Home Auto Autonomia vera, ricarica Zoe… Vaielettrico risponde

Autonomia vera, ricarica Zoe… Vaielettrico risponde

17
CONDIVIDI
Quanta strada fanno veramente la Renault Zoe e la VW I.3, al di là delle cifre dichiarate?

autonomia vera

Autonomia vera: Carlo non vuole sorprese e chiede quanta strada fanno con un pieno i tre modelli che gli interessano. Tommaso, invece, chiede lumi sulla ricarica Zoe. Vaielettrico risponde. I quesiti vanno inviati alla mail info@vaielettrico.it

Autonomia vera: quanto fanno ID.3, Zoe e 500?

autonomia vera
La Volkswagen ID.3.

“Sto per acquistare la mia prima auto elettrica e sono indeciso tra una Renault Zoe e una Volkswagen ID.3. Mia moglie, per la verità, vorrebbe che mi “accontentassi” (si fa per dire, visti i prezzi…) di una 500. La mia perplessità, però, è legata alla vera percorrenza che queste macchine possono garantire, al di là di quello che dichiarano. Anche un concessionario di mia fiducia mi ha consigliato di informarmi bene, per evitare delusioni successive. Suggerendomi di considerare anche l’alternativa di un’auto ibrida plug-in. La domanda dunque è: esistono criteri oggettivi e veritieri per sapere quanta strada farò con un pieno, con questo o quell’altro modello?” Carlo Lugli

autonomia vera
La Nuova Fiat 500 elettrica.

Autonomia vera: dipende dall’uso che se ne fa, in media…

Risposta. L’autonomia di un’auto elettrica dipende dall’uso che se ne fa. Il dato dichiarato dalle Case in sede di omologazione può essere considerato veritiero (o addirittura sottostimato) se la si usa quasi sempre in città. Se invece la si utilizza in autostrada, ad alta velocità, il discorso cambia e la batteria si svuota molto più in fretta. Un tentativo di calcolare un valore medio lo fa Quattroruote con le sue prove su strada, con parametri di giudizio piuttosto severi. Se ne deduce per esempio che:

  • la Renault Zoe R135 (batteria 52 kWh) fa 293 km, contro i 386 dichiarati
  • la Volkswagen ID.3 Life (batteria 58 kWh) fa 305 km, contro i 426 dichiarati
  • la Fiat 500 Icon (42 kWh) fa 240 km, contro i 322 dichiarati

Sopra i 400 km “reali”, sempre secondo Quattroruote, ci sono solo la Tesla Model 3 Long Range, la Ford Mustang Mach-E e la Kia e-Niro.

“Come ricarico la Zoe a casa? Con quale potenza?

“Ho acquistato una Renault Zoe, in consegna fra pochi giorni, e vorrei sapere:

1) se è possibile caricare l’auto nel garage di casa senza la Wall Box, disponendo di un contratto di elettricità domestico di 3 KWh.

autonomia vera
2) se devo aumentare a 6 Kwh la potenza del contatore
3) se devo comprare la Wal Box e aumentare la potenza  a 6 KWH”. Tommaso Vacchiano 
Risposta. Ribadiamo che non esiste alcuna norma che obblighi a disporre di una wall-box, né tantomeno di una potenza minima installata. Tuttavia gli esperti consigliano fortemente l’uso della wall-box, per ragioni di sicurezza, efficienza e comodità. E alla lunga anche di risparmio, considerando per esempio che si può programmare la ricarica, anche da remoto, in modo autonomia verada gestirla nelle fasce orarie più convenienti. Se proprio non la si vuole acquistare, occorre comunque far controllare l’impianto di casa da un elettricista qualificato, che ne verifichi la sicurezza. Quanto alla potenza, dipende dalle sue esigenze. La Zoe ha una batteria da 52 kWh, con l’impianto da 3 (che in realtà ne fornisce poco più di 2) si fanno soprattutto dei rabbocchi. Per una ricarica completa occorre quasi un giorno intero.
  Leggi anche: caricare a casa con la Schuko? Vaielettrico risponde  
————————————————————————————————

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

17 COMMENTI

  1. Vw id3 batteria da 58 kw la usa la mia signora 80 km al giorno con 1000m di dislivello percorre più di 400 km con un pieno

  2. Non sono affatto d’accordo con i 305 km della ID.3, sebbene non abbia mai sfruttato interamente i 58 kWh dell’auto, mantengo un consumo medio di 15.2 kWh per percorrere 100 km, quindi a conti fatti, sono oltre 380 km di autonomia…

    • A che velocità, Danilo? È compresa anche l’autostrada? I test di Quattroruote sono fatti con gli stessi parametri con cui si esamina un’auto a benzina o a gasolio, e non potrebbe essere diversamente. Ma chi guida un’auto elettrica tende ad andare più piano, a gestire l’energia nelle batterie con più attenzione di quanto si faccia con un’auto endotermica…

      • 65% in città e 35% in superstrada, ovviamente i tratti urbani sono molto lenti a causa del traffico, per cui la media è 30-35 km/h, ciò non toglie che in superstrada raggiungo velocità molto maggiori.
        Non sono d’accordo con quanto detto su chi guida auto elettriche e chi auto endotermiche, intendo dire che certe situazioni possono essere gestite in maniera intelligente da entrambe le parti, faccio un esempio: se vedo a 50 m il semaforo rosso, lascio l’acceleratore a prescindere, invece certi “idioti” piuttosto sorpassano per fermarsi al semaforo, sprecando carburante per accelerare, per frenare e per ripartire, un inutile spreco di risorse, senza considerare che la velocità media non cambia, al semaforo stai sempre fermo. Questo accorgimento, lo usavo quando ancora guidavo la macchina a metano; non è quindi questione di diversa alimentazione del proprio veicolo.

        • Sul fatto che sia idiota con qualsiasi motore arrivare a tutta velocità al semaforo rosso e poi frenare di botto, concordo in pieno. Ma per esperienza personale ribadisco che da quando giro in elettrico vado più piano e presto più attenzione ai consumi. Sono solo io? Non credo…

          • Certamente con un’auto elettrica si riesce a gestire meglio il consumo, l’auto che guidavo prima non permetteva questo livello di dettaglio, l’impianto Landi che monta la Fiat è decisamente limitato, ma tenere d’occhio i consumi di carburante e anche olio, credo sia fondamentale su ogni mezzo, sia per questioni economiche, sia ecologiche, sia per la salute del veicolo stesso

  3. Sono un fresco possessore di una Zoe R135.Il mio primo viaggio lungo: casa_Riccione 160 km tutta autostrada; andata carica da. 95% a 55% Ricarica 22% in 15 minuti ritorno carica da 77% a 38% con meta’ viaggio con condizionamento.Morale: in pratica 400 e poco piu’ con velocita’ costante di 100 km/h (control cruise) e consumo teorico dsl 100% della batteria.Tempo percorrenza 1h e 50 min per viaggio ( 10 min in piu’ di quando con la termica andavo a 120 km/h)

    • confermo quanto da te descritto… le Renault ( io ho una Twingo ZE ) sono molto parche fino a 100 kmh.. se vai più forte, per qualche misterioso motivo, il consumo aumenta a dismisura… a 100 kmh riesco a mantenere una media di 11,5 kwh per 100 km… al di sopra passo a 14 a 110 e 16 a 120… 18 a 130… c’è molto da lavorare….

      • Purtroppo Kriss, la resistenza di avanzamento di un qualsiasi oggetto aumenta con il quadrato della velocità, non è quindi un problema costruttivo ma è dovuto alla fisica del movimento dei corpi immersi in un fluido.

  4. Non c’entra con queste 3 ma confermo quanto scritto in fondo alla prima parte dell’articolo: da marzo guido una e-Niro da 64Kwh e posso confermarne la buonissima autonomia.
    Vero che l’inverno pieno non l’ho affrontato ma a metà marzo non era proprio caldissimo; vivo in provincia di Brescia e ho comprato l’auto a Bologna a circa 300Km da casa. Sono arrivato con il 20% di batteria, ovviamente quasi tutta autostrada.
    A qualche mese di distanza la macchina mi indica come consumo medio 14.5 Kwh/100Km quindi praticamente i 450 Km dichiarati.
    Ogni giorno faccio circa 60 Km in superstrada e circa un paio di volte al mese 200 Km di cui circa metà in autostrada.
    Teoricamente anche andando al mare quest’estate potrei evitare di fermarmi a caricare.
    Insomma: se ci arrivi con il budget (non è esageratamente più alto rispetto a una ID3) valutala che è una buonissima macchina con un’autonomia più che adatta alle esigenze di una famiglia normale.

  5. Io ho una Zoe con batteria da 40 kw, in estate nessun problema di percorrenza, invece in inverno calo fino al 30% con temperature sotto zero. In autostrada consuma parecchio, ma su strade extraurbane e in città il consumo è molto basso. Io carico in garage con Wall box, è più sicuro. La wall box si adegua ad eventuali consumi elettrici e non fa saltare l’interruttore dell’impianto.

  6. Io ho la Zoe nuova. Come la uso io, senza risparmiarla faccio 300 km. Se la usa mia moglie di km ne fa 350. D’estate, naturalmente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome