Home Bici Bici elettriche da ricognizione per l’Esercito australiano

Bici elettriche da ricognizione per l’Esercito australiano

1
CONDIVIDI

Bici elettriche da ricognizione per l’Esercito australiano. Silenziose e quasi invisibili, affiancano mezzi più pesanti per raccogliere informazioni sul campo.

Bici elettriche da ricognizione che fanno i 90 km/h

bici elettriche da ricognizioneÈ stato lo stesso Esercito di Canberra a dare notizia dei test in svolgimento, con video e immagini. Ovviamente si tratta di e-bike realizzate appositamente per i militari, con una velocità massima di 90 km/h  e fino a 100 km di autonomia. Le prove sono effettuate da soldati salti del 2°/14° Reggimento Cavalleggeri (Queensland Mounted Infantry), chiamati a dare il loro ok per un uso sul campo. Uno dei primi a sperimentare le nuove e-bike, il caporale Thomas Ovey, spiega “Questo mezzo ci consente di gestire in sicurezza le informazioni. Che si tratti di notizie che i militari hanno trovato sul campo di battaglia, o di immagini che le truppe scattano con il telefono e vogliono rispedire al quartier generale”. In realtà questa bici elettrica è una parte estraibile dal veicolo da ricognizione e combattimento Boxer e lo aiuta nei percorsi di avvistamento, dice Ovey.

Leggi anche:bici elettriche da ricognizione gli Alpini provano le e-bike per pensionare i muli —

Ideali per perlustrare il terreno per i mezzi pesanti

bici elettriche da ricognizioneI militari sono convinti che queste e-bike possano servire anche per perlustrare i terreni più impervi nei quali si devono avventurare i mezzi pesanti. Per esempio verificare il greto di un torrente per determinare se il Boxer può transitare. “È molto più veloce. Ci chiameranno, tireremo fuori le e-bike e andremo laggiù a prendere le informazioni. Copriamo più terreno risparmiando tempo, invece di aspettare che le truppe tornano da noi quando hanno trovato qualcosa“. Ovey, uno che è abituato a maneggiare carrarmati, non è affatto contrariato dal dover maneggiare bici elettriche da ricognizione:: “Questa è una di quelle cose che rendono il mio lavoro eccitante, divertente e fantastico“. Il rapporto sulla prova delle e-bike sarà rilasciato alla fine dell’anno, determinando se saranno effettivamente impiegate nelle brigate da combattimento.

bici elettriche da ricognizione

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Ne abbiamo una in famiglia, Business da 58 kwh. Siamo estremamente soddisfatti per quanto riguarda autonomia, spazio, piacevolezza di guida, sterza in un fazzoletto e pian piano ci stiamo abituando ai comandi touch. Come neo ci sono sicuramente alcune plastiche, alcuni comandi non retroilluminati, e ovviamente il software, che con gli aggiornamenti sta si migliorando ma manca di fluidità generale. In generale siamo molto soddisfatti e ripeteremmo l’acquisto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome