Home Camion, bus e mezzi da lavoro Avvistato a Bolzano il clone di Semi Tesla griffato Decathlon

Avvistato a Bolzano il clone di Semi Tesla griffato Decathlon

6

Massimo ha intercettato a Bolzano questo camion elettrico “clone” di Semi di Tesla e l’ha immortalato nella foto qui sotto. «Stava ricaricando a una colonnina  da 400 kW. Era davvero bello!» ci scrive.

Il camion elettrico Windrose immortalato durante la ricarica a Bolzano

Breve ricerca e abbiamo scoperto di cosa si tratta. E’ il cinese Windrose. Un mezzo sorprendente, non solo per le caratteristiche tecniche, ma anche per il partner europeo che ha collaborato allo sviluppo e lo ha griffato: il colosso degli articoli sportivi francese Decathlon.

Ecco Windrose EV, 600 km di autonomia, ricarica in 36 minuti

È un trattore battezzato Windrose EV, in tutto e per tutto un clone del Tesla Semi. Il camion è alimentato da una batteria da 729 kWh, che offre un’autonomia di 600 chilometri a pieno carico. La portata massima è di 49 tonnellate. Windrose EV dispone di una piattaforma di ricarica rapida da 800 V. Può quindi ripristinare 400 Km di autonomia in 36 minuti.

Ricarica attraverso due terminali di ricarica accoppiati, raffreddati a liquido, che possono supportare la ricarica veloce mediante una doppia pistola. La potenza massima accettata è di 600 A per singola pistola.

Il camion presenta ha alcune soluzioni inedite per l’Europa. Per esempio il sedile del conducente in posizione centrale e la portiera d’ingresso solo sul lato destro. Il passeggero è ospitato nella parte posteriore della cabina, dove si trova anche un lettino pieghevole.

La collaborazione tra Decathlon e Windrose è iniziata in Cina senza troppi clamori. Ma il trattore è stato sviluppato e realizzato a tempo di record. Nei test il camion elettrico ha percorso più volte i circa 1.600 km che separano i due principali centri di distribuzione di Decathlon in Cina, uno a Hog Kong e l’altro a Shanghai.  Windrose ha rilasciato il video qui sotto che documento il viaggio.

Il nostro lettore documenta che i test si sono spostati in Europa, come annunciato. In questa seconda fase di test l’area prescelta è  l’area di Bordeaux in Francia. Per l’omologazione in Europa Windrose ha aggiunto il doppio asse sul posteriore come previsto dagli standard comunitari. Una modifica visibile anche nella foto che ci ha inviato Massimo.

Lo sviluppo del nuovo veicolo è strettamente collegato alla politica Zero Emission di Decathlon, che ha fissato un obiettivo di riduzione del 20% delle emissioni di carbonio a livello mondiale entro il 2026, rispetto al 2021.

– Iscriviti alla Newsletter e al nostro canale YouTube –

Vesper
Apri commenti

6 COMMENTI

  1. Questo mezzo non può circolare in Europa esattamente come il Tesla semi. Perlomeno con i nostri semirimorchi perché uscirebbe dal limite massimo di lunghezza consentito in UE. Per lo stesso motivo in UE non abbiamo camion con il muso tipico degli USA il cui accesso al motore è molto più semplice ma cabine ribaltabili col motore sotto.

  2. Flotte aziendali italiane siete avvertite!

    i veicoli ci sono, le F.E.R. per alimentarli… volendo… pure!

    E adesso battetevi come leoni (pardon, taxisti !!)
    per ottenere accesso agevolato a questi veicoli… altrimenti sarete presto fuori mercato per i costi (guai a restar legati agli idrocarburi in futuro! io il 1973 l’ho già vissuto..) e per le norme ambientali (perché il clima non ci perdona nulla!)

Rispondi