Home Agenda eventi Boot di Düsseldorf (fino al 26 gennaio): le news elettriche

Boot di Düsseldorf (fino al 26 gennaio): le news elettriche

0
CONDIVIDI
boot Düsseldorf
la fiera nautica boot Düsseldorf

Si apre oggi il Boot Düsseldorf che fino al 26 gennaio sarà la vetrina del meglio della nautica mondiale. E la fiera tedesca è stata scelta dai più importanti cantieri e produttori di motori elettrici internazionali.

Numerose le conoscenze di Vai Elettrico che espongono le novità tra cui anche qaulche prima mondiale che confermano gli sviluppi della navigazione a emissioni zero che vede protagonisti in particolare le industrie del Nord Europa. Presentiamo in modo sintetico gli espositori, poi presentermo con maggiori dettagli le singole barche.

Q-Yachts, anteprima mondiale di Q30 eLimo a  Boot

I finlandesi (qui il primo articolo) li avevamo conosciuti, provata anche la barca, al Salone di Venezia (qui). La fiera tedesca è la location per  la prima mondiale di Q30 eLimo. Interessante l’innovazione nella propulsione:  i due motori elettrici da 10 kW per una velocità da 15 nodi possono essere caricati sia dalle batterie (si può scegliere tra 30 e 60 kWh), ma su richieste anche da celle a idrogeno. Per quanto riguarda l’autonomia: a 8 nodi e con 8 passeggeri si arriva a 3 ore di con la batteria da 30 kWh. L’opzione idrogeno a 120 kWh può trasportare 8 passeggeri (senza soste) per 12 ore.  Li trovate a Hall 4, stand D03.

Anteprima anche per DOMANI E 32

Domani-e32 barca elettrica
Salto di qualità per il cantiere del Belgio con Domani-e32

DOMANI (ne avevamo scritto qui) lancia  E32. Il motore ci informa il produttore Michael Goddaert “ha una potenza di 50 kW“.  Poi snocciola gli altri dati: “Il caricabatterie ricarica a 3kW o a 22 kW. È possibile installare un inverter da CC a CA di 6 kW che converte la corrente CC ad alta tensione in 230 V CA. Ciò consente di installare apparecchiature domestiche senza installare un gruppo elettrogeno” . Per quanto riguarda l’autonomia è di circa 100 miglia nautiche con velocità da crociera a 8 nodi per  12 ore. Intrigante e di fascino il design che potere ammirare in hall 17, stand A19.

SAY 29E, il motoscafo velocissimo a Boot

SAY 29E motoscafo elettrico
SAY 29E il motoscafo elettrico considerato tra i più veloci

SAY Carbon Yachts in Germania espone e pure vende SAY 29E  la barca elettrica più veloce al mondo in commercio (vedi). In fiera oltre alla presentazione di SAY 29E Carbon, si svelano le novità: “sul processo di produzione del nuovissimo SAY 42R Carbon”. La personalizzazione è la filosofia del marchio: “Crea il tuo SAY Carbon Yacht sul nostro nuovo “My SAY Carbon“. C’è òa possibilità di fare simulazioni con le diverse opportunità offerte dal cantiere che lavora con un altro protagonista della nautica elettrica mondiale: KREISEL Electric.

Il comfort  in elettrico con Northman 1200 

Scriviamo per la prima volta del marchio Natural Yachts, ma ci torneremo presto, gestito da una famiglia olandese dedita da dieci anni alla nautica elettrica. Ma vediamo il Northman 1200. Uno yacht abbastanza spazioso che accoglie fino a 8  passeggeri in 3 cabine doppie e due bagni, più area salotto con tavolo da pranzo. Ed è elettrico.  Attenzione però,  da Natural Yacths vi fanno prima la domanda: “Navighi in acque interne o solo un paio d’ore al giorno o in luoghi con alimentazione a terra? In tal caso, Northman 1200 100% Electric è un’opzione interessante”.

Per navigazioni più lunghe propongono  l’integrazione del sistema formato dal motore elettrico da 20 kW e un pacco batteria con una cella a combustibile. Non vi è una versione standard ma “a seconda del profilo di navigazione e dell’area di navigazione, assembliamo questa configurazione”.  Vi è una versione in elettrico anche del Northman Nexus Revo 870 il cui motore è da 10 kW.   Espongono presso Hall 1 Stand C 14.

Torqeedo fa festa per i primi 15 anni in Coppa America 

Al Boot non può mancare Toorqeedo che qui spegne le sue prime 15 candeline  con la consegna del suo sistema numero 100 mila. La nuova frontiera del marchio tedesco è l’integrazione con il sistema dei foil. Al massimo livello come sottolinea il fondatore Christoph Ballin: “La batteria al litio Power 48-5000 di Torqeedo è stata scelta per alimentare il sistema utilizzato nell’America’s Cup AC75 che controlla i cilindri idraulici da 40 tonnellate. Durante la regata controlla sollevamento, velocità e stabilità e la sicurezza dello yacht e del suo equipaggio”.

Un’altra collaborazione rimarcata è quella con Candela Speed Boat (qui): “Candela ha scelto uno scafo molto leggero e interamente in carbonio da 7,6 metri, riducendo il consumo di energia al 25% di una tradizionale barca a motore. Con 25 nodi, la Candela Speed Boat ha un’autonomia di oltre 50 miglia nautiche”.

Poi Spirit 111 (qui), il grande yacht a vela con motore elettrico. “Il Deep Blue Hybrid non solo spinge lo yacht, ma produce energia pulita durante la navigazione, che viene  utilizzata per alimentare i servizi di bordo come la cucina, l’illuminazione e il dissalatore”. Torqeedo nel 2020 lancerà due nuovi modelli di motori nel 2020: un nuovo ultraleggero per i veri pescatori con il kayak e un fuoribordo Cruise 10.0 T equivalente da 20 cavalli con timoneria (qui).

I danesi di EPTechnologies 

EPTechnologies sono danesi e lavorano nella propulsione elettrica da oltre 18 anni.  Ne abbiamo parlato per Sunreef 50 (qui), il catamarano danese che con motori elettrici, ma sistema ibrido con generatore, ha percorso 4 mila miglia.  Ora al Boot illustrano oltre i motori il Sunreef serie 50, ha 2 saildrive da 35kw e 3kw di pannelli solari. Obiettivo? “Far funzionare il generatore solo 2-3 ore al giorno rispetto al 24/7 su imbarcazioni di simii” ci racconta il manager Marco Ottiker. 

Naviwatt, gommoni elettrici di successo

Il cantiere francese ha  moltiplicato la sua produzione passando da 1 a 4 modelli e anche i nostri lettori hanno gradito l’articolo che abbiamo dedicato a questi produttori che investono nell’elettrico. Per saperne di più leggete l’articolo.  In fiera li scoprite nella Hall 4 Stand D59.

X SHORE, sempre presente

x shore barca elettrica
La svedese X Shore

Dove si parla di nautica elettrica s’incontano i manager di X Shore. Il cantiere svedese (qui) voluto da Konrad Bergström, fondatore di Marshall Headphones, che abbiamo conosciuto al Salone di Venezia dove abbiamo provato la barca. Forti del successo del crowdfunding vi aspettano Hall 4/D06.

E tanti altri… a Boot 

Sono circa un centinaio gli espositori inseriti tra gli espositori elettrici. Impossibile parlare di tutti, alcuni poi sono più diesel che elettrici, e qualcuno ci sarà sfuggito. Abbiamo fatto una scelta ma ricordiamo la presenza di Oceanvolt (qui), di Sunreef (qui), di Silent Yachts (qui).