Home Tecnologia & Industria Auto solare, si può? Bolloré e i cinesi ci provano

Auto solare, si può? Bolloré e i cinesi ci provano

0
CONDIVIDI
Uno dei prototipi di auto ad energia solare presentati da Hanergy Donghan.

L’auto solare è già un sogno a portata di mano? La maggior parte degli addetti ai lavori pensa di no. Ma c’è chi ci scommette. Come la cinese Hanergy Holding, che attraverso la controllata Donghan New Energy Automotive Technology ha stretto un accordo con Bluecar, che fa parte del gruppo francese Bolloré.

Hanergy è un gigante del fotovoltaico

Bluecar produce auto elettriche con alterne fortuna da ormai dieci anni. Recentemente ha fatto parlare di sé per l’ingloriosa fine di Autolib, il car sharing parigino chiuso per le troppe perdite. Ma Bolloré non si è certo perso d’animo. E con la Donghan pensa al futuro, forse con un occhio al mercato africano. Dove il gruppo francese possiede grandi interessi (è proprietario dei principali porti). E dove pure le grandi holding cinesi stanno investendo cifre enormi, mosse da interessi economici, ma anche geopolitici. Comunque: l’accordo ufficialmente parla solo di collaborazione per per progettare e produrre l’auto solare. Con queste basi.

Primo. Coniugare il know how di Hanergy nel progettare veicoli solari con la capacità di Bluecar di disegnare e produrre auto elettriche a livello industriale. Hanergy-Donghan  ha già all’attivo importanti collaborazioni con costruttori che progettano di inserire tetti solari nei loro modelli, tra cui l’Audi e la cinese BAIC. E ha già presentato quattro prototipi propri di modelli spinti solo dall’energia solare (guarda questo articolo).

Secondo.  Innovare nello sviluppo dell’accumulo dell’energia solare e delle batterie al litio allo stato solido. Portando questo know-how in nuovi veicoli destinati anche al trasporto pubblico. Hanergy ha già alle spalle la realizzazione di diverse stazioni di servizio  alimentate dal solare per flotte di bus elettrici nelle principali smart city della Cina.

Terzo. Cooperare nello sviluppo e nella costruzione di centri di Ricerca&Sviluppo in Asia, Africa e nelle Americhe. Sia Bolloré che Hanergy-Donghan sono convinti che dalla partnership possano nascere opportunità di business e anche benefici ambientali. Hanergy è un colosso a livello mondiale negli impianti solari: uno di questi è stato costruito a L’Aquila, in Abruzzo .

—– Guarda anche la Sion, citycar progettata da una start up di Monaco di Baviera tutta ricoperta di pannelli solari——

 

I