Home Vaielettrico risponde Bonus wallbox in arrivo: 20 milioni in ballo, ma state pronti

Bonus wallbox in arrivo: 20 milioni in ballo, ma state pronti

24
Bando incentivi colonnine
Charxcontrol

Il Bonus wallbox è in arrivo? Ne sapete qualcosa, ci chiede un lettore? Pare proprio di sì: a giorni aprirà il portale per le richieste. In palio 20 milioni di euro, ma è meglio prepararsi per tempo. Ecco come. Inviate quesiti e osservazioni a info@vaielettricoi.it

bonus wallox

Dopo il boom del Bonus auto, partirà la corsa al Bonus wallbox? Che fare?

punto interrogativoBuongiorno, da tre anni seguo voi ed il mondo delle auto elettriche mentre da un mese sono felice possessore di una Smart #1. MI ha ridato la voglia di guidare.

 Sto temporeggiando all’installazione di una wallbox nel box privato nella speranza che venga decretato qualche incentivo, magari senza i “pasticci burocratici” dei due anni passati.  Ho letto che parte dei fondi stanziati per il nuovo incentivo colonnine è stato destinato altrove, ma siamo oramai a metà 2024 e tutto tace.
Con i recenti incentivi auto, sembra siano state acquistate 30/35 mila veicoli, oltre la metà delle quali da privati (in base alle dichiarazioni ufficiali). Non appena questi verranno consegnati, diventerà ancora più generalizzato il problema della ricarica, sapendo che quelle pubbliche (quando presenti, disponibili e/o funzionanti), hanno prezzi alle stelle.
Da malizioso penso: “sarà una mossa per costringerci a caricare alle colonnine Enel (o dei soliti noti) ad 1 euro al kw/h, oppure c’è il solito pressappochismo sulla materia ? “
Chiedo gentilmente alla Vs. redazione se ha notizie aggiornate in merito, ritenendo che si tratti di un argomento che dovrebbe camminare di pari passo con la diffusione delle elettriche (plug-in comprese). Questo anche in una ottica di sicurezza considerato che alcuni, per cercare di risparmiare dove non dovrebbero o per mancanza di informazioni, potrebbero procedere in autonomia ad installazioni non eseguite a regola d’arte.Lettera firmata
Mi serve una wallbox
punto interrogativo

E’ questione di giorni. Coprirà tutte le installazioni da gennaio a dicembre 2024

Risposta- Il Bonus wallbox e colonnine 2024 per case e condomini è quasi pronto. Il testo del decreto ministeriale e le modalità sono già stati approvati. Con questo, l’iter è concluso.  Coprirà gli impianti installati dal primo gennaio al 31 dicembre 2024.  Manca però la piattaforma online dove depositare la domanda, perché – fa sapere il ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) – “le date di avvio per la prenotazione dei contributi saranno rese note con successivo avviso”.

Il Bonus copre fino all’80% delle spese per acquisto e  installazione di una wallbox, fino a un tetto massimo di 1.500 euro. Per i condomini il tetto sale a 8.000 euro. In tutto sono disponibile 20 milioni di euro. Si tratta di un rimborso su spese già sostenute, quindi coprirà retroattivamente anche le installazioni già effettuate da inizio anno ad oggi.

Queste le spese coperte all’80%

Le spese incentivate sono:
acquisto e messa in opera delle infrastrutture di ricarica, comprese installazione delle colonnine, impianti elettrici, opere edili strettamente necessarie, impianti e dispositivi per il monitoraggio
spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi
-costi per la connessione alla rete elettrica, tramite attivazione di un nuovo Pod (point of delivery)La domanda dovrà essere presentata sulla piattaforma di Mimit e Invitalia, in sviluppo.  Questo il link. Per accedere sarà necessario disporre di una identità elettronica (Spid, Cie o CNS).  Le richieste dovranno essere inoltrate per posta elettronica certificata (Pec). A breve dovrebbe essere pronto il modulo da compilare e l’elenco dei documenti da allegare.

LEGGI ANCHE: La ricarica in condominio? Ecco la soluzione senza pensieri

Un consiglio: sbrigatevi, avviate i lavori

Nel caso in cui i fondi venissero esauriti, si soddisferanno le richieste pervenute secondo la precedenza cronologica della domanda.

listino wallbox

Il consiglio, quindi, è di contattare immediatamente un installatore, (e un progettista nel caso in cui il box si trovi in un condominio sottoposto a certificazione prevenzione incendi, Cpi), acquistare il materiale e avviare i lavori.

Per scegliere la wallbox più adatta alle proprie esigenze è possibile avvalersi del nostro Listino Interattivo.

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube 

 

Apri commenti

24 COMMENTI

  1. Ma il bonus è valido anche per il solo acquisto della wallbox? Esempio, ne acquisto una da Amazon e presento la fattura per il bonus? O è obbligatorio presentare fattura anche dell’installazione?

  2. Salve, a Vostro parere è possibile beneficiare del bonus anche per l’acquisto di stazioni di ricarica portatili? Grazie.

  3. E’ anche il mio sospetto……. Pero’ solo per quelle che accedono alla sperimentazione Arera. Le altre come fanno a controllarle?
    Ricordiamo inoltre che nei condomini con CPI la WB sembra sia obbligatoria

    • Si certo, sono certamente numerosi i casi dove avere la wb e’ assai piu’ comodo, se non indispensable. Io mi riferivo alla minoranza di casi dove il plus di avere la wb e’ trascurabile. E’ il mio caso ad es, auto da quasi 4 anni, 50mila km caricati quasi tutti dal carichino, peraltro spesso di giorno e’ per diversi mesi all’anno usando l’auto da simil-accumulo del piccolo e datato impianto ftv che possiedo.

  4. Io ho installato una stupenda Zappi il 03 maggio e sono in possesso di tutte le due fatture, che voi sappiate serve altro?

  5. Qualche buona anima che.minsa consigliare un progettista su Brescia?

    Aziende “famose” su internet sostengono che in condominio soggetto a cpi non sia obbligatorio (falso) oppure l’ unico che mi ha “preventivato” la cosa mi ha sparato 8000 euro solo di progetto. Sto impazzendo

  6. SIGNORI qualche santo su brescia?? avrò contattato almeno 5 diverse ditte, anche parecchio conosciute online, non farò nomi…. e ti senti dire che per box interrato al -2 di un complesso di oltre 90 appartamenti, soggetto a CPI NON SERVE IL PROGETTO DI UN INGEGNERE ma solo la certificazione dell’ installatore… capisco che debbano vendere ma siamo alla truffa… oppure l’ unica ditta che avrebbe fatto il progetto chiede 8mila (8k, 8000 !!!!) euro !!!! SOLO DI PROGETTO !!!ma siamo alla follia???? mi serve un contatto… grazie

    • Io mi ero rivolto a Chargeguru, sono un po’ cari ma preparati. Da quel che so un progetto dovrebbe costare sui mille euro.

      • Grazie proverò… Io tra i più grossi mi ero rivolto a Consxxx Ma appunto mi son sentito dire che non serve progetto “secondo loro”. Mah

  7. Buongiorno a tutti. Visto che il decreto parla di “infrastrutture di ricarica”, a Vostro parere è possibile beneficiare del contributo anche per l’acquisto di stazioni di ricarica portatili (detti anche “wallbox portatili”)? Grazie.

  8. Anch’io provo ad essere malizioso: ma non e’ che quando tutti avremo la ns bella wallbox connessa finalmente il legislatore avra’ il sistema giusto per contabilizzare le accise anche per l’elettrico? Anche mantenere poco appetibili le colonnine aiuta gli elettrici a ripiegare sulla wb.
    E’ chiaro che nella maggior parte dei casi la wb e agevola la vita di chi guida in elettrico, ma siamo sicuri che si debba optare per un modello connesso (che cosi’ forse poi ti rimborsano buona parte delle spese, ma…), ed in alcuni casi non sia sufficiente invece il normale carichino (su presa shuko o, meglio, su presa industriale) per soddisfare le proprie esigenze? In fondo con questi ultimi si riescono a caricare anche oltre 100km a notte…

    • Per avere il bonus non è necessario che la wallbox sia connessa…
      Ed in ogni caso, se così fosse, in un ipotetico futuro, basterebbe semplicemente disconnetterla dalla rete.

    • Tutto si può fare, ma poi vengono a controllare che io non utilizzi il carichino collegandolo a un shucko? Visto che ormai tutte le auto sono connesse, non è più semplice fare pagare direttamente i chilometri percorsi?

      • è quello che penso anche io, potrebbe essere la soluzione più semplice e prerequisito perché un veicolo possa essere immatricolato…

    • So di essere un disco rotto, ma ritengo le wallbox la peggiore forma di fuffa del mondo della mobilità elettrica. Per quel che mi riguarda: presa schuko e caricatore fornito con la model 3, ricarica a 10 A e pace all’anima. La sicurezza va garantita su tutta la tratta, non sul punto di consegna, dove, per l’appunto, basta una semplice presa.

      • Con il caricatore non puoi ridurre il carico dinamicamente in base ai consumi di casa.
        Con la wallbox (in genere) puoi abbassarlo.
        Io l’ho usato per 3 anni poi ho preferito mettere una wallbox e mi trovo molto bene.

      • Più che la shuko (10A per 24 ore in estate, ci fidiamo?) una presa industriale possibilmente da 32A (che poi si può benissimo usare a 16A), ecco, su quella che nasce per carichi continuativi, allora sì che puoi davvero paragonarle. La shuko anche usata a 10A prima o poi (3/5 anni) invecchia e può diventare pericolosa, soprattutto in estate con magari il garage già a 30° prima ancora di partire a caricare.

      • io invece con la wallbox arrivo a 30A quando il fotovoltaico lo permette… carico più in fretta e ho meno dispersione…

Rispondi