veicoli su strada aumenta la cultura della mobilità leggera, soprattutto elettrica e speriamo si trasformi in una pressione maggiore per realizzare  piste, corsie, vie ed aree dedicate alla mobilità sostenibile in sicurezza. Un passo seppur piccolo verso nuovi stili di vita, mobilità e verso la transizione energetica.

Si attendono i dettagli per il buono bici e monopattino 2021

Non si conoscono ancora le modalità di partecipazione al buono mobilità 2021 che prevede la rottamazione di un veicolo inquinante. In particolare si avrà diritto ad un buono da 500 euro per la rottamazione di un ciclomotore o di un motociclo Euro 2 o Euro 3 a due tempi. Il buono arriva a 1.500 euro se si rottama un’auto Euro 3 o antecedente. I buoni possono essere spesi, entro i tre anni successivi, per l’acquisto di abbonamenti del trasporto pubblico locale e regionale, servizi di sharing oppure per l’acquisto di bici, e-bike e monopattini.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome