Home Tecnologia & Industria Bentley vuol farsi in casa un motore elettrico alla sua altezza

Bentley vuol farsi in casa un motore elettrico alla sua altezza

0
CONDIVIDI

 Bentley Motors vuole realizzare il motore elettrico che non c’è: lussuoso, perfetto, sostenibile. Un motore, insomma, che sia all’altezza dell’auto full electric che la blasonata casa britannica metterà sul mercato nel 2026.

bentley octopus

Per realizzarlo si è data tre anni di tempo e ha messo insieme un pool di aziende britanniche specializzate nella progettazione, nell’elettronica e nei nuovi materiali. Supportate dal Governo di Sua Maestà. Il nuovo motore, infatti, non dovrà utilizzare terre rare e dovrà essere perfettamente funzionale all’impiego automobilistiche. Ci ha già lavorato per 18 mesi, facendosi un’idea delle tecnologie da adottare e della  sua fattibilità. Ora dovrà industrializzarlo.

OCTOPUS, motore elettrico “di lusso”

Intanto ha scelto il nome. Si chiamerà OCTOPUS (Optimised Components, Test and simulatiOn, toolkits for Powertrains which integrate Ultra high-speed motor Solutions) e sarà rivoluzionario. Utilizzerà un asse elettronico ompletamente integrato, privo di magneti in terre rare, in grado di supportare le architetture di veicoli elettrici.

bwntley, motore elettrico, octopus

Basandosi sulla ricerca elettronica leader nel Regno Unito, Bentley sostiene di aver superato, sulla carta, le migliori prestazioni dei motori a magneti permanenti esistenti. Nel contempo ha eliminato la necessità di magneti in terre rare e avvolgimenti in rame. Il pacchetto è quindi economico e riciclabile a fine vita.

Nel 2026 la prima Bentley full electric

Stando a quanto scritto in un comunicato OCTOPUS utilizzerà «geometrie innovative, una diversa elettronica di potenza e materiali di nuova generazione». Saranno sviluppati nuovi processi di produzione per ottenere, con «livelli unici di integrazione», motori dalle «prestazioni rivoluzionarie» pronte per essere adottate entro il 2026.

bentley, octopus

Commentando il progetto, Stefan Fischer, direttore della Powertrain Engineering di Bentley Motors, ha dichiarato: «Non abbiamo nascosto la nostra ambizione di aprire la strada alla  mobilità di lusso sostenibile». La tabella di marcia dell’azienda, ha aggiunto, prevede «un’opzione ibrida per ogni modello entro il 2023, a partire dalla Bentayga Hybrid, e il nostro prossimo obiettivo si sposta verso una Bentley completamente elettrica entro il 2026».

Bentley, otto partner & soldi pubblici

OCTOPUS è un progetto finanziato con i fondi pubblici dell’OLEV (Office for low emissione vehicle) di Innovate UK. Gli altri partner sono Advanced Electric Machines Ltd  (Fabbricazione di motori e assemblaggio di sistemi); Advanced Electric Machines Research Ltd  (Progettazione di motori e trasmissioni); Università di Nottingham (elettronica di potenza); Università di Bath  (Analisi di sistema integrata e test di convalida delle prove concettuali); HiETA Technologies Ltd (componenti AM per la gestione termica); FD Sims Ltd  (cablaggi); Talga Technologies Ltd  (materiali) Diamond Light Source (misurazioni ai raggi X); Hartree Center  -(Strumenti di simulazione).

“Ora il Regno Unito è all’avanguardia”

Francesca Iudicello, Program Manager per i veicoli a basse e zero emissioni di Innovate UK sostiene che «l’innovazione del Regno Unito è in prima linea nel mercato mondiale dei Power Electronics, Machines and Drives ad alte prestazioni».