Home Scenari Audi accelera: dal 2026 novità solo elettriche

Audi accelera: dal 2026 novità solo elettriche

3
CONDIVIDI
La Q4 e-tron, il nuovo Suv elettrico Audi in arrivo sul mercato.

Audi accelera: dal 2026 non lancerà più nuovi modelli con motorizzazioni  tradizionali e neppure ibridi. Si punta tutto sull’elettrico, senza se e senza ma. 

Audi accelera: l’A3 e l’A4 non avranno più seguiti

Cinque anni da oggi sono un tempo molto breve per una grande Casa auto, che deve programmare il suo futuro a lunga scadenza. Tanto più se si tratta di un’azienda tedesca, abituata a ragionare su tempi ancora più lunghi, dieci anni almeno, e poi a rispettare rigorosamente i piani.

audi accelera Parlare del 2026, dunque, significa iniziare un conto alla rovescia scandito dall’esaurimento dei lanci di nuove auto benzina-diesel già in fase di sviluppo da tempo. Per poi passare alla seconda parte del decennio con solo auto a batterie “nel tubo”. Una svolta radicale, anticipata da due autorevoli giornali tedeschi, la Süddeutsche Zeitung è Der Spiegel (qui l’articolo) . Ciò significa che modelli di grande successo come l’A3 e l’A4 non avranno più seguiti e lasceranno spazio ad auto elettriche completamente ridisegnate e con nomi diversi. L’ultima novità a combustione interna sarà un modello della serie Q, un Suv compatto adatto anche per la città.

audi accelera
Markus Duesmann, numero uno dell’Audi.

I limiti Euro 7 pesano su tutte  queste scelte

Il capo dell’Audi, Markus Duesmann, lavora da tempo alla transizione all’elettrico, in sintonia con il n.1 del Volkswagen Group, Herbert Diess. Già a marzo un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung aveva annunciato di non voler più sviluppare nuovi motori a combustione. Alla base di tutto la decisione dell’Unione Europea di rendere molto rigorosi i nuovi standard di emissioni Euro 7, con un salto in termini di costi molto impegnativo. Allora, però, il top manager di Ingolstadt non aveva dato indicazioni sulla programmazione dei nuovi modelli. Tutto questo, naturalmente, non significa che la vendita di auto a benzina o a gasolio cesserà nel 2026. Le vendite proseguiranno fino all’esaurimento dell’intero ciclo di vita, che può arrivare anche a 10-12 anni. Ed estendersi quindi agli anni Trenta.

 

 

Apri commenti

3 COMMENTI

  1. Giusta scelta. Ora lavorare tanto sulle batterie per i costi e la possibilità di ricaricare in fretta e poi colonnine, colonnine veloci in autostrada e diffuse in città. Così viaggiano tranquilli anche gli ansiosi.

  2. Scelta molto sensata per Audi. Ormai l’elettrico è molto competitivo come prezzo nella fascia premium, proporre veicoli a benzina o diesel è anacronistico (tranne forse per i brand di super sportive). Il gruppo VW – Audi andrà a riproporre, a mio avviso, le stesse tecniche di marketing già viste fino ad oggi per giustificare il divario di prezzo (Audi è “più premium” di VW): VW e Audi condivideranno motore e batterie, ma mentre su VW saranno bloccati e limitati in qualche modo, in Audi ci sarà pieno accesso e massima personalizzazione delle performance. Detta in un linguaggio più comprensibile, mi aspetto che su Audi ci sarà una qualche modalità sport per avere più cavalli, così come la personalizzazione fine della trazione integrale, il controllo dell’angolo di sovrasterzo, etc.: 4 soluzioni software a costo zero che dovranno giustificare quei 10000 euro in più che Audi chiederà per i suoi modelli. Differente (e ancor più deludente) invece la strategia per l’altro brand del gruppo, Cupra: la El Born, che anni fa fu presentata per essere l’elettrica più economica rispetto alle ID, costerà più dell’ID solo per l’estetica (ai consumatori europei piace molto pagare un’auto di più perché esteticamente più cafona).

    L’attuale modello d’attacco della Audi dà qualche indicazione sui prezzi futuri: la e-tron, un suv identico a tutti i suv di un brand che fa della noia il suo vanto, con ben 336 km di autonomia dichiarati (quelli di una 500), ben 230 kw di potenza (addirittura …), un consumo medio di 22,3 kwh/100 Km ha un prezzo d’attacco (scontato) di appena 73.100 euro (senza interni in pelle) e, a mio modestissimo parere, è il suv premium col peggior rapporto prezzo/prestazioni a listino acquistabile in Italia. Come dire, le premesse per fare male ci sono tutte … E il prezzo è già “crollato” perché partiva da 80000, peccato che non lo acquistasse nessuno [ https://auto.hwupgrade.it/news/tecnologia/audi-e-tron-vendite-insoddisfacenti-per-il-nuovo-suv-elettrico_85717.html ], adesso con il 10% di sconto, qualcuno in più lo stanno vendendo …

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome