Home Due ruote Axiis Liion, motard elettrica da record

Axiis Liion, motard elettrica da record

2
CONDIVIDI

Elettrica da 134 CV per 133 Kg, forgiata con materiali premium leggeri, la super motard della startup portoghese Axiis promette prestazioni impressionanti per la categoria

Per il momento è ancora un prototipo e non è affatto detto che un giorno la vedremo in strada. Certo è, però, che la motard elettrica Axiis Liion già così ha tutte le carte in regola per stupire.

Viene dal Portogallo, precisamente da Loures (Lisbona), e non ha avuto una gestazione facile. Perché i fondatori della Axiis Engineering Art hanno impiegato alcuni anni per incanalare tempo e denaro nella realizzazione della loro prima moto elettrica, il cui progetto iniziale risale al 2019.
Ora che finalmente la Liion si è tolta il velo, è inutile nascondere che i suoi numeri di partenza sono decisamente convincenti. Anzi, forse eccessivamente convincenti.

Axiis Liion

Numeri da supermoto e dettagli premium

L’intenzione della startup portoghese era quella di stupire, per ridefinire alcuni standard del mercato delle supermotard a zero emissioni. Beh, ci sono riusciti.
Due le caratteristiche della Axiis Liion che saltano subito all’occhio: il rapporto peso-potenza quasi pari a 1 (133 kg x 134 CV) e il dato della coppia alla ruota, 720 Nm, disponibili dalla prima accelerazione. Una potenza sprigionata enorme.

A questo ci aggiungiamo una velocità massima limitata a 200 km/h e un’autonomia dichiarata per nulla trascurabile per il segmento: 250 km in ambito urbano.

Queste prestazioni, sulla carta da record per il settore, farebbero già impallidire alcune concorrenti termiche. In aggiunta i costruttori hanno lavorato al massimo anche sulla componentistica, avendo già un background importante in questo campo.
Axiis Liion è plasmata con materiali premium molto leggeri. Il telaio doppia trave in alluminio lavorato integra la batteria da 12 kWh, il forcellone è anch’esso in alluminio, mentre tutti i pannelli sono in fibra di carbonio.
Al top anche la ciclistica, che si avvale di componenti di primo livello marcati Ohlins (sospensioni), Brembo (freni) e Dunlop (pneumatici stradali).
Il design è minimal, con linee slanciate come ci si aspetta da una motard.

Axiis Liion

Liion indomabile? Ci pensa l’elettronica…

Ora, il dubbio su come questa “motardona” così potente e leggera possa essere gestita una volta in strada rimane. Soprattutto per quanto riguarda la coppia così vigorosa. Pare comunque che Axiis abbia previsto un efficiente sistema elettronico in grado di modulare l’erogazione di potenza e, quindi, renderla più governabile dal pilota.

Staremo a vedere. Anche perché non si hanno notizie certe su quando partirà la produzione in serie, che, almeno inizialmente, potrebbe essere limitata. L’azienda portoghese è ancora a caccia di investitori, quindi nulla è scontato.

Certo, se il prezzo finale del mezzo (non ancora annunciato) rimanesse entro limiti accettabili, la Liion farebbe alzare di molto l’asticella del mercato delle supermotard elettriche.

—> Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. sembrerebbe una vera bomba..
    anche troppo considerando la “teorica” destinazione d’uso
    vedremo se avrà un seguito (produzione e prezzo finale)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome