Home Auto Auto ferma e batteria in panne, che faccio? Vaielettrico risponde

Auto ferma e batteria in panne, che faccio? Vaielettrico risponde

11
CONDIVIDI

Auto ferma per lockdown e batteria 12 volt in panne. È capitato già due volte a Guido Nativio, un lettore abruzzese, che ci chiede: se capita di dover lasciare l’auto posteggiata per un diversi giorni, che cosa rischio? Come comportarsi?  Vaielettrico risponde. Ricordiamo che i quesiti vanno inviati a info@vaielettrico.it

Auto ferma…/ “Due volte con la mia Skoda inchiodata”

auto ferma“Salve, sono in possesso di una Skoda Citigo-e iV , venduta da una concessionaria abruzzese, dal settembre scorso. A causa dei ripetuti lockdown da Covid 19, l’auto è rimasta in garage per circa sei giorni inutilizzata. Il risultato è stata una batteria di servizio completamente scarica e l’auto in panne. Quindi: ricovero, tramite soccorso stradale , per circa 10 giorni per sostituire una centralina. E secondo loro tutto ok. Mercoledì scorso altro periodo di inutilizzo per 5 giorni e stesso risultato. Ovvero: batteria di servizio KO e macchina “inchiodata“ (con batteria fuori uso il cambio non esce dalla posizione Park). Stessa procedura dell’altro episodio con risultati dei controlli regolari e con il consiglio di non lasciare per tanti giorni l’auto ferma. Domanda: se capita di dover lasciare l’auto per una vacanza in aeroporto come dovrei organizzarmi? Skoda, gruppo Volkswagen, dovrebbe dare una risposta adeguata. Grazie, e complimenti per il vostro lavoro.” Guido Nativio.

Auto ferma…/ Non si pensa mai alla batteria 12 volt

La Skoda Citygo e IV è da poco uscita di produzione: ora la Casa del Gruppo VW sta lanciando l’elettrica Enyaq

Risponde Paolo Mariano – Certo, molti, moltissimi guidatori di auto termiche che si affacciano al mondo dell’elettrico temono di rimanere a piedi per colpa della batteria. Ma quando lo fanno, non pensano di certo alla batteria da 12 volt! E invece, purtroppo, potrebbe essere proprio questa, invece del pacco-batterie che alimenta il motore elettrico, a bloccarci. Molto probabilmente, nel caso dell’auto del nostro lettore, c’è qualche utenza che continua a prelevare energia dalle batterie di servizio anche ad auto ferma. Come collegamento 3G per il monitoraggio/ il comando in remoto, sistema di climatizzazione, o altro… E, contemporaneamente un guasto al convertitore DC/DC (che permette alla batteria da 12 volt di essere ricaricata dalla batteria di trazione ad alto voltaggio) impedisce alla batteria da 12 volt di ricaricarsi come dovrebbe.

Probabile malfunzionamento del convertitore DC/DC…

Lungi da me voler improvvisare una diagnosi da remoto e con informazioni incomplete. A mio avviso, comunque, potrebbe essere sensato far controllare il convertitore DC/DC. Per prima cosa bisognerebbe capire che cosa scarica la batteria da 12 volt e se questo è previsto. Alle volte un bug del software può causare un immotivato prelievo costante di energia dalla batteria di servizio anche ad auto ferma. Una volta smarcato questo punto, bisognerebbe indagare sul perché la batteria di servizio non viene ricaricata da quella di trazione.

Purtroppo, anche se può sembrare assurdo, anche le auto elettriche dipendono da un’obsoleta batteria di servizio da 12 volt. Nonostante la presenza di una enorme batteria ad alto voltaggio da svariati kWh di capacità, Questo succede perché tutte le utenze dell’auto al momento sono progettate per auto termiche. Ai costruttori costa molto meno aggiungere una batteria da 12 volt a un’elettrica e dotarla di accessori standard (utilizzati per il 100% delle auto). Piuttosto che sviluppare ogni singolo componente per funzionare diversamente.

SECONDO NOI.  In futuro probabilmente non sarà più così e si potrà ridurre ulteriormente il numero di componenti necessari. Inoltre si eviteranno situazioni di questo tipo, dove la scarica della batteria da 12 volt blocca un’auto che potrebbe tranquillamente farne a meno. Se non dovesse rispondere, oggi, alle economie di scala dei costruttori.

Apri commenti

11 COMMENTI

  1. Vorrei acquistare una auto ibrida o elettrica . Vivo 7 mesi nel mio paese di residenza e i restanti in Italia. Che succede e che devo fare lasciando l’auto nel box per un periodo così lungo inattiva ? Grazie

  2. Sono andato a guardare nella mia e-Golf e si è una batteria piombo acido da 60Ah.
    In teoria dovrebbe durare di più che nelle auto termiche perché non deve erogare la corrente di spunto per il motorino di avviamento.
    Forse per le EV si potrebbe adottare una polita attiva di gestione piuttosto di quella passiva normalmente adottata con le termiche, cioè non aspettare che la batteria cessi di funzionare, ma per esempio cambiarla in anticipo quando funziona ancora, ma ha raggiunto un certo numero di anni, oppure in occasione dei tagliandi chiedere all’offficina di eseguire un test specifico per valutare lo stato di salute della batteria e se ci sono problemi cambiarla anche se va ancora. Una batteria nuova di marca costa 100€, magari se la si cambia dopo 5 anni sono 20€ all’anno non sarebbe una grossa spesa, piuttosto che tirare avanti ancora qualche anno e rischiare di restare in panne.

  3. Spero che la batteria dei servizi non sia una comune ad acido, anche perché non servono a niente tutti qli ampere di spunto che hanno queste batterie.

  4. Credo il problema sua ben più complesso di come racconti Paolo. Ho una id.3 ed il problema è stato molto battuto nei forum dei First movers. La batteria ad alta tensione non può rimanere a caricare in continuo la 12V per lo stesso motivo per cui i servizi non sono alimentati da questa. Non tenere al lavoro 24/24h. Dopo tante lamentele,, in un aggiornamento software hanno deciso di fare in modo che regolarmente la batteria ad alta tensione ricarichi la 12V. Naturalmente a seconda degli optional tale intervento è richiesto più o meno di frequente. L’apertura delle portiere keyless è drammatico… Io sono senza e la 12V mi dia più di altri.

    • Sig. Lucio buona sera,
      mi perdoni ma lei fa’ un po’ di confusione.
      I servizi SONO alimentati dalla batteria 12 volt.
      E l’energia che ricarica la batteria 12 volt arriva dalla batteria ad alta tensione. Non potrebbe essere diversamente.
      Tutte le elettriche, a oggi, sono progettate così, anche i modelli che nascono elettrici.
      L’aggiornamento software al quale lei fa riferimento per ID.3, lo 0783, ha sistemato un bug per il quale l’auto non provvedeva a verificare lo stato di carica della batteria 12 volt (ricarcaricandola al bisogno) ad auto spenta e parcheggiata. Lo faceva solo ad auto accesa. Quindi, se la batteria 12 volt si scaricava mentre l’auto era parcheggiata, non c’era più modo di avviarla.

      • Qui pro quo… Volevo dire che il motivo per cui la batteria HV non carica in continuo è lo stesso per cui i servizi non sono gestiti dalla batteria HV. Vedo che ne sa almeno quanto me, ciò che volevo dire era semplicemente che al gruppo VW non si è tenuto conto della ricarica al bisogno di aiuto che richiedono più servizi delle tradizionali, e sulla Id.3 ci hanno pensato solo sulla 0783 dopo tante richieste di verifiche

  5. Speriamo che in futuro i costruttori rendano piú facile l’avviamento di emergenza in caso di batteria 12V scarica (vedi link nell’articolo)

    • Ma se applico un carica batterie alla batteria da 12v non si riesce a rimettere in moto l’auto? Cioè fornire quell’energia per sbloccare la posizione parking e mettere in funzione il circuito power train?

      • Non necessariamente, purtroppo. Alle volte non è sufficiente, perché è comunque necessario un reset, che non sempre è possibile eseguire autonomamente.

  6. Io per esempio ho una e-Golf, non è una Skoda, però fa parte dello stesso gruppo, in questo periodo mi è capitata di lasciarla ferma anche 10gg, ma nessun problema
    Secondo c’è qualcosa che non va che va sistemato.
    Consiglierei di non accontentarsi della spiegazione dell’autofficina e pretendere l’apertura di una pratica formale, quando viene protocollata sono obbligati a sistemare il problema, se non lo fanno minacciare di rivolgersi direttamente al distributore italiano del marchio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome