Home Aziende e flotte Boxer e Jumper: nati in Abruzzo, cuore elettrico turco

Boxer e Jumper: nati in Abruzzo, cuore elettrico turco

0
CONDIVIDI

Boxer e Jumper: nati in Abruzzo alla Sevel, la fabbrica che la Fiat condivide con Peugeot e Citroen, ma poi resi elettrici da BD Auto, azienda di un gruppo turco.

Doppia versione, con 225 o 270 km di autonomia

La nuove versioni a emissioni zero dei veicoli commerciali delle due marche francesi sono stati presentati al Birmingham Commercial Vehicle Show. Nascono in Val di Sangro, ad Atessa, sulle stesse linee produttive da cui esce il Ducato Fiat. E ora avranno ognuno due differenti motorizzazioni elettriche, destinate soprattutto a chi effettua consegne in città (magari anche nelle ZTL). Sotto la video-presentazione registrata al Salone inglese. 

L’autonomia tra cui si potrà scegliere per il Peugeot Boxer e il Citroën Jumper sarà di 225 km (veicoli L1 e L2) o di 270 km (L3 e L4). Si tratta di dati ricavati col vecchio standard di omologazione NEDC, per la verità piuttosto ottimistico, anche se la guida in città in elettrico è sicuramente la più “risparmiosa”. BD Auto, azienda nata nel 1990 (qui il sito) e specializzata nell’elettrificazione, provvederà anche all’omologazione di Boxer e Jumper a emissioni zero.

A quando un Ducato elettrico?

Da tempo si parla anche di un Ducato elettrico (foto), ma al momento non ci sono notizie concrete dalla Fiat. Nel frattempo la concorrenza corre verso le emissioni zero. Dall’anno prossimo il gruppo PSA proporrà versioni elettriche anche dei Peugeot Expert e Traveller e del Dispatch e SpaceTourer Citroën, oltre al Vivaro Opel (i dettagli sul sito specializzato Electrive.com). Seguiranno nel 2021 le versioni elettriche del Peugeot Partner e del Citroën Berlingo.

— Leggi anche: le pagelle a 7 veicoli commerciali elettrici