Home Vaielettrico risponde II bonus wallbox dell’80% sarà retroattivo? Boh?

II bonus wallbox dell’80% sarà retroattivo? Boh?

13
costi ricarica europa
Vaielettrico risponde quando è possibile rispondere: nel caso di Lorenzo, che ci chiede se i bonus wallbox saranno retroattivi, non è possibile: bisognerebbe leggere nel pensiero del Governo, e noi non ci riusciamo ancora. Inviate i questiti a info@vaielettrico.it
bonus wallbox

Sto per affrontare una spesa da sballo e…

Prima mail:
“Vi invio questa mail perché essendo possessore di una Kona elettrica fino ad ora sempre ricaricato in parte da mia figlia che ha un impianto fotovoltaico e per il resto presso colonnine pubbliche. Il fotovoltaico purtroppo nei mesi invernali soddisfa a malapena i consumi domestici e riscaldamento.
Per ovviare a ciò ho fatto un abbonamento a enel X con un abbonamento flat large. Ora vedo gli incrementi dei costi per kW/h da parte di Enel. Ciò mi spinge all’azione di portare una linea di ricarica nel mio garage condominiale, soggetto a certificazione CPI, con preventivi di spesa da sballo, nonostante ciò sto pensando di proseguire su tale intento. Ciò che mi frena un po’ è la mancata stesura dei decreti attuativi per il bonus delle wallbox. A tal proposito voi sapete se una volta emessi tali decreti saranno retroattivi? Ovvero se installassi la linea di ricarica ora, potrò accedere al bonus una volta emessi tali decreti?
Vi ringrazio per una vostra cortese e gradita risposta. Lorenzo Feltrin 

Cosa debbo fare per avere una risposta?

Seconda mail:
“Avevo chiesto delle informazioni in due mail precedenti e non ho avuto risposte.
In merito a ciò, che si deve fare per averne? Iscriversi? Farsi raccomandare? Presentare delle richieste che siano di interesse genera le da pubblicare sul sito.Lorenzo Feltrin

Non siamo ancora nella testa del ministro

Risposta-Caro Lorenzo, la sua non è la prima richiesta su questo argomento. Abbiamo già risposto, qui e qui. Ma cosa possiamo dirle di più? I regolamenti attativi non sono stati emanati l’anno scorso e nemmeno quest’anno, almeno fino ad oggi. Nel frattempo è cambiato il governo, che si è limitato a proprogare la validità degli incentivi e poi si è chiuso nel più stretto riserbo. Lei vorrebbe che le dicessimo addirittura se saranno retroattivi: cosa possiamo fare, sequestrare il ministro e sottoporlo a tortura?

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube 

Vesper
Apri commenti

13 COMMENTI

  1. avendo a disposizione tutta la notte per caricare si potrebbe ripiegare su una presa standard su un impianto a norma ,etc etc

  2. FATTI FARE IL PREVENTIVO
    Io, che del governo in carica mi fido come “di uno che fa l’autostop in manette” mi sono fatto fare il preventivo da una nota azienda di Padova (che voleva vendermi la wallbox e basta) … ma io … che sono un rompiballe mostruoso gli ho detto che “col … piffero” .. così mi hanno mandato un loro tecnico autorizzato. Bella stora BRO!!! Esordisce con un “qui bisogna fare uno scavo” … peccato che realmente non serve nessuno scavo…
    Ma comunque ….. basta tirare un filo di 20 cm visto che l’avevo previsto nel 2017.
    Con il preventivo in mano aspetti il decreto attuativo e NON TI FIDARE DI STA GENTE (intendo quelli al governo .. mica degli installatori).
    Appena esce il decreto ordini la wallbox e il gioco è fatto.
    Altrimenti vai in fiducia e di fiducia… neanche l’ombra visto quello che stanno combinando a Roma.
    In alternativa ti ordini un ottimo cavo su aliexpress con la possibilità di modulare gli Ampere di carica da 8 a 16 o 32. Con il contatore a 6kw puoi regolare la carica a 8 così hai un assorbimento di 4.8 kw e stare tranquillo con i consumi.
    Io in marzo praticamente posso attaccare il cavo dalle 10 alle 16 ricaricando con quello che produco e sfruttare il powerwall di tesla per i buchi di produzione in caso di nuvole. Il powerwall va comunque a caricarsi al 100% e il gioco è fatto.
    In alternativa e in emergenza ci sta sempre la notte per ricaricare.

    PS: per i fondi dello Stato .. un piccolo commento….
    COMPRARE UNA WALLBOX DA ENEL A 1800 EURO E’ un furto considerate le altre opzioni sul mercato. Attendersi dallo Stato un contributo è quantomai auspicabile considerato che un costo del genere non è una bazzeccola e la colonnina in sè non possono dirmi che costa quello strafottio di soldi.
    Con un migliaio di euro ti installi la wallbox con controllo da remoto e puoi modularla in base alla produzione perché da giugno cominceremo anche ad attaccare i climatizzatori e … io in una giornata … 20kw per raffrescare ….

  3. Ho scritto una mail informativa al MISE una settimana fa e mi hanno risposto così: “Il Decreto è in fase di finalizzazione. Una volta esperito l’iter amministrativo sarà pubblicato sul sito istituzionale del Ministero e saranno quindi note le modalità operative per la fruizione del contributo e i termini di decorrenza.” Riassunto: Boh?

    • Appunto. Tenga presente che il Mise rispondeva con le stesse testuali parole già lo scorso autunno.

    • ehh … sai “pretende” .. spendere per una wallbox 1800 euro all’enel… quando sai che una presa da 16 amper con autobloccante costa 60 euro e un cavo su aliexpress (comandato) cira 120 euro…
      Comunque la wallbox serve per modulare i consumi.
      poi… Roberto.. c’è una cosa che va detta in merito al bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto.
      Io produco una SVALANGA DI KW ALL’ANNO e me li pagano quanto?????
      niente.
      Poi invece quei kw vanno nel contatore del mio vicino di casa che non ha il fotovoltaico e li paga quanto?
      un’ingiustizia per i consumatori.

  4. sono ecologista, non voglio auto puzzone e lo scioglimento dei ghiacci, ma non a spese mie..
    E’ LO STATO CHE MI DEVE DARE I DANEI!!

  5. Anche io devo montare la colonnina anche se non in garage ma in parcheggio condominiale.

    La spesa non é piccola e per ora attendo il decreto attuativo. Nel frattempo linea induzione, solo che devo rifare la portante dal contatore e portarla a 6mm altrimenti niente 6KW.
    Purtroppo i tubi sono troppo stretti per cui nuova linea da zero. Quando parliamo di case con qualche decennio le cose spesso si complicano. Ma non é una buon ragione per non farle.

  6. Il gioco del governo e del relativo ministro è fermare l’elettrico a tutti i costi.

    Con questa attesa dei decreti auttuativi il loro scopo è fare in modo che le persone aspettino a fare l’acquisto della wall box e magari pure dell’auto elettrica.

    Vi ricordate gli incentivi dello scorso anno? Stessa cosa, la gente aspettava ad acquistare l’auto per avere la possibilità di utilizzare l’incentivo e loro dopo aver appositamente temporeggiato per mesi (deprimendo il mercato), alla fine hanno creato dei bonus (secondo me ciofeca) che lasciavano fuori pure molte segmento C (ed i risultati si vedono).

  7. Stessa situazione di Lorenzo per la ricarica in garage. Io aspetto il decreto attuativo e nel frattempo passo da EnelX ad A2A. Le tariffe in abbonamento sono migliori di BeCharge (e delle nuove di EnelX) e inoltre vendo già il contratto di casa con loro viene applicato un ulteriore sconto. Purtroppo non sono interoperabili con le colonnine di BeCharge e FreeToX ma lo sono con EnelX.
    Apero EnelX perda una significativa quota di clienti con questa mossa (ho letto le giustificazioni espresse da Enel alla redazione ma non mi convincono per niente, visto anche l’utile netto di miliardi di euro fatto quest’anno!)

Rispondi