Home Tecnologia & Industria Audi, 1,2 tonnellate di emissioni in meno ogni EV prodotta

Audi, 1,2 tonnellate di emissioni in meno ogni EV prodotta

0
CONDIVIDI

Audi lancia un programma che vale 1,2 tonnellate di emissioni in meno ogni auto elettrica prodotta. Il programma riguarderà tutta le filiera e sarà realizzato in accordo con i fornitori. Entrerà a regime nel 2025

Come tutti sanno le auto elettriche consentono una forte diminuzione delle emissioni durante l’utilizzo, ma partono con uno svantaggio rispetto alle termiche soprattutto a causa di un processo produttivo molto più energivoro. Soprattutto a causa delle batterie.

Il body dell'Audi e-tron
Il body dell’Audi e-tron, che rende ben visibile l’alloggiamento dell pacco-batterie.

 

Tutti i risparmi in 50 idee

Audi ha creato 30 gruppi di lavoro con la catena dei fornitori nei quali sono stati identificati 50 interventi in grado di garantire circa il 10% di emissioni in meno. Riguardano la produzione delle batterie, ma anche la lavorazione dell’acciaio e dell’alluminio. Comprendono la revisione di tutti i cicli produttivi del materiali, la sostituzione d alcuni di essi con altri dalla lavorazione meno energivora, l’ampio utilizzo di materiali riciclati e un forte aumento nell’impiego di energia da fonti rinnovabili.

Per i futuri contratti di fornitura Audi chiederà ai partner una progressiva riduzione delle emissioni e conta di completare il programma di sostenibilità entro il 2025.

Dal prossimo anno inizierà un secondo ciclo di studi che coinvolgerà anche i sub fornitori. Adottando nuove tecnologie, il programma potrà apportare ulteriori miglioramenti. Secondo i tecnici dell’Audi, infatti, i margini potenziali per ridurre le emissioni sono ancora ampi.

“I margini di miglioramento sono ampi”

audi emissioni co2 brend martins
Bernd Martens

Lo ha detto Bernd Martens, membro del consiglio di amministrazione con  responsabilità sulle forniture e l’It. «Nel primo anno di attuazione del nostro programma di riduzione delle emissioni abbiamo identificato 50 misure concrete da attuare con i nostri partner per contribuire in modo significativo all’ obiettivo di decarbonizzare la compagnia. In secondo luogo daremo più trasparenza all’ attività di tutte la nostra catena di fornitura».

Meno energia per lavorare l’alluminio

I primi e più significativi passi sono stati compiuti nel settore dell’alluminio, la cui produzione richiede un utilizzo intensivo di energia. In questo campo Audi ha già sviluppato numerose innovazioni . Per esempio il cosiddetto ciclo chiuso dell’alluminio sviluppato nella stabilimento di Neckarsulm nel 2017. L’innovazione ha già ottenuto una riduzione delle emissioni pari a circa 90.000 tonnellate nel 2018. Ora il nuovo processo sarà condiviso con fornitori e subfornitori ed esteso a tutti gli stabilimenti del gruppo. I risparmi ottenuti permetteranno di rimpiazzare con alluminio secondario molti dei  componenti oggi realizzati in altri materiali.

Il 10% di emissioni in meno

Mediamente le emissioni di CO2 nella produzione di un’auto elettrica ammonta a circa 10 tonnellate, contro 6 circa i un’auto a motore termico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome