Home Moto & Scooter Arriva la LiveWire: preordini da febbraio, costerà 34.200 euro

Arriva la LiveWire: preordini da febbraio, costerà 34.200 euro

0
CONDIVIDI

Arriva la LiveWire: preordini da febbraio e un prezzo di 34.200 euro per la prima Harley Davidson tutta elettrica, che sarà consegnata in Europa a partire dalla seconda metà di quest’anno.
L’avevamo vista ad Eicma 2018 e sembrava ancora ben lontana dal debutto sul mercato. Invece Harley Davidson ha colto l’occasione del CES 2019 a Las Vegas per annunciare che il suo primo modello elettrico, la LiveWire, sarà in vendita anche in Italia già da febbraio (sul sito i preordini), con le prime consegne previste per la seconda metà dell’anno. Appena un mese d’anticipo per gli appassionati d’Oltreoceano, che già possono opzionarla e potranno mettersi in sella da agosto. Sborsando però una bella cifra: gli americani la pagheranno almeno 29.799 dollari (prezzo base) e gli europei, italiani compresi, addirittura 34.200 euro.

Potranno così godere di una moto non potentissima, e tuttavia con un’accelerazione da 0 a 100 in 3,5 secondi e con un’autonomia dichiarata di 177 km (nel ciclo urbano). Potenza e velocità massima sono ancora un mistero, ma quando, ormai quattro anni fa, fu presentato il progetto, la casa americana parlò di 75 cavalli e 150 km/h circa di velocità massima. Sarà offerta con due modalità di ricarica: una fast di livello 3 in corrente continua che consentirà il pieno in circa un’ora, e una lenta (livello 1) utilizzabile nella presa domestica che permetterà di incamerare circa 21 km di percorrenza per ogni ora di connessione alla rete.

La power unit battezzata HD Revolution è a magneti permanenti ed è dotata di sistema di recupero di energia in frenata e promette una guida emozionante, nonostante l’assenza del classico rombo del bicilindrico americano. Il sound però non sarà semplicemente quello dei normali motori elettrici perché la casa di Milwaukee avrebbe studiato una “voce” per il suo gioiello elettrico, molto simile a quella di un jet in decollo. Harley Davidson approfitta poi del salto tecnologico verso le emissioni zero per entrare anche nell’universo della connessione attraverso un pacchetto denominato HD Connect Service che consente di visualizzare a distanza, attraverso lo smartphone e un’App dedicata, tutti i dati chiave relativi alla moto che compaiono sull’ampio display da 4,3 pollici. Compresa la localizzazione tramite Gps.


Dal punto di vista ciclistico troviamo una forcella Showa SFF-BP accoppiata a un monoammortizzatore Showa BFRC-lite, completamente regolabile e pneumatici Michelin sport. La frenata è assicurata da pinze freno Brembo che agiscono su un doppio disco da 300 mm di diametro. ABS di serie assieme al controllo di trazione. La trasmissione finale è a cinghia. Tre i colori disponibili: Yellow Fuse, Orange Fuse e Vivid Black.

Il prototipo di scooter
e quello della dirt bike

Presentando la nuova moto il presidente Matt Levatich ha ricordato il programma strategico di Harley Davidson che prevede un’ intera gamma di due ruote elettriche, monopattini compresi, entro i prossimi dieci anni. A Las Vegas sono stati presentati due modelli, per ora a livello di prototipi: si tratta di una dirt bike e di uno scooter.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome