Home Moto & Scooter AppScooter, la risposta olandese al made in China

AppScooter, la risposta olandese al made in China

0
CONDIVIDI

Si chiama Bolt e viene dall’Olanda la risposta europea all’invasione degli scooter made in China. Con il suo modello AppScooter totalmente gestito da cellulare, l’azienda olandese conta infatti di sfondare sul mercato, vendendo 250 mila esemplari entro il 2020.

I primi saranno sul mercato all’inizio del prossimo anno, ma già li vedremo fra pochi giorni esposti all’Eicma di Milano. L’AppScooter promette meraviglie: autonomia fino a 400 chilometri (a velocità costante di 25 kmh), accelerazione da 0 a 45 kmh, che è anche la velocità massima, in 3,3 secondi. L’azienda ha appena concluso un round di finanziamento in crowfunding che ha fruttato 3 milioni di euro, raccogliendo l’adesione di circa 2 mila sottoscrittori.

Il cofondatore Edwin Berkhout esprime “grande soddisfazione” per aver conseguito un risultato doppio rispetto alle attese e sostiene che i fondi “serviranno a finanziare la commercializzazione in tutta Europa, dove il mercato degli scooter vale 33 miliardi di euro”. “Il nostro obiettivo _ ha aggiunto _ è contribuire alla completa sostituzione dei veicoli con motore termico entro i prossimi dieci anni”. La principale caratteristica di AppScooter è l’interconnessione totale. Sarà gestibile tramite smartphone, ma a sua volta, durante la marcia, il display sul cruscotto consentirà di operare tutte le funzioni di un cellulare, di ascoltare musica, di immortalare immagini del viaggio, di orientare il guidatore in collegamento gps.

Sarà totalmente configurabile dal cliente in fase di pre ordine, sia per i colori, sia per i motori da 2-4 e 7 kW, sia per la capacità delle batterie agli ioni di litio modulari montate nella plancia poggiapiedi dello scooter, partendo da una autonomia minima di 60km. La rivoluzionaria collocazione delle batterie e le ridotte dimensioni del motore consentono una capacità di 65 litri per il vano porta oggetti sottosella. Il prezzo è di 2.990 euro. Stando alle indicazioni fornite dal sito Bolt, l’AppScooter consente di risparmiare 3.837 euro in sei anni di utilizzo rispetto a un veicolo a motore endotermico. Questo in gran parte per i minori consumi: solo 184 euro nei sei anni con una percorrenza media di 10 mila km all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome