Home Camion, bus e mezzi da lavoro AUGA: dalla Lituania il trattore elettrico a biometano

AUGA: dalla Lituania il trattore elettrico a biometano

0
CONDIVIDI
Trattore elettrico
Il trattore AUGA a biometano e 4 motori elettrici

Un altro trattore ibrido, ma l’alimentazione diesel viene sostituita dal biometano. La firma è del Gruppo AUGA, marchio lituano leader in Europa di alimenti biologici.

La macchina agricola prende il nome di AUGA M1 ha un motore a da 400 cavalli alimentato con il biometano che poi trasmette l’energia ai quattro motori elettrici che azionano le ruote.

trattore elettrico
I tecnici di Auga hanno calcolato che il 30% delle emissioni nelle aziende agricole deriva dai combustibili fossili

La svolta nell’autonomia: da 4 a 12 ore

Sappiamo bene che l’autonomia è il problema principale per i grandi trattori elettrici, quelli piccoli invece stanno tagliando traguardi importanti, e lo stesso problema si pone per il biometano. Da questi limiti sono partiti gli ingegneri di Auga: “Il nostro team ha testato soluzioni per risolvere il problema del rifornimento e garantire un funzionamento ininterrotto del trattore“.

Parole di Kęstutis Juščius, Ceo del gruppo, che è sicuro di garantire un’autonomia “per tutta la giornata lavorativa. La sfida è importante: “Attualmente, i trattori alimentati a biometano sono in grado di funzionare solo per 2-4 ore perché le bombole del gas non si adattano fisicamente alla struttura del trattore. Ma gli agricoltori hanno bisogno di macchine agricole che possano funzionare per 12 ore o più. Noi abbiamo trovato una soluzione“.

La soluzione nell’alloggiamento delle bombole

Il brevetto di AUGA è una soluzione che permette al trattore di ospitare bombole di gas con il biometano più grandi e facilmente sostituibili. Più energia a bordo. In condizioni normali senza grande stress e richiesta di potenza elevata, il trattore immagazzina nelle batterie l’energia generata.

Un sistema che non spreca energia in condizioni di basso carico, utilizza un motore relativamente piccolo ma efficiente ed è in grado di estrarre un’enorme potenza quando necessario. Queste soluzioni consentono al trattore di lavorare fino a 12 ore“.

Ben il 30% delle emissioni in azienda prodotto dai carburanti fossili

C’è tutto un coro di tecnici che cerca di minimizzare il contributo dei carburanti fossili nelle emissioni delle aziende agricole. Chiaro che incidono anche altri elementi come pure la digestione degli animali, ma ad AUGA hanno fatto uno studio e trovato numeri importanti.

Tre anni fa, quando abbiamo calcolato per la prima volta le nostre emissioni, abbiamo visto che fino al 30% di esse proveniva dall’uso di combustibili fossili nelle fattorie“. Trattori e altre macchine responsabili di circa un terzo delle emissioni.

Gli ingegneri si sono messi al lavoro e come sottolinea K. Juščiusa: “Il primo risultato è un trattore a biometano ed elettrico”. Nel rapporto di sostenibilità pubblicato nei giorni scorsi si legge che il trattore è “Il passo più importante del gruppo nel campo ambientale nel 2021“.

Ma non finisce qui: “Stiamo sviluppando altre soluzioni sostenibili per tecnologie che elimineranno le emissioni di carbonio dal suolo e dal processo digestivo del bestiame“. Un approccio integrale.

trattore elettrico—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome