Home Tecnologia Batterie litio-zolfo al debutto: Oxis le garantisce per 400 Wh/Kg

Batterie litio-zolfo al debutto: Oxis le garantisce per 400 Wh/Kg

0
CONDIVIDI
batterie litio-zolfo

La società britannica Oxis afferma di aver sviluppato una chimica sicura per batterie al litio-zolfo ad alta densità. Le fornirà alla Texas Aircraft Manufacturing in un pacco batterie di nuova generazione da 90 kWh. Alimenterà l’eColt, un aereo elettrico con un’autonomia di due ore e 230 miglia.

L’aereo da 230 miglia d’autonomia

betterie litio-zolfo

l’aereo elettrico eColt di Texas Aircraft

betterie litio-zolfo

Una velo di ceramica anti dendriti

Il problema di questa chimica è la formazione di dendriti, cioè di  depositi di ioni sull’anodo che si trasformano in lunghe punte. Essendo materiali conduttivi, mandano in cortocircuito la cella facendola incendiare. Gli anodi al litio metallico tendono invece a  degradarsi precocemente, pur senza eccessivi pericoli di incendio.

In un articolo scritto per IEEE Spectrum , il capo dello sviluppo delle batterie di Oxis Mark Crittenden spiega però cpin dettaglio come sta affrontando il problema. In particolare con una sottile pellicola di materiale ceramico all’anodo. Riesce così a produrre  celle ad alta energia con una durata di vita significativamente più lunga.

Prestazioni super, durata un pò meno

 

batterie litio-zolfo

In termini di durata le cose vanno un pò peggio. «Entro i prossimi due anni miriamo a raddoppiare l’attuale ciclo di vita per raggiungere più di 500 cicli“, si legge nel sito web di Oxis. Vale la pena ricordare, tuttavia, che le batterie di grande capacità devono essere ricaricate meno frequantemente, quindi potrebbero durare comunque più a lungo a parità di cicli di vita.
Le celle sviluppate da  Oxis Energy sembrano anche resistenti alle forature, tolleranti alla pressione e hanno l’ulteriore vantaggio di poter essere utilizzate nell’intero intervallo di carica dallo 0 al 100%, mentre quelle tradizionali operano al meglio nel tange 10-90% della carica per evitare di sovraccaricarli.
batterie litio-zolfo
Il pacchetto che Oxis presenta alla Texas Aircraft Manufacturing per l’uso nell’eColt è da 90 kWh con una densità di energia di 400 Wh/kg. Questo lo rende circa il 40 percento più leggero di un pacco batterie Li-ion comparabile.

Una strada ancora lunga per gli EV

Texas e Oxis hanno stabilimenti in Brasile, così come il fornitore di motori WEG e anche il gruppo AKAER, che fornirà il sistema di gestione della batteria, quindi sarà un progetto brasiliano.

Il Colt S-LSA è progettato per essere un solido aereo da addestramento per i piloti di linee aeree commerciali e l’eColt è destinato a diventare una piattaforma di addestramento efficiente e pulita per i nuovi piloti, che è anche molto più economica da gestire grazie al suo semplice propulsore elettrico.

Oxis sta esaminando altre applicazioni per le sue batterie litio-zolfo. In particolare nel mercato dei  satelliti, nei veicoli a decollo verticale eVTOL , negli autobus e nei camion. E’ evidente che per entrare nel mercato dell’auto, invece, sarà necessario arrivare a una vita utile di almeno 1.000 cicli.

 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome