Home Aziende e flotte Amazon Prime ordina a Rivian 100 mila furgoni elettrici

Amazon Prime ordina a Rivian 100 mila furgoni elettrici

0
CONDIVIDI
Furgone Rivian
Il furgone per consegne di Rivian, già con le insegne Prime Amazon

Amazon Prime ordina a Rivian 100 mila furgoni elettrici. Sì, avete letto bene: 100 mila, da consegnare dal 2021 al 2024, per un valore stimato in circa 4 miliardi di dollari, pari a oltre 3,6 miliardi di euro.

Un affare gigantesco , a sorpresa

Bezos 2
Jeff Bezos

È stato lo stesso patron di Amazon, Jeff Bezos, a dare il sorprendente annuncio. Lo ha fatto al National Press Club di Washington, in una conferenza-stampa convocata per annunciare gli impegni di Amazon per contrastare il climate change. La notizia è clamorosa per almeno due buoni motivi. Il primo è che si tratta del maggior ordine di veicoli elettrici nella storia e di uno dei più importanti in assoluto. Il secondo è che riguarda un furgone di cui fino a ieri tutti ignoravano l’esistenza. Rivian (qui il sito) è un’azienda tuttora in fase di start-up, che non ha ancora consegnato alcun veicolo. E che finora aveva annunciato solo il prossimo avvio della produzione di un pickup, il Rivian R1T, e di un SUV, il Rivian R1S. Entrambi elettrici ed entrambi molto lodati dai media americani, che si aspettano grandi cose dall’azienda fondata da RJ Scaringe.

Pick up Rivian
Il pick-up elettrico della Rivian: negli Usa costerà 68 mila dollari

Ma nessuno sospettava che nel “tubo” Rivian avesse in preparazione un van. E che Bezos, uno dei primi a credere in colui che viene ritenuto il nuovo Elon Musk, potesse firmare un ordine di queste dimensioni. Con una tempistica ben studiata, comunque, Scaringe ha messo in rete la prima immagine del suo furgone, già con le insegne di Amazon Prime. Prendendo tutti in contropiede. Si può immaginare come la notizia sia stata presa dalle parti di Detroit, dove hanno sede le Big Three che hanno sempre dominato anche questo mercato.

RJ Scaringe, il nuovo Elon Musk

Scaringe
RJ Scaringe (seduto sul suo pick-up) con due collaboratori. È originario della Florida.

Ma chi è RJ Scaringe, il fondatore di Rivian? Faccia pulita, occhiali da intellettuale, RJ è un laureato del prestigioso Mit di Boston. Un ingegnere meccanico che fin da bambino aveva la passionaccia per l’auto (guarda la storia). Passava le giornate nel garage di un vicino ad aiutarlo a rimettere in sesto una Porsche 956 S. Ma il suo sogno, ha raccontato a ‘Forbes’, era di costruire un giorno una sua auto. Con un cruccio: che le macchina fossero ancora oggetti inquinanti. Poco dopo la laurea, il grande passo: a 26 anni a Plymouth, nel Michigan, fondò la Rivian. I primi anni furono durissimi: RJ progettò e costruì il prototipo di uno sport coupé elettrico,  ma la fredda accoglienza lo indusse a desistere dall’idea. Seguirono anni di studio, di lavoro sui due veicoli che ora stanno per vedere la luce. Accomunati da una parola: avventura. Un Suv e un pick up studiati per chi ama le montagne e le grandi praterie degli States. Entrambi 4×4 con una dotazione di batterie spaventosa: 180 kWh, con un’autonomia di quasi 650 km. E un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3 secondi.

Suv Rivian
Il Suv della Rivian: le consegne inizieranno nel 2020