Home Camion, bus e mezzi da lavoro AVAS per tutti da luglio. Gli e-camion Volvo “cantano” 4 canzoni

AVAS per tutti da luglio. Gli e-camion Volvo “cantano” 4 canzoni

20
CONDIVIDI
e-camion Volvo
I due camion elettrici di Volvo Trucks durante una presentazione.

Dal prossimo 1° luglio tutti i veicoli elettrici in circolazione in Europa, nuovi o vecchi, leggeri o pesanti (e-camion compresi)  dovranno fare rumore. Un rumore a scelta, cioè, purchè con l’intesità prevista dalla legge europea: almeo 56 decibel fino alla velocità di 20 Km/h e non più di 72.

Montare l’AVAS: costo 150-200 euro

I veicoli immatricolati a partire dal 1° luglio 2019 hanno già il dispositivo (si chiama AVAS) di serie. I possessori di mezzi immatricolati in predendeza dovranno però installarlo. Per chi non l’avesse già fatto, il costo varia dai 150 ai 200 euro, montaggio incluso.

Per i suoi e-camion Volvo Trucks ha realizzato un AVAS «con suoni unici». L’allarme progettato da Volvo «aumenterà la sicurezza, avvertendo pedoni, ciclisti e altri utenti della strada dell’arrivo del mezzo». I  suoni, dice l’azienda «sono concepiti per essere piacevoli e discreti, sia per il conducente che per le altre persone nelle vicinanze».

Il suono degli e-camion Volvo non entra nelle case

«Sono progettati per non penetrare attraverso le pareti. I nostri camion elettrici consentiranno comunque consegne notturne silenziose e miglioreranno le condizioni di lavoro dei conducenti oltre a favorire un ambiente più silenzioso e pulito»  spiega Anna Wrige Berling, Traffic and Product Safety Director presso Volvo Trucks. La gamma di suoni è il risultato di approfonditi test e ricerche da parte degli esperti di acustica del Gruppo Volvo.

Il sistema  in realtà non è costituito da un solo suono ma da quattro suoni diversi, che informano le persone vicine di ciò che sta facendo il camion: marcia avanti, minimo, retromarcia, ecc. I suoni varieranno di intensità, in base alla velocità del camion e cambieranno di frequenza durante l’accelerazione e la decelerazione.

Volvo Truck, sei e-camion in gamma

Con il lancio sul mercato di tre nuovi modelli di e-camion pesanti – FH, FM e FMX – Volvo Trucks ha adesso una gamma di sei camion elettrici per carichi di media entità e pesanti. Questa è attualmente la gamma di camion elettrici commerciali più completa del settore.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

20 COMMENTI

  1. In realtà non è così: io possessore di una Audi e-tron nuova, immatricolata a maggio 2020 senza avas, alla mia richiesta di chiarimenti alla casa costruttrice mi è stato risposto nel seguente modo:”la norma UE 540/2014 art 8, stabilisce che il dispositivo AVAS debba essere installato su tutti i tipi di veicoli elettrici ibridi ed esclusivamente elettrici, a partire dal 1 luglio 2021″.
    Mail di Audi Italia del 25 marzo 21

  2. La normativa non prevede l’AVAS obbligatorio per le auto elettriche/ibride omologate prima del 1/7/2019 e immatricolate entro il 1/7/2021.
    Dunque non è vero che tutti i veicoli elettrici già immatricolati dovranno dotarsi di AVAS a partire da luglio 2021

  3. Buongiorno, chiedo scusa, la normativa europea recita “I costruttori installano AVAS conformi ai requisiti di cui all’allegato VIII nei nuovi tipi di veicoli elettrici ibridi ed esclusivamente elettrici entro il 1° luglio 2019. I costruttori installano AVAS in tutti i nuovi veicoli elettrici ibridi ed esclusivamente elettrici entro il 1° luglio 2021”. Il riferimento mi sembra esclusivamente per i costruttori, non viene mai citato il proprietario dell’auto. Per come la intendo io, la scadenza del 2019 era solo per l’installazione di AVAS su modelli nuovi (quindi escludendo quelli omologati prima di quella data), mentre dal prossimo luglio, l’installazione va su tutti i veicoli. Ma da parte del “costruttore”.
    Poi nessuno vieta lo Stato o le case produttrici a fare un richiamo gratuito per adeguare le auto sprovviste…

  4. Vuol dire che quando ci saranno tante auto in centro a passo d’uomo avremo tante canzoni che si sovrappongono in continuazione… e i pedoni,m anziche’ scansarsi, si fremeranno a pensare “questa la conosco… ma dove l’ho gia sentita?”

  5. Ma siamo matti? L’assenza di inquinamento acustico e’ uno dei punti di forza dei veicoli elettrici!!
    Cosi ci faranno accelerare fino ad oltre i 20 km/h per non avere rotture di scatole!!
    Un deterrente alla prudenza!!

    • Nell’abitacolo l’allarme acustico in genere non si sente. E di solito non è sgradevole: la 500 elettrica suona il tema di Amarcord…

  6. I proprietari di Tesla Model 3 immatricolate a fine marzo 2021 e sprovviste di AVAS ora dovrebbero provvedere in proprio a farlo installare?

    • La legge prevede l’obbligo di AVAS per tutti i veicoli elettrici e ibridi dal 1° luglio prossimo. Mi sembra una disposizione inequivocabile

      • ok ma se l’obbligo c’era per le auto elettriche prodotte da luglio 2019 e i produttori non si sono adeguati in tempo, dovrebbero essere loro a pensare all’installazione

        • Ne parli con chi le ha venduto l’auto e si faccia montare AVAS a loro spese? A me non risulta che ci siano produttori che non hanno rispettato l’obbligo

          • A me avevano detto che, a partire dal luglio 2021, tutte le nuove auto elettriche/ibride vendute dovessero essere dotate di AVAS e che il dispositivo non andasse installato sulle vetture già immatricolate.

            Se quanto scritto sopra è corretto, Tesla ha rispettato l’obbligo; in caso contrario no perchè, come detto, Tesla ha immatricolato in Italia diverse migliaia di auto nei primi 3 mesi del 2021, sprovviste del dispositivo AVAS.

          • l’OBBLIGO PER LE AUTO NUOVE E’ SCATTATO IL 1°LUGLIO 2019. SCUSI, MA PERCHE’ NON NE PARLA CON TESLA ANZICHE’ CON NOI?

    • Anche i veicoli ibridi- E’ quanto prevede il Regolamento n. 138 della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome