Home Alla ricarica Bari con Enel X: arrivano altre 42 colonnine

Bari con Enel X: arrivano altre 42 colonnine

1
CONDIVIDI

Bari batte un colpo nella faticosa rincorsa del Sud all’allestimento di una decente rete di ricarica. Arrivano altre 42 postazioni, frutto dell’intesa Comune-Enel X.

bari
Il sindaco Antonio Decaro.

Bari: previste anche 8 ricariche HPC

A una grande città come il capoluogo pugliese, guidata dal presidente dei sindaci italiani Antonio Decaro, non può certo bastare la rete attuale. A oggi parliamo di appena 36  postazioni, rinnovate da poco con colonnine di ultima generazione. Sono le “pole” da 22 kW per la ricarica lenta in AC, a cui ora se ne aggiungeranno altre 42 attraverso un piano di potenziamento che toccherà anche aree più periferiche.  Le nuove postazioni saranno distinte in tre tipologie: altre 20 del tipo “pole”, 14 denominate “pump” con ricarica fast da 50 kW e 8 HPC con ricarica ultra-veloce fino 350 kW. Queste ultime fanno parte del piano nazionale che Enel X sta realizzando in partnership con il Gruppo Volkswagen. Delle 42 nuove postazioni, 6 sono state già collocate. Due sono in viale Einaudi, due in via Cacudi (in prossimità del centro polifunzionale della Polizia) e altre due in viale De Laurentis.

Ecco dove saranno installate le colonnine

Le 8 colonnine ultra-veloci, invece, saranno suddivise in due stazioni, ciascuna da 4 postazioni di ricarica. Una ubicata in corrispondenza di via Aquilino, nei pressi del comando della Polizia locale, del palazzo della Regione Puglia e degli uffici ASL; l’altra in via Pietro Sette. Le altre postazioni del tipo fast saranno installate in via Pappacena, in viale Ennio nei pressi del Policlinico e in piazza Massari. Qui saranno trasferite le postazioni di corso Vittorio Emanuele. Nuove postazioni del tipo pole saranno in piazza Diaz, viale Del Turco, nel parcheggio di parco 2 Giugno, in corso Antonio De Tullio, in piazza Gramsci, lungomare Nazario Sauro, in largo Leopardi e in ulteriori posizioni in via di definizione. Intanto il sindaco Decaro su Facebook ha annunciato che la città approfitterà dei fondi del PNRR per l’acquisto di bus elettrici o a idrogeno. Promettendo che entro il 2026 la flotta barese sarà a emissioni zero.

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. OTTIMA iniziativa!
    Non conosco Bari per cui le vie citate dall’articolo non mi dicono molto …
    Spero che vengano istallati punti di ricarica nei quartieri: Palese, Santo Spirito, Buozzi, San Paolo, Carbonara; tutte aree praticamente sprovviste .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome