Home Due ruote Ancma: maggio elettrico a gonfie vele (+39,1%)

Ancma: maggio elettrico a gonfie vele (+39,1%)

2
CONDIVIDI

Nonostante l’ “effetto attesa” per gli incentivi statali abbia, di fatto, frenato il  potenziale del mercato, anche il mese di maggio conferma la spinta vigorosa delle due ruote elettriche. I dati Ancma.

Il report mensile sulle vendite di ciclomotori, scooter e motocicli stilato da Confidustria Ancma mostra infatti come il mercato elettrico mantenga il suo trend di crescita da inizio anno. I dati riportano un bilancio 2022 ad oggi molto positivo, con 5.610 veicoli venduti, pari ad un incremento del 54,8% rispetto ai primi cinque mesi del 2021.

Maggio ha riportato il volume dei veicoli elettrici immatricolati in media con i primi tre mesi dell’anno, dopo che aprile aveva fatto registrare un calo notevole. Anche a causa di mancate garanzie sull’arrivo di nuovi incentivi all’acquisto. Il settore elettrico ha messo in strada questo mese 1.261 mezzi, con una crescita del 39,1% rispetto a maggio 2021.

Considerando che gli incentivi statali alla fine sono arrivati, ma in chiusura di mese (25 maggio), e che permangono difficoltà globali di approvvigionamento dei materiali, per il segmento si tratta di numeri positivi che fanno ben sperare.
Numeri ancora di nicchia guardando all’intero settore motociclistico ma in costante crescita.

Ciclomotori e scooter ok

Entrando più nello specifico delle vendite, ciclomotori e scooter elettrici continuano ad avere un buon andamento. Nei primi cinque mesi del 2022 sono stati immatricolati 2.031 ciclomotori e 3.300 scooter a zero emissioni, con percentuali in netta crescita rispetto allo stesso periodo del 2021.
Per i motocicli, invece, i numeri si mantengono stabili (279) ma nettamente più bassi rispetto ai “fratelli” di categoria inferiore. Evidenziando, chiaramente, quanto ancora l’elettrico faccia poca breccia nel cuore dei centauri appassionati.

Per la mobilità urbana e quotidiana, invece, la scelta elettrica sembra sempre più un’opzione valida.
Basti pensare che nella Top-5 dei ciclomotori più venduti da gennaio 2022, ci sono ben due modelli elettrici: Super Soco CUx (3°) e NIU N-Series (5°).
E il numero dei “cinquantini” elettrici sale a 7 considerando la Top-30. Non male.

Tra gli scooter, invece, dove la concorrenza è molto più alta, il primo elettrico in classifica è Piaggio One (30°).

— Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. …c’è chi continua a remare contro, presso i centauri, paventando grandi fregature, demonizzando le moto elettriche, definendole moto a pila, manco fossero quelle per bambini. Basta andare su You Tube su “Il DNA del biker” (DNA di che? Direi io). Per leggere gli attacchi paranoici del soggetto. E dire che una elettrica la ha provata, dopo aver fatto prima una votazione sul suo canale, per vedere cosa ne pensavano i suoi “estimatori”, quindi avuto esito positivo, ha “testato” (con una serie di pregiudizi incredibile!) una SuperSoco TC max e non pare si sia trovato così male! Mah… interessi trasversali?! E’ la moto che possiedo io, ci ho fatto già più di 30000 km, chi la ha provata la ha definita “un esperienza piacevole”…

    • /// interessi trasversali?! \\\ Puó darsi che abbiano influito anche quelli ma direi che, in genere, nell’acquisto di una moto il fattore decisivo sono le emozioni che il veicolo riesce a dare (infatti nel settore degli scooter, dove il lato pratico è piú importante, i modelli elettrici sono stati accolti meglio) Il problema è che al momento le emozioni comprendono il rumore del motore, l’uso del cambio e cosí via, di conseguenza le moto elettriche partono svantaggiate, salvo ripensamenti degli scettici dopo una prova su strada. Forse ci vorrebbero modelli come la Revonex (https://www.vaielettrico.it/kymco-raddoppia-arriva-revonex-e-sara-made-in-italy/) per allettare gli amanti del termico senza scoraggiarli con prezzi ancora poco proponibili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome