Home Bici Aveny è l’olandesina elettrica by Blix bikes

Aveny è l’olandesina elettrica by Blix bikes

0
CONDIVIDI

Aveny è una bici elettrica moderna ma dallo stile che richiama il classico modello olandese

E ora con Aveny elettrica qualcosa di completamente diverso, eppure sempre a pedalata assistita. La Aveny è una e-bike in classico stile olandese tutta da montare. Di quelle che si vedono sul lungomare e nelle città da quasi un secolo. Siamo abituati a vedere e-bike di ogni tipo, ma sempre con design moderno o modernista, per questo Blix Bikes ha fatto qualcosa che appare rivoluzionario.

Dalle impugnature e dalla sella in pelle cucita alla cremagliera anteriore integrata, l’intera bici a pedalata assistita ha un aspetto fresco e di classe. Nessun dettaglio è stato risparmiato. Aveny ha pedali metallici lisci e lucidi che si abbinano alla combinazione di colori fornita. Ruote grandi e sottili. Insomma ha tutto quello che possiamo ricordare di una bici da passeggio. Ma anche un motore.

Prestazioni ed esperienza di guida

La geometria della Aveny crea un assetto di guida più verticale, che fa sedere alto e dritto. Il tutto per avere un miglior campo visivo della stada da percorrere, ma anche rendere l’intera esperienza di guida più comoda e rilassata. Visto il tipo di bici non ci sono ammortizzatori e quindi Aveny è bici da città e da strada, con le sue ruote da 28’’.

Il motore è sul mozzo posteriore e ha una potenza di 350 W con velocità massima di 32 km/h. In quanto costruita per il mercato americano. Ma c’è da aspettarsi anche una versione per le regole della Ue  e quindi 250 W e 25 km/h di velocità massima consentita a motore.

Batteria e autonomia da vendere

La batteria è un 36V 11.4 Ah, un pacchetto da 410 Wh nascosto dietro il tubo del sedile. Esiste anche un’opzione per l’aggiornamento a un pacchetto da 630 Wh, nel caso in cui si desideri un intervallo extra.

Blix valuta l’Aveny con un’autonomia di 64 km sulla batteria standard o 96 km con la batteria potenziata. Chiaramente se il percorso che si fa prevede salite il range si abbassa. La batteria è facilmente estraibile: c’è una piccola leva che si nasconde sotto il sedile. Quindi basta sbloccare la batteria con la chiave ed estrarla per portarla con sé per caricare a una normale presa. Il peso del pacco è di 3 kg. Sulla parte superiore della batteria è presente l’indicatore di carica residua.

La batteria si carica completamente in 3 ore ed è garantita per almeno 500 cicli di ricarica, ma arriva fino a 800. In questo caso la batteria dovrebbe durare in efficienza per 40 mila chilometri.

 

Sul manubrio è fissato uno schermo lcd semplice e con numeri molto grandi. Da lì è possibile gestire la batteria e la velocità, decidendo pure il livello di assistenza tra 4 diversi metodi. Si può anche spegnere e decidere di pedalare senza assistenza.

Funzionale e semplice

Le luci anche se hanno un disegno molto classico utilizzano i Led. Ha un campanello che ricorda quelli delle vecchie bici. E come le vecchie bici monta un portapacchi posteriore e un cestino sul davanti. Il portapacchi posteriore è di dimensioni abbastanza standard per una bicicletta, ma comunque immensamente utile, soprattutto con il suo braccio in stile “trappola per topi” caricato a molla. Può portare borse e zaini, ma anche libri, palloni e ogni tipo di piccolo oggetto. Senza l’aggiunta di cavi elastici.

La parte anteriore ha un piccolo cestino con base di bambù e persino un porta bottigia. È possibile assicurare la propria borraccia senza che cada mai. La Aveny costa circa 1.500 euro nella versione con batteria da 36 V  e 410 Whe circa 1.700 con quella da 630 Wh.