Home Vaielettrico risponde Anche Marco pensa alla MG4, ma la ricarica…

Anche Marco pensa alla MG4, ma la ricarica…

16
CONDIVIDI

Anche Marco pensa alla MG4, ma è perplesso sulla ricarica, non avendo un posto-auto personale: “Sto per buttarmi in un’insensata e costosa avventura?“. Vaielettrico risponde. I vostri quesiti vanno inviati a info@vaielettrico.it .

Anche Marco pensa alla MG4: Ho visto il vostro test…

Il video-test di Paolo Mariano della MG4 ha già registrato oltre 43 mila visualizzazioni sul nostro canale YouTube.

“Qualche giorno fa ho avuto un’interessante offerta di lavoro, il che mi costringe a valutare l’acquisto di un’auto. Ed ecco che scatta la scintilla del “perché non elettrica?”. Il mercato offre interessanti modelli e, come spesso accade, quelli che più mi attirano hanno prezzi non proprio amichevoli, se confrontati con le analoghe termiche. E comunque un po’ troppo distanti dalle mie possibilità/convenienze economiche. Ma ho scoperto, colpevole-innocente il vostro Paolo Mariano su YouTube, la MG4. E la scintilla è diventata scimmia. In particolare, il modello con batteria da 61 kWh e motore da 135 kW versione luxury. La ritengo un ottimo compromesso qualità/prezzo ed è quel che ho intenzione di acquistare, se va in porto il nuovo lavoro. Ho già rotto le scatole a tutti i venditori del centro/nord per sapere di offerte e disponibilità. Scoprendo che il prezzo è quello, 32/33 mila euro con incentivi e sconti, fisso ed invariabile. E che la disponibilità rientra in tempi ragionevoli, 3 o 4 mesi, forse prima.

anche marco pensa alla mg4L’ho anche provata, ma devo vincere l’ansia da ricarica di mia moglie

Ho anche avuto modo di fare un piccolo giro su una MG4 di prova e l’ho trovata divertente. Insomma, anche se non è la Ford Mustang Mach-E, la MG4 concretizza l’idea di possedere  finalmente un’elettrica. A dispetto di pareri contrari alle EV e, soprattutto, dell’ansia da ricarica di mia moglie. Sto facendo una sciocchezza? Stimo una percorrenza giornaliera lavorativa da 50 a 150 km e tale distanza potrebbe raggiungere una volta a settimana i 350 km. Queste percorrenze non saranno continue, ma intervallate da una o due soste abbastanza lunghe, che possono permettere una buona ricarica. Abito in provincia di Ancona e gli spostamenti sono in zone ricche di colonnine. Il programma A Better Route Planner (ABRP) sulle massime distanze mi propone una sosta di 15 minuti per ricarica: ne avrei a disposizione anche di più. Ho stimato anche un viaggio in Calabria, volendo poter utilizzare l’auto anche per diletto, e ho trovato fattibile il viaggio“.

Anche Marco pensa alla MG4Anche Marco pensa alla MG4: sto per buttarmi in un’avventura insensata?

Ma c’è un MA: non ho un garage, ovvero un posto-auto personale e non ho i pannelli fotovoltaici o l’eolico. La stragrande maggioranza delle volte parcheggio di fronte al mio giardinetto, e sarei a portata di presa Schuko (ho 4,5 kW). E, se necessario, ricaricherei con l’unico problema di mettere idonea protezione al cavo ad evitare inciampi dei rari pedoni (solo qualche condomino). A meno di 300 metri da casa c’è una colonnina Enel da 22 kW ed altre sono non molto lontano. E comunque sarei sempre possessore di un’ulteriore auto a propulsione convenzionale. Potrei anche considerare l’installazione di una colonnina da 7 e qualcosa kW da posizionare bordo giardino e renderla usufruibile dal vicinato. Credo ci sia una possibilità di questo tipo prevista proprio da Enel.. Come ricarica notturna dovrebbe andar bene. Ripropongo la domanda: sto per buttarmi in una insensata e costosa avventura? Il non avere un’autorimessa o posto garantito può rivelarsi un incubo elettrico, come dice Petrol Per su YouTube??“.  Marco de Santis

anche marco pensa alla MG4Non vediamo problemi per la ricarica. E la moglie, vedrà…

Risposta. Non ci sembra affatto un’avventura insensata. Una ricarica da 4,5 kW, se gestita nella massima sicurezza (con l’assistenza di un elettricista specializzato), è più che sufficiente per i suoi normali spostamenti. Mentre per i viaggi lunghi ci si può servire delle colonnine in corrente continua senza soste troppo lunghe, considerando che la MG4 64 kWh carica fino a 135 kW. Quanto all’ansia da ricarica della moglie, vedrà che passerà in fretta. Tanti nostri lettori ci hanno avuto a che fare, salvo vedere poi subentrare il problema contrario. Presa dimestichezza, la signora non la molla più l’auto elettrica. Quindi: tranquillo e in bocca al lupo per il nuovo lavoro.

Apri commenti

16 COMMENTI

  1. La soluzione di ricarica potrebbe risultare banale,collego una presa o Wall box dal giardino,ma l’auto è parcheggiata in posto comune e il cavo attraverserebbe un pedonale in comune…prima dell’acquisto auto io farei un giro da un consulente in impiantistica che saprà progettarmi l’impianto più consono alla situazione e mi saprà guidare nel rispetto normativo in modo da essere coperto anche dalla classica polizza assicurativa domestica…se non si è nel proppio privato,vai a sapere gli altri cosa potranno inventarsi….poi per istallazione Wall box anche in favore dei condomini o terzi io proppio eviterei…..mi spiace smorzare gli entusiasmi ma di natura cerco di pensare al peggio per potermi preparare al meglio🖖

  2. Mi correggo: da al massimo 3,5 kVA che a seconda dello sfasamento (il così detto fattore di potenza) potrebbe anche esser meno di 3 kW.

  3. La presa a spina Schuko, non può portare 4,5 kW. È una presa che porta massimo 16 A che moltiplicati per 220 V, da al massimo 3,5 kW, surriscaldamenti permettendo…… attenzione a questi semplici calcoli, pena sorprese sgradite

  4. Caro Marco non fatevi paturnie inutili te e tua moglie, guido solo elettrico da 4 anni e ho imparato a gestire l’ansia da autonomia e ricarica, per prima cosa fai un abbonamento Enel x da 25 o 45 € e pou carichi alla colonnina vicino casa, di notte o quando porti fuori il cane come faccio io, seconda cosa vai su Google Maps e imposti su “altro” colonnine di ricarica fast (l’ho scoperto da poco..) e a quel punto tua moglie come la mia si mette serena..

  5. Situazione simile alla mia. Consominio, no box, no posto di proprietà solo posti comuni.

    Però ho la finestra della cantina a livello del parcheggio e da li vorrei montarmi una prism solar RFID da 7,4 Kw dilogante con il mio FV ed attivabile tramite chiave (voglio usa5rla solo io).

    Mi sono posto la stessa domanda (sulle difficoltà che posso incontrare) e per la stessa macchina (MG4) che domani vado a provare.

    • Quindi andrebbe a litigare con i vicini che legittimamente parcheggeranno le loro auto davanti alla finestra della sua cantina? “solo posti comuni” dice.
      Non mi sembra il massimo a meno che i posti comuni bastino e avanzino per tutti i condomini e per cortesia gli altri le lascino sempre un posto libero nei pressi della colonnina.

  6. Che dire ottimale sarebbe poter parcheggiare al interno del giardino, come hanno fatto qui da me. Per quanto riguarda l’ansia da ricarica della moglie non è ancora svanita, è sempre nel dubbio anche se più di qualche volta siamo partiti per la grande città senza guardare autonomia e senza pianificare nulla con oltre 20.000km ci fai l’occhio, se riesci a fare il viaggio o pure no come si fa con le endotermiche guardando la lancetta, comunque ci son sempre le fast.

    Per il resto buona BEV

  7. Comunque io più della presa schuko nei pressi (troppe variabili, verifica cavi, verifica se la schuko stessa sopporta 2 kW per 10 ore; quasi quasi meglio installare una wb da esterno) punterei alle colonnine presenti a 300 metri da casa.
    Con una bella flat potresti pagare comunque molto poco e in piena sicurezza.

    • Concordo con te ma serve un piano B, se quella colonnina è occupata o non funziona non può andare a lavoro in taxi il giorno dopo. Quindi avere un punto sicuro dove ricaricare in modo esclusivo e certo è vitale. Probabilmente dovrà verificare/adeguare la sezione dei cavi che arrivano fino alla presa in giardino.

  8. Hai a portata una presa schuko da 4.5 in giardino? E allora sei assolutamente a posto. Luce verde per l’acquisto e ottima scelta!! Bravo!!

  9. Ritirato Peugeot E2008 al 1′ ottobre. A parte circa 20Kw caricati a consumo il resto col carichino a casa. L’ansia di mia moglie si è trasformata nel fatto che moglie e figlia si sono impossessate della macchina (mia). Km ad oggi 4500.
    Quanto alle app per le ricariche mia figlia mi ha sorpassato alla grande. Questa è la mia esperienza con le ex scettiche che avevo in casa.

    • questi sono errori che si pagano caro mio … quando compri un’elettrica per te devi alimentare le incertezze della moglie altrimenti te la rubano subito, se ci avessi pensato saresti riuscito a tenertela almeno per 10.000 km. Adesso valle a dire la macchina è mia compratene una tua elettrica. … comunque sappi che le zoe usate di 3 anni si trovano a un prezzo buonissimo ehehehehe auguri! 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome